Home » Sesso » Seduzione / Erotismo » La dieta dell'amore

La dieta dell'amore

Per risolvere i cali del desiderio, di sicuro non basta una dieta particolare, ma un regime alimentare di un certo tipo può influenzare sia la libido che il benessere in generale. Ovviamente se una donna è stressata, ha problemi di salute o difficoltà di coppia, un cambiamento nella scelta dei cibi influenzerà solo in minima parte la sua capacità di godere. Vale comunque la pena provare!

La dieta dell'amore

Il segreto del piacere si nasconde anche nel piatto; la dieta del desiderio è un tipo di alimentazione molto proteica, a basso contenuto di carboidrati, nella quale si cerca di raggiungere una suddivisione giornaliera di alimenti di questo tipo: 40% proteine, 30% di grassi e 30% di carboidrati. In questo modo si innalza il testosterone nel sangue e aumenta la libido facilitando il raggiungimento dell’orgasmo.

Di seguito vediamo i quattro capi saldi della dieta orgasmica.


Credits: Foto di @Engin_Akyurt | Pixabay Gli omega 3

È ampiamente dimostrato che gli acidi grassi presenti nell’olio di pesce aumentano la dopamina, trasmettitore del piacere. Oltre a ciò i cibi che contengono omega 3 stimolano l’afflusso del sangue nei genitali, aumentandone la sensibilità. Per ottenere dei risultati non basta aumentare il consumo di certi cibi, ma è fondamentale anche prendere degli integratori che garantiscono un apporto continuo. Per le dosi bisogna chiedere al proprio medico, perché quantità eccessive possono causare problemi di salute.


Cioccolato

Di solito questo è il consiglio che piace di più; è importante però che il cioccolato sia fondente e non deve essere mangiato più di un pezzetto al giorno. Il cioccolato fondente stimola la dopamina e produce nel nostro corpo una reazione chimica molto simile a quella che si verifica quando ci si innamora. Le ricerche dimostrano che le donne che consumano con regolarità queste dosi di cioccolato hanno una vita sessuale più soddisfacente di chi non lo mangia.


Cosa eliminare

A molte non farà piacere, ma il caffè andrebbe assolutamente eliminato nelle donne che hanno problemi di calo del desiderio sessuale. Il caffè, come il tè e alcune bibite sono sostanze eccitanti. Bisognerebbe eliminare anche i carboidrati complessi, troppo ricchi di amidi e zuccheri, che possono scardinare il rapporto tra serotonina e dopamina, nel cui equilibrio sta la chiave della soddisfazione sessuale. Bene invece carboidrati semplici come pasta e riso!

Credits: Foto di @suju | PixabayLe sostanze del desiderio

Mantenere un buon livello di grassi monoinsaturi (presenti nell’olio extra vergine e nella frutta fresca) e grassi saturi (nella carne e nei latticini), aumenta il livello di testosterone che stimola il desiderio sessuale nelle donne. Questo ormone maschile, spinge a pensare al sesso e migliora anche il livello di energie e aumenta il tono muscolare. Maggiore è la massa muscolare in una donna, più facile per lei sarà perdere peso e rimanere in forma.

 

Quando prestare attenzione

Innanzi tutto bisogna precisare che si tratta di una dieta, e non di un regime alimentare da adottare per tutta la vita. In oltre chi è in soprappeso, ha la pressione alta o problemi di salute, è meglio che consulti un medico prima di cambiare la sua alimentazione abituale.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO



Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami