Home » Società » Attualità » Decadenza di Berlusconi: il primo voto della Giunta

Decadenza di Berlusconi: il primo voto della Giunta

Primi passi in Giunta per la decadenza di Silvio Berlusconi da Senatore: mercoledì sera la prima votazione ha boicottato la relazione Augello.

Decadenza di Berlusconi: il primo voto della Giunta

Mercoledì sera prima votazione in Giunta per decidere della decadenza di Silvio Berlusconi dal ruolo di Senatore: bocciata per quindici voti contro uno la relazione di Andrea Augello. In questa veniva proposto di confermare a Silvio Berlusconi la carica di Senatore, nonostante la condanna definitiva confermata dalla cassazione per quattro anni con l'accusa di frode fiscale nel processo di compravendita dei diritti Mediaset.
Il prossimo appuntamento è ora verso i primi di ottobre, quando la Giunta per le elezioni del Senato si riunirà nuovamente per votare la decadenza.

Voto relazione Augello

La votazione
L'unico a votare a favore della relazione pro Berlusconi è stato lo stesso relatore, Andrea Augello (Pdl). Il resto dei membri della Giunta, proveniente nella maggioranza da Pd, il M5S, Scelta civica e Sel hanno respinto la richiesta di mantenere Silvio Berlusconi Senatore. E gli altri? I rappresentanti di Lega, Pdl e Gal sono usciti dall'aula con aria di sdegno, abbandonando i lavori, dopo la bocciatura di due questioni preliminari al voto.

Una scelta, la loro, che ha lasciato di stucco in molti e ha dato il via libera alle reazioni dei presenti in Giunta. «La decisione – ha affermato Giuseppe Cucca, deputato del Pd - è stata assunta sulla base dei ragionamenti fatti nel corso del confronto. Dispiace che i colleghi del Pdl abbiano abbandonato i lavori». Più polemico invece il capogruppo del M5S in Giunta, Mario Giarrusso: «Si è trattato - ha detto - di una grave mancanza di rispetto nei confronti delle istituzioni. C’era stato un dibattito molto tecnico e molto sereno, non ci aspettavamo questo gesto».

Voto relazione Augello

I prossimi passi per la decisione
La votazione avvenuta mercoledì sera per approvare oppure no la relazione Augello è solo il primo passo verso il vero voto. Infatti la decisione riguardo decadenza o meno di Silvio Berlusconi da Senatore avverrà solo i primi di ottobre, periodo in cui la Giunta delle elezioni si riunirà nuovamente per votare. Dopodiché dovremo attendere metà ottobre, quando la palla balzerà tra le mani dei membri di Palazzo Madama e verrà votata da questi a scrutinio segreto.
Il Movimento 5 Stelle, intanto, continua la propria lotta per rendere il voto palese, unico modo, secondo i membri del non-partito, di evitare scorrettezze.

Di Francesca Ferrandi © Riproduzione Riservata
TAG  berlusconi  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami