Home » Società » Attualità » Blue monday: il giorno più triste dell'anno

Blue monday: il giorno più triste dell'anno

Chi ha deciso che il terzo lunedì di gennaio è il giorno più triste dell'anno? In base a cosa è stato stabilito? Eccovi qualche notizia su questa giornata e su come affrontarla!

Blue monday: il giorno più triste dell'anno

Tristezza, malinconia e depressione: queste sono le emozioni e le sensazioni che la maggior parte delle persone vivono il terzo lunedì di gennaio!
Ma chi ha stabilito e istituito il blue monday? In base a quali fattori questa giornata viene considerata la più triste dell'anno?
Cliff Arnall, psicologo dell'Università di Cardiff, nei primi anni 2000 ha analizzato alcune variabili come meteo, sensi di colpa post natale e bisogno di nuove prospettive e con un'equazione complicata ha calcolato e sancito questo lunedì nero.
Gli inglesi prendono seriamente questa giornata tanto da assentarsi dal lavoro e vorrebbero istituire per questa data una vera e propria festa nazionale!

Perché tanta tristezza in questo giorno di gennaio?
Ma in base a quali elementi il terzo lunedì di gennaio viene considerato quello più triste?
Per prima cosa in questo periodo si è stufi dell'inverno, si avrebbe già voglia di primavera e le basse temperature, gelo e neve non aiutano a sentirsi sereni; poi la gente inizia a percepire il peso sul conto corrente, dopo le numerose spese effettuate per i regali e le vacanze natalizie ed infine rientrare al lavoro in seguito allo stop vacanziero di dicembre fa percepire ancora di più la stanchezza.
In realtà il blue monday non ha alcuna base scientifica, ma sono molte le persone che in questo mese dell'anno dichiarano di trascinarsi a lavorare ogni giorno come se fosse lunedì!

Combattere il lunedì nero
Gli psicologi di tutto il mondo sono però concordi nel sostenere, in primis che la tristezza non è da condannare perché da questa possono anche nascere idee e progetti e poi che sta a noi cercare di superare le giornate buie, non solo nel blue monday ma sempre!
Come? Trascorrendo del tempo con chi ci fa stare bene, non tenendo maschere che ci fanno apparire sempre felici, ma condividere le nostre delusioni e i disagi che viviamo e poi ponendosi degli obiettivi raggiungibili.
Inoltre è fondamentale dedicare spazio all'attività fisica che stimola la produzione di endorfine, mangiare sano e concedersi piccole ricompense dopo una giornata faticosa!
In questo modo nella vita si riescono a superare i numerosi blue monday che ovviamente non sono solo di lunedì ma possono sopraggiungere in qualunque giorno e mese dell'anno.

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami