Home » Società » Attualità » contro la violenza sulle donneiolenza donn

contro la violenza sulle donneiolenza donn

Istituita nel mondo a partire dal 1999, in Italia solo nel 2005 si è iniziato a commemorare la giornata in difesa delle donne e delle violenze subite

contro la violenza sulle donneiolenza donn

In Italia sono circa 7 milioni le donne che nel corso della loro vita hanno subito una qualche forma di violenza.
Il 25 novembre si commemora la giornata contro la violenza sulle donne perché è necesssario continuare a sensibilizzare l'opinione pubblica su questo tema importante.
Purtroppo anche il 2019 riporta dati allarmanti: nei primi 10 mesi di quest'anno, l'Istat mostra 94 femminicidi commessi in famiglia e/o all'interno di una relazione di coppia.

Moventi e forme di violenza
Nel Nord Italia si registra il maggior numero di donne uccise e la Lombardia è la regione in cui si contano più episodi di violenza, segue il sud, con la Campania ed infine il centro.
I moventi sono più o meno sempre gli stessi e riguardano il senso di possesso da parte degli uomini e la gelosia patologica.
Non solo femminicidi, perché le forme di violenza sono davvero tante: minacce, spintonate, schiaffi e calci che vengono inflitti in particolare dai partner e dagli ex, ma anche da parenti o conoscenti.
Oggi, però, qualcosa sta cambiando a livello di difesa, il governo ha istituito un codice rosso con pene più severe e maggior protezione. Tuattavia c'è ancora molto da fare, per questo è fondamentale ricordare le donne vittime di violenza con una giornata dedicata a questo tema.



Scarpe rosse e color arancione
In Italia, il simbolo della lotta contro la violenza sulle donne sono le scarpe rosse.
Nel mondo, invece, il 25 novembre è celebrato con l'arancione, infatti si parla di Orange Day, poiché l'Ente delle Nazioni Unite per l'uguaglianza di genere, lo ha scelto come simbolo per un futuro in cui non ci saranno più violenze sulle donne.

Sono trascorsi ventuno anni dalla prima giornata celebrativa. È vero: i cordoni di sicurezza, dal punto di vista legale e assistenziale attorno alle donne, sono aumentati. Purtroppo, però, è impossibile affermare che il fenomeno si sia arginato. Ogni giorno in più di una parte del mondo troppe donne muoiono per volontà di chi, invece, sostiene di amarle.

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami