Home » Sesso » Sessualità » Sesso Orale: fellatio e cunnilingus

Sesso Orale: fellatio e cunnilingus

Praticato fin dall’antichità, il sesso orale veniva considerato dai Romani una pratica passiva per chi lo eseguiva (e quindi era deplorevole che un maschio si dedicasse a fare del sesso orale ad una donna), e attiva per chi lo riceveva, mentre per i Greci era l’esatto contrario.

Sesso Orale: fellatio e cunnilingus

Con il sesso orale, il contatto della bocca, delle labbra e della lingua con gli organi genitali dell’uomo e della donna, permette di far agire zone del corpo di per sé molto sensibili, come le mucose orali, su zone situate all’estremo opposto, ma altrettanto sensibili, come gli organi genitali.

Il sesso orale comprende:
- la fellatio, una stimolazione in cui il partner stimola il glande con labbra e lingua, solitamente tenendo fermo, o accarezzando il pene con la mano. Tale pratica può portare all’orgasmo e all’eiaculazione. Si tratta di una pratica molto amata dagli uomini che spesso vedono in questo gesto un atto di dominazione della donna.
- il cunnilingus è l’atto in cui la vulva, in particolar modo il clitoride, e l’ingresso della vagina vengono baciate e leccate. Molte donne riescono a raggiungere l’orgasmo se stimolate in modo adeguate con questa pratica.
Il sesso orale poi, comprende anche altre pratiche: il sessantanove, in cui i partner in una determinata posizione riescono a stimolare contemporaneamente con la bocca, gli organi genitali dell’altro; l’anilingus o cioè la stimolazione dell’ano con la bocca e la lingua e il facesitting, una forma di cunnilingus o anilingus in cui chi lo riceve ha un ruolo attivo e si siede sul viso del partner, premendolo con i propri genitali e il proprio sedere.

Credits: Foto di @aleksandra85foto |  Pixabay Perché il sesso orale dà piacere
Il sesso orale crea un piacere intenso e profondo perché la bocca è un organo molto sensuale, caldo, umido, morbido e molto sensibile; la lingua, è l’organo del gusto e questo fa in modo che la persona che dà piacere, contemporaneamente riceva forti sensazioni nell’assaporare il partner. Anche le labbra, vellutate e usate delicatamente per succhiare e aspirare, regalano un piacere assoluto. Infine la saliva, un lubrificante naturale, aiuta ad inumidire le zone genitali.

A qualcuno non piace
Anche se la fellatio e il cunnilingus sono delle pratiche sessuali molto amate da uomini e donne, ci sono anche persone che considerano questi preliminari come qualcosa di poco piacevole. Talvolta l’uomo che riceve sesso orale si sente passivo, inchiodato in una posizione immobile, a differenza della penetrazione che permette un continuo scambio di gesti, e anche molte donne considerano la fellatio una richiesta egoistica del partner, avendo l’idea che si tratti di un gesto da “prostitute”. Per quanto riguarda il cunnilingus alcune donne, che non hanno un buon rapporto con il proprio corpo e le parti intime, hanno sempre paura di non essere sufficientemente pulite, e quindi rifiutano questo preliminare.

Credits: Foto di @StockSnap | Pixabay I rischi
Molto spesso non si pensa che anche queste pratiche sessuali, possano essere fonte di malattie; purtroppo il sesso orale non è esente da complicazioni quali:
- HIV, trasmissibile attraverso le secrezioni vaginali o lo sperma;
- Hpv, o virus del Papilloma umano che genera i condilomi o verruche che si localizzano su pene, ano e mucose vaginali, e può essere causa di tumori;
- L’Herpes simplex che può essere trasmesso dalle zone orali a quelle genitali e viceversa;
- Epatite A e B.
Tutte queste malattie possono essere accuratamente evitate, usando i preservativi tradizionali o quelli appositi per il cunnilingus.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO



Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami