Home » Società » Attualità » Due giornalisti uccisi in diretta: l'assassino pubblica il video sui social e si toglie la vita

Due giornalisti uccisi in diretta: l'assassino pubblica il video sui social e si toglie la vita

L'uomo che ha ucciso i due giornalisti in diretta è un loro ex collega. La polizia lo bracca e lui si toglie la vita

Due giornalisti uccisi in diretta: l'assassino pubblica il video sui social e si toglie la vita

Si chiama Vester Lee Flanagan, conosciuto nel settore come Bryce Williams, l'uomo afroamericano di 41 anni che in Virginia ha sparato a Alison Parker, reporter di 24 anni, e Adam Ward, cameraman di 27 anni. Le due vittime stavano intervistando e la direttrice della Camera di commercio davanti alle telecamere della WDBJ7. Anche la donna intervistata è stata colpita in modo grave, ma è fuori pericolo.

Flanagan subito dopo l'omicidio consumatosi in diretta, ha inviato alla ABC un documento di 23 pagine dove spiega il suo movente. Dice di aver perso la testa in seguito alla sparatoria di Charleston, durante la quale persero la vita 9 afroamericani. Sfoga il suo disagio nel sentirsi discriminato sul lavoro, parlando anche di molestie.

 

«Ho tutto il diritto di essere arrabbiato -scrive poi nel documento- e sui miei proiettili ho inciso le iniziali delle vittime»


Pubblica il video dell'omicidio sui social  

Flanagan ha ucciso Alison e Adam in diretta, mentre erano collegati con TV locale per la quale lavoravano. Dalla Wdbj7 immediatamente tolgono il collegamento, ma è lo stesso omicida che pubblica il filmato sui social network durante la sua fuga. Ciò che non è stato mostrato in TV di questa terribile giornata inizia quindi a rimbalzare sui principali canali social.

Durante il video l'omicida spiega che la reporter Alison Parker fece dei commenti razzisti in passato, lui si mosse denunciando tale comportamento ma non riscosse alcun risultato. Per quanto riguarda il cameraman invece, sembra che si lamentò di lui in passato, in direzione.

Su Twitter, Facebook e Youtube, Flanagan ha pubblicato il video e invitato i suoi followers a prenderne visione. Tutto ciò mentre si trovava in fuga, durata ben poco.

Braccato dai poliziotti, si toglie la vita

Vester Lee Flanagan, giornalista di 41 anni colpevole della morte di due ex colleghi, fugge al volante di una Ford Mustang, viene poi trovato dalla polizia sulla Virginia Intestate e subito si spara un colpo alla testa. Muore la sera in ospedale.
 

Di Claudia Lemmi © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami