Home » Società » Attualità » Gli eventi più importanti del 2020

Gli eventi più importanti del 2020

Cosa è accaduto nel 2020? Ecco, mese per mese, i fatti più salienti di questo anno che stiamo per lasciarci alle spalle

 Gli eventi più importanti del 2020

Capodanno è a due passi. Quando un anno volge al termine e un altro è pronto a prendere il volo, siamo soliti guardare al futuro pieni di buoni propositi. È l'ora di fare bilanci, capire quello che è andato per il verso giusto e cosa c'è da migliorare, mettendo in conto la consapevolezza che è non è possibile riavvolgere il nastro. Le cinquantadue settimane che hanno caratterizzato il 2020 ormai agli sgoccioli sono state costellate da numerosi episodi, sui quali di certo l'avvento del Coronavirus ha avuto un ruolo da non felice protagonista. La pandemia ha provocato un terremoto mondiale con conseguenze inimmaginabili sul regolare svolgimento delle attività, in ogni ambito professionale. Avvenimenti culturali, sportivi, festività e ricorrenze: tutto è stato messo in stand by. Però, come si suol dire, lo spettacolo è andato avanti e giorno dopo giorno anche questo anno ha preso il suo ritmo.

Quali sono gli eventi che rimarranno nella storia del 2020
? Rivediamoli insieme, mese per mese.

 

Gennaio

L'anno inizia per il mondo con un “nemico invisibile”. Il Covid si affaccia in Europa, causando migliaia di contagi in una manciata di giorni. In realtà, secondo gli studi, già a settembre 2019 aveva iniziato a circolare questo virus proveniente dalla Cina. Solo a fine mese, però, l’Oms dichiara l’emergenza sanitaria pubblica con coinvolgimento internazionale. Nel frattempo, l’Italia blocca i collegamenti con la Cina, per evitare una rapida diffusione dei contagi.

Credits: Foto di Daniel Roberts | Pixabay

 

Febbraio

L’11 febbraio arriva la denominazione scientifica della malattia causata dal Coronavirus, è Covid-19. I primi casi in Italia risalgono al 21 febbraio. In quel giorno si sono registrati diversi contagi in Lombardia, in particolare nel lodigiano. Passa (quasi) inosservata la dipartita di Kirk Douglas a 104 anni mentre riesce ad acquistare un po' di spazio mediatico il Festival di Sanremo, con Diodato sul gradino più alto del podio.

 

Marzo

Il Coronavirus inizia a interessare diverse provincie italiane. Il 4 marzo il Governo sospende le attività universitarie e scolastiche. I positivi risultano già 2.700. La Lombardia l’8 marzo viene dichiarata “zona rossa”. Il giorno dopo il Presidente del Consiglio dei Ministri estende le misure restrittive in tutta Italia. È l'inizio del lockdown e dell'#iorestoacasa. Due giorni dopo e l’Oms dichiara la pandemia mondiale. A Tokyo si svolge ugualmente la cerimonia di accensione della fiaccola delle Olimpiadi 2020. Più tardi si deciderà che i giochi non verranno svolti. Così come l'Uefa metterà in stand by il Campionato Europeo e, in generale, tutto il mondo dello sport subirà un arresto.

 

Aprile

È ancora la pandemia a tenere banco. Niente Pasqua, riti religiosi inclusi. Le attività procedono in streaming e in smart working.Le misure restrittive iniziano a dare i frutti sperati con i decessi in fase calante, i guariti in accelerata e il rapporto tra nuovi casi e tamponi tra i più bassi dall’inizio della pandemia. Tra le vittime illustri, Luis Sepulveda, che muore il 16 aprile.

 

Maggio

Tra paura e speranza ha inizio la fase 2 della lotta al Covid-19 con una graduale ripresa della quotidianità. I numerosi Dpcm iniziano ad allentare le misure restrittive - con la riapertura delle attività commerciali e la possibilità di tornare a spostarsi anche dall’estero - ma resta l'obbligo di indossare la mascherina in tutti i luoghi chiusi, aperti al pubblico. Purtroppo questo mese passa agli annali anche per la morte di Ezio Bosso, avvenuta il 15 maggio a seguito dell'aggravarsi delle sue precarie condizioni si salute.

Credits: Foto di @Christo Anestev | Pixabay

 

Giugno, Luglio e Agosto
Nell'aria ci sono fiducia e ottimismo. Il Covid-19 sembra quasi arginato nonostante i continui moniti di virologi e scienziati. Il governo predispone diversi fondi, come il “Bonus Vacanze”, per incentivare la ripresa. Dopo il Ferragosto, però, qualcosa cambia. La riapertura dei locali e delle discoteche dà di nuovo un'accelerata al diffondersi del virus. In Sardegna, nel mese più caldo dell'estate, si registra il più grande focolaio nazionale. L'estate porta via anche il Maestro Ennio Morricone che muore a seguito di una caduta il 6 luglio, e l'attrice Franca Valeri, deceduta poco più di un mese dopo, il 9 agosto.

 

Settembre

Inizia la scuola tra timori e perplessità. I piccoli in classe, i più grandi a casa. Il sistema tiene ma il virus inizia a fare capolino anche negli asili. E, nel gossip, impazza la notizia del contagio per i coniugi Beckham. Pare sia avvenuto in quel di Los Angeles dove i due sono volati per presenziare ad alcuni incontri ed eventi legati alla squadra di calcio di proprietà del marito. Tra party, incontri con giornalisti e calciatori, foto con i fan, la coppia si sarebbe infettata ma senza manifestare i sintomi. Nel frattempo in TV prende il via Grande Fratello VIP (con tante passerelle ma share da montagne russe) e, in una puntata, direttissima su Gabriel Garko che fa coming out...

 

Ottobre

A novant'anni muore lo 007 più noto del pianeta, Sean Connery. Intanto la corona inglese combatte con il rifiuto del Principe Harry di tornare a casa su invito della Regina. L’ex duca pare che voglia evitare spostamenti, visto che in Inghilterra il virus è tornato a essere prepotente. Per la sua salute e quella di Meghan e di Archie, il Principe avrebbe chiesto a Queen Elizabeth di posticipare l’incontro.

 

Novembre

Il mese inizia con la morte di Gigi Proietti, avvenuta proprio il giorno del suo ottantesimo compleanno, il 2 novembre e si conclude con un'altra celebre dipartita, quella di Diego Armando Maradona. Il Covid continua a tenere banco. Nel giorno in cui gli americani eleggono il loro presidente, al secolo Joe Biden, in Italia un nuovo decreto, in vigore dal 6 novembre fino al 3 dicembre 2020, individua nuove misure restrittive.Il Bel Paese è diviso in tre aree, corrispondenti ai livelli differenti di criticità, giallo, arancione e rosso.

 

Dicembre

Il Covid ha accompagnato l’intero anno. Il governo, per scongiurare un’eventuale terza ondata con l’inizio dell’anno nuovo, dispone nuove limitazioni. Il Dpcm 3 dicembre, in vigore fino al al 6 gennaio 2021, predispone vincoli agli spostamenti, anche tra Regioni gialle. Natale, Santo Stefano e Capodanno vengono festeggiati in casa propria. L'anno si sta per chiudere con oltre 80milioni di contagi ma con la partenza della campagna per il vaccino in tutti i paesi dell'Unione Europea. Il 2020 saluta anche un altro campione del calcio, vinto da un male incurabile, Paolo Rossi. 


Credits: Foto di @Andrea Toxiri | Pixabay

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami