Home » Società » Attualità » Giornata mondiale dell'Ambiente 2014, allarme innalzamento del mare

Giornata mondiale dell'Ambiente 2014, allarme innalzamento del mare

Il 5 giugno anche l'Italia celebra l'ambiente e invita i cittadini a riflettere sull'impatto del loro stile di vita sull'ambiente

Giornata mondiale dell'Ambiente 2014, allarme innalzamento del mare

Il 5 giugno tutto il mondo celebra la Giornata mondiale dell’Ambiente 2014, l’evento che dal 1972 riporta l’attenzione delle nazioni sulla tematica ambientale. Il tema scelto quest’anno è la difesa delle piccole isole che, con il surriscaldamento globale e il conseguente scioglimento dei ghiacci, rischiano di restare sommerse dall’innalzamento del livello del mare. I più a rischio sono gli atolli del pacifico: dalle Barbados, paese ospitante, è partita la campagna “Raise your voice not the sea level” (alza la voce, non il livello del mare). Il Wwf, nel frattempo, continua con il suo impegno per la difesa della foresta tropicale in Amazzonia.

I cibi più inquinanti
A Firenze, Coldiretti ha lanciato un nuovo allarme, quello dei prodotti importati, che spesso impiegano giorni e svariati chilometri per arrivare nei nostri mercati, con un enorme impatto sull’ambiente. Il problema deriva dall’ambizione degli italiani di mangiare frutta e verdura in tutte le stagioni – fragole e ciliegie d’inverno e cavoletti di Bruxelles d’estate. In una lista stilata dall’organizzazione, le ciliegie cilene, i mirtilli argentini e gli asparagi del Perù ottengono la maglia nera. Ma la lista è lunga, e comprende anche le more del Messico e i cocomeri del Brasile.



Gli eventi in Italia
A Torino
Cinemambiente, la rassegna cinematografica dedicata alle tematiche ambientali, chiude la sei giorni dedicata ai documentari con la premiazione dei vincitori e la proiezione di "Sole da spiaggia" e "Thuletuvalu", un documentario che racconta i cambiamenti climatici con gli occhi due parti del mondo agli antipodi, un'isola del Pacifico e un paese in Groenlandia.

Trieste si prepara ad accogliere i giovanissimi per Trieste ama l'Ambiente, evento aperto anche alle famiglie con 40 attività per i bambini e ragazzi fra laboratori, letture e mostre a tema.

A Milano si parlerà di inquinamento, con la campagna di sensibilizzazione Basta mozziconi a terra che ha l'obiettivo di debellare i fastidiosi e pericolosi inquinanti dalle nostre strade.

A Biella il Touring Club Italiano organizza una due giorni sul tema della riconversione industriale dal titolo Turismo postindustriale e ecosostenibile: dalla fabbrica alla riscoperta del paesaggio agropastorale che culminerà sabato 7 con un workshop e domenica 8 con itinerari nel biellese.

Nel Palermitano, a Bagheria laboratori e convegni sulla sostenibilità, a Monreale l'ARCI organizza insieme ad esercenti locali e artisti organizza mostre e laboratori dedicati al riciclo creativo e alle tematiche ambientali che gli anni scorsi hanno visto i partecipanti all'evento riqualificare alcune parti dell'abitato.

Di Caterina Michelotti © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami