Home » Società » Attualità » Capodanno Cinese 2020: il 25 Gennaio inizia l'anno del topo

Capodanno Cinese 2020: il 25 Gennaio inizia l'anno del topo

Diverse sono le celebrazioni in molte città d'Italia per l'inizio dell'anno del Topo. Una festa che coinvolge non solo le comunità cinesi

Capodanno Cinese 2020: il 25 Gennaio inizia l'anno del topo

L'Italia sta diventando multiculturale e dopo avere integrato alcune feste di Oltreoceano, come Halloween, anche il Capodanno Cinese (o Festa di Primavera), viene festeggiato e non più unicamente nelle diverse comunità cinesi sparse per la nostra penisola. Questa ricorrenza è tra le più importanti per la cultura orientale, viene infatti anche festeggiata in altri paesi come Corea, Vietnam, Filippine, Indonesia e Taiwan. Come per il nostro Capodanno, vi sono tradizioni culinarie, oggetti simbolici e particolari celebrazioni che continuano a tramandarsi da secoli, ma sappiate che ha calcoli e basi diverse dalla nostra, vediamo perché, come e dove si può festeggiare l'anno del Topo.


Capodanno Cinese, la luna e l'astrologia
Il Capodanno Cinese viene calcolato in base ai cicli della luna e non del sole come per la tradizione europea. I mesi del calendario sono calcolati in base ai noviluni e non al sole, per questo la data può variare e anche di diversi giorni, ogni anno. Anche il riferimento astrologico è diverso, non 12 segni in un anno ma un segno ogni anno. I 12 segni cinesi sono rappresentati da animali, ognuno con un proprio simbolismo, dalla scimmia al drago al cane e si crea così un ciclo di 12 anni che ricomincia quest'anno con il segno del Topo.


Tradizioni principali
Il calendario delle celebrazioni varia ovviamente da luogo a luogo anche in Cina, ma abitualmente vi sono alcune tradizioni del Capodanno Cinese che sono rispettate da tutti.

Lanterne rosse
Le lanterne rosse sono tra i simboli più utilizzati per decorare la casa e gli ambenti interni ed esterni, realizzate in vario materiale e dalle forme più o meno arrotondate. Le vie e i quartieri delle varie città assumono così un aspetto molto gioioso e colorato grazie a queste meravigliose decorazioni. Sono simbolo di fortuna e scacciano il male. Sono così importanti che hanno anche una loro festa dedicata.

Danza del Drago (o parata del Drago)
Altra tradizione importante è la danza del drago, ovvero, durante le varie parate celebrative, vi sono questi draghi realizzati in vario materiale, coloratissimi con testa e coda lunghissima dove si nascondono diverse persone che creano una vera e propria danza con movimenti vari. Sono anch'essi un simbolo porta fortuna oltre che di forza, rispetto e dignità.

Cibi tradizionali
Anche nella scelta del cibo si seguono alcune tradizioni sempre legate a simboli di benessere, salute, fortuna, denaro e famiglia. I ravioli e gli involtini sono segni di ricchezza, le palline dolci di riso rappresentano la famiglia, mangiare pesce favorisce la prosperità, la torta di riso (niangao) porta fortuna nel lavoro e poi vi sono degli spaghetti che sono propiziatori per una vita lunga e felice.


Festeggiamenti in Italia
Difficile avere una mappa precisa di tutti i luoghi dove si festeggia, anche perché le celebrazioni durano due settimane.
L'inizio è il 25 Gennaio ed è Bergamo ad iniziare. Durante il fine settimana celebra con eventi dedicati ai bambini, con degustazioni di piatti per strada e esposizioni sabato 25, la sfilata è domenica 26 per le vie della città.
Milano, oltre alla zona della comunità cinese, si è riempita già da qualche giorno di “topi” in tantissimi luoghi. Molte le installazioni e le vetrine delle griffe e i grandi negozi propongono piccoli eventi come anche oggetti in edizione limitata. La grande parata è però il 2 Febbraio in via Paolo Sarpi, ormai realizzata da diversi anni, diventa sempre più costruita e strutturata coinvolgendo non solo la comunità cinese, ma tutta la zona.
A Prato, storica enclave della comunità cinese in Italia, la sfilata si effettua sabato 1 Febbraio, mentre la domenica è dedicata a degustazioni, eventi e giochi in strada.
Anche Roma celebra il Capodanno Cinese, oltre agli eventi e piccole mostre organizzate nelle vie del lusso, è Piazza San Giovanni ad accogliere domenica 2 Febbraio la parata con i dragoni danzanti.

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami