Home » Sesso » Problemi / Curiosità » Vulvodinia: come curare il dolore sessuale - Parte 1 di 2

Vulvodinia: come curare il dolore sessuale

Un problema spesso sottovalutato che impedisce a molte donne di avere una vita sessuale soddisfacente; per questo è importante parlarne il prima possibile con un ginecologo che saprà indicare la cura migliore

Vulvodinia: come curare il dolore sessuale

La vulvodinia, o vestibolite vulvare, è un disturbo che colpisce molte donne ma che purtroppo riceve una diagnosi accurata solo nel 12% dei casi.
I sintomi troppo spesso vengono sottovalutati anche se ci sono dei segnali inequivocabili che dovrebbero sempre preoccupare il ginecologo: la presenza di dolore all'ingresso della vagina, forte irritazione, bruciore, arrossamento e dolore al momento della penetrazione.

È molto importante che le donne che presentano questi sintomi si rivolgano il prima possibile ad un ginecologo che potrà valutare la situazione ed eventualmente prescrivere delle cure. Ad oggi non esiste un unico trattamento per risolvere il dolore sessuale, ma ci sono diverse terapie e solitamente prima di trovare quella adatta è necessario provarne più di una.

Creddits: Foto di @nastya_gepp | Pixabay Uso di farmaci
Anche se solitamente i farmaci non sono risolutivi nella cura della vulvodinia, vengono prescritte medicine antimicotiche nel caso la vestibolite vulvare sia causata da infezioni come la candida oppure antistaminici per controllare il prurito e antidepressivi per alleviare il dolore cronico.
In altri casi per cercare di tenere sotto controllo il dolore sessuale si consigliano pomate che contengono anestetici e si prescrivono lubrificanti da usare prima dei rapporti.

Tens
Un'altra cura che serve a controllare il dolore è la Tens, ovvero l'elettrostimolazione antalgica che consiste nell'applicazione di correnti elettriche (impercettibili) che servono a rieducare le terminazioni nervose della regione vulvare. Solitamente le donne rispondono molto bene a questo tipo di trattamento che non ha effetti collaterali.

Di © Riproduzione Riservata

PAGINA 1 DI 2
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO



Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami