Home » Sesso » Contraccezione » Nuovo contraccettivo in gel

Nuovo contraccettivo in gel

Un facile gesto come quello di spalmarsi un particolare gel sulla pelle consentirà un effetto contraccettivo assicurato

Nuovo contraccettivo in gel

Basta pillole che si dimenticano, cerotti che si staccano e anelli difficili da inserire, il contraccettivo del futuro è in gel: lo ha dichiarato l’American Society of Reproduction Medicine. Si spalma sulla pelle, tre milligrammi al giorno per 21 giorni, distribuiti sempre alla stessa ora con un veloce massaggio sull’addome, sulle gambe, o sulle spalle. Ecco come funziona e quando sarà in commercio.

Credits: Foto di @elenza | Pixabay
Come funziona

Il nuovo gel appartiene alla categoria dei contraccettivi ormonali, come pillola, cerotto e anello vaginale. Il principio base è sempre lo stesso: vengono rilasciate piccole quantità di ormoni, estrogeno e progesterone, che bloccano l’ovulazione. La pillola però deve essere prima assimilata a livello intestinale, mentre invece gli ormoni presenti nel gel, dopo essere spalmati sulla pelle, entrano direttamente in circolo attraverso i micro capillari. In questo modo raggiungono l’ipotalamo, la centralina del cervello che regola l’ovulazione. Rispetto al cerotto, poi, è più discreto e non c’è rischio che si stacchi.


Differenze rispetto agli altri contraccettivi ormonali

La vera novità è nella somministrazione, anche se la formulazione in gel viene già utilizzata per altri tipi di applicazioni ginecologiche; ne sono un esempio le terapie ormonali sostitutive in menopausa. Il tipo di formulazione è solitamente ben tollerato, anche se, nel caso di questo farmaco, non tutte le donne lo assorbono allo stesso modo e in alcuni casi è necessaria una dose maggiore. Quindi per questo motivo il contraccettivo in gel è ancora in via sperimentale, anche perché servirà un dosatore in grado di fornire la quantità precisa di prodotto da spalmare ogni giorno.

Test in corso
Il nuovo contraccettivo in gel è in fase sperimentale, ma i test condotti su un gruppo di donne tra i 20 e i 30 anni dopo sette mesi hanno avuto esiti positivi: non ci sono state né gravidanze indesiderate, né effetti collaterali. Ora il contraccettivo verrà sperimentato su larga scala, e poi messo sul mercato.


Credits: Foto di @rhsupplies | UnsplashI vantaggi
Il gel offre vantaggi tipici degli anticoncezionali di nuova generazione; l’aspetto positivo più importante è che gli ormoni di sintesi sono ridotti al minimo e il più possibile bioidentici, cioè in grado di imitare gli ormoni femminili naturali. Altri vantaggi sono una buona tollerabilità del prodotto e la scomparsa di effetti collaterali tipici dei contraccettivi di vecchia generazione come nausea, vomito, mal di testa, sbalzi di umore, variazioni di peso, ritenzione idrica e calo del desiderio.
Il nuovo gel ha in più una proprietà: può essere usato anche durante l’allattamento perché non interferisce con il latte materno e non crea problemi al bambino.


Informazioni

Il metodo contraccettivo ovviamente, va scelto con il proprio ginecologo, in base al proprio stile di vita e dopo una visita medica. È importante sottolineare che gli anticoncezionali ormonali, con una sicurezza che supera il 99 % se assunti correttamente, non proteggono però dalle malattie sessuali, ma solo da eventuali gravidanze indesiderate.

Di © Riproduzione Riservata
TAG  sesso   contraccettivi  
CONDIVIDI

1 COMMENTI   Vuoi lasciare un commento?

  1. Inviato da torrese
     

    Ma è valido come prodotto

LASCIA UN COMMENTO



Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami