Home » Società » Attualità » 11 settembre: 14 anni fa l'attentato alle Torri Gemelle - Parte 1 di 2

11 settembre: 14 anni fa l'attentato alle Torri Gemelle

Ognuno di noi ricorda perfettamente dove fosse e cosa stesse facendo nel momento in cui, 14 anni fa, si è consumata una delle più terribili tragedie della storia contemporanea: l'attentato alle Torri Gemelle

11 settembre: 14 anni fa l'attentato alle Torri Gemelle

Sono passati 14 anni da quel tragico 11 settembre del 2001, da quello che ricorderemo come uno dei più cruenti attentati della storia contemporanea. Due aerei, a distanza di mezz'ora l'uno dall'altro, si schiantarono contro le Torri gemelle, cuore di New York e simbolo degli Stati Uniti. Ma la tragedia non coinvolse solo la popolazione d'oltreoceano: settanta furono le diverse nazionalità coinvolte nell'attentato, un dramma capace di colpire l'intero Occidente. Non è importante oggi stare a sindacare su chi sia il vero colpevole di questo disastro, né constatare con molta amarezza quanto la versione ufficiale faccia acqua da tutte le parti: ciò che conta è ricordare dove può arrivare la follia dell'uomo al fine di imparare a non commettere ancora gli stessi errori, a camminare insieme verso una auspicabile civiltà.

L'attentato
Erano le 8:46 nella Grande Mela quando il volo America Airlines 22, proveniente dal Logan International Airport di Boston e diretto a Los Angeles, si schiantò contro la Torre Nord del World Trade Center di New York. 95 le persone a bordo, vittime inconsapevoli di un disastro premeditato. «Un aereo ha colpito una delle torri del World Trade Center», segnalò La Cnn, interrompendo le trasmissioni e disseminando il panico in tutta lo Stato. Solo mezz'ora dopo, alle 9:03, il volo United Airlines 175, dalla stessa tratta del precedente e con a bordo 65 persone, colpì anche la Torre Sud.

L'attentato, messo in atto – stando alle ricostruzioni ufficiali – da diciannove affiliati all’organizzazione terroristica di matrice fondamentalista islamica Al-Quaida, non si fermò a questo. Altri due furono i voli dirottati: il primo, il volo American Airlines 77 decollato con 64 persone a bordo dal Dulles Airport di Washington e diretto a Los Angeles, si schiantò contro il Pentagono; il secondo, un UA93 decollato da Newark con 44 persone a bordo e alla volta di San Francisco, era diretto contro la Casa Bianca a Washington, ma si schiantò in un campo vicino Shanksville grazie all'intervento dei passeggeri a bordo, scagliatisi contro i dirottatori nella speranza di non fare altre vittime.

A morire non furono ovviamente solo i passeggeri degli aerei: oltre 2700 furono le vittime colpite dalla cieca follia dell'uomo mentre lavoravano in ufficio o passeggiavano tranquillamente nei pressi del World Trade Center. 343 i vigili del fuoco, 60 i poliziotti, la maggior parte delle vittime furono semplici cittadini, svegliatisi la mattina col pensiero che sarebbe stata una giornata come tutte le altre.

Di Francesca Ferrandi © Riproduzione Riservata

PAGINA 1 DI 2
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami