Home » Sesso » Sessualità » Amore creativo

Amore creativo

Secondo la bioenergetica, è sufficiente abbandonare cattive abitudini e tabù per vivere nuove esperienze erotiche e provare un piacere più intenso. Ecco cosa fare in pratica per liberare nuove risorse...

Amore creativo

Gli amanti stressati che vivono il sesso come un momento limitato, di breve durata,  concentrata solo sugli organi sessuali, hanno un sogno: raggiungere l’estasi. Ma è qui che sbagliano, per vivere  il massimo piacere erotico bisogna meditare e lavorare sui chakra che consento di percepire meglio il corpo, amplificando le sensazioni.
Ascoltiamo il nostro corpo: siamo sempre in movimento e il nostro cervello pensa sempre a quello che dovremo fare tra 5 minuti. Stacchiamo la spina, approfittiamo dei momenti di pausa e proviamo a vedere dove va la nostra attenzione, che segnali ci invia il nostro corpo, quali sono le parti che stanno bene e quali quelle che invece hanno dei disturbi.

Credits: Foto di @Deflyne | Pixabay Alleniamo i muscoli dell’amore

La maggior parte delle posizioni che assumiamo durante il giorno inibiscono inconsciamente la nostra sessualità. Allora prendiamoci qualche minuto, spingiamo indentro la pancia e respiriamo solo con la parte alta dei polmoni. Appena abbiamo la possibilità poi sdraiamoci, pieghiamo le ginocchia e appoggiamo i piedi a terra. Lentamente spingiamo i piedi contro il pavimento e alziamo bacino e schiena fino a quando non siamo appoggiate solo sulla testa, spalle e piedi. Respiriamo profondamente e teniamo la posizione per un po’. Ripetiamo l’esercizio 5/6 volte.
Un altro esercizio è l’apertura delle cosce: sdraiati sul pavimento in posizione supina, braccia lungo i fianchi, pieghiamo le ginocchia e appoggiamo i piedi a terra. Con la schiena piatta allarghiamo al massimo le ginocchia e poi richiuderle. Respirare e contrarre l’ano. Ripetere per qualche minuto.

Usare il cuore e non la testa
Bisogna imparare a visualizzarsi senza testa, per ascoltare il nostro cuore; provare a camminare sentendo il corpo come se fosse privo della testa aiuta a rilassarsi e ad allontanare i preconcetti mentali. Bisogna anche imparare ad abbracciare, ma non un abbraccio veloce, piuttosto rimanere 10 minuti tra le braccia dell’altro.
Un altro consiglio è allontanare i pensieri negativi, i peggiori nemici della sensualità; complessi e sensi di colpa poi bloccano l’istinto e l’eros e se non ci si piace non si riesce a dare il meglio di sé.

Credits: Foto di @Pexels | Pixabay Da fare con lui

E se i rapporti con lui stanno diventando noiosi e ripetitivi, ecco qualche suggerimento per esprimere più liberamente le pulsioni e provare maggior piacere.

  1. L’albero: stando in piedi abbracciare il partner, uno di fronte all’altro; lui poi ti prende in braccio e tu lo cingi alla vita con le gambe. Questa posizione serve a creare un contatto molto intimo e stimola il maschio, che si sente forte.
  2. Unione dell’elefante: è una posizione istintiva e animalesca, con la donna distesa a pancia in giù e l’uomo sdraiato su di lei. È molto amata dagli uomini che si sentono dominanti e reca piacere alla donna perché stimola il punto G.
  3. La bilancia: lui seduto sul bordo del letto oppure su una sedia, lei gli volta le spalle e si siede sulle sue cosce. Dopo la penetrazione la donna si inclina in avanti appoggiandosi alle ginocchia dell’uomo, in questo modo la penetrazione è molto più profonda e lui può accarezzarle i seni e il clitoride, facendole raggiungere l’orgasmo.

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

1 COMMENTI   Vuoi lasciare un commento?

  1. Questo articolo è davvero molto bello: è raro trovare in cosi' poche righe tante indicazioni utili, spunti intelligenti e riflessioni fondamentali. E per giunta tutto esposto con molta chiarezza e semplicità.
    Il messaggio importante che ho colto e che mi sento di sottolineare è: come per tutte gli altri ambiti della vita anche per quel che riguarda la sessualità è sempre possibile trovare nuove risorse ed esplorare nuovi orizzonti. Non importa che età si ha e qual è la nostra storia. L'importante è desiderare di migliorare e usare gli strumenti giusti.

LASCIA UN COMMENTO



Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami