Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa

Come snellire le gambe e sentirsi in forma

I giusti esercizi per valorizzare le vostre estremità, l'alimentazione da seguire per renderle più magre e toniche
 

Il problema di molte donne, soprattutto quelle con il fisico a pera, più magro nella parte superiore e con accumuli di grasso nella parte inferiore, è come snellire le gambe per entrare in un bel paio di jeans skinny e vedersi meglio davanti allo specchio.
Non sempre l'allenamento in palestra è mirato per quella zona, anzi a volte alcuni esercizi o sport irrobustiscono i muscoli, tonificando, ma aumentando la circonferenza degli arti inferiori. Inoltre è necessario abbinare al sano movimento fisico un'alimentazione adatta.

Ricordatevi però che niente è impossibile! Per sapere come snellire le vostre gambe in una settimana o due, seguite i nostri consigli pratici in 3 semplici step.



Credits: Foto di @dbreen | Pixabay Primo step – dieta sana
L'alimentazione è alla base di tutto, dunque vale la pena impegnarsi per stare meglio di salute, sentirsi leggeri e in forma e piacersi esteticamente. Snellire le gambe con il cibo non è così difficile, basta seguire qualche trucco, ad esempio mangiando più proteine. Includete pesce e carne, prevalentemente bianca, nella vostra dieta, poiché aiuteranno a raggiungere la giusta sazietà e a mantenere il tono dei muscoli. Anche frutta e verdura non devono mai mancare nell'alimentazione quotidiana, perché sono fonte di fibre, che aiutano ad eliminare gli accumuli di grasso immagazzinati nel corpo.

Bevete almeno 8 o 10 bicchieri d'acqua al giorno, ben distribuiti nell'arco delle ventiquattro ore, in modo da idratarvi, mantenere la pelle luminosa e ben elastica, per far sì che non perda tono nel dimagrimento. Inoltre vi aiuterà ad eliminare tossine e l'antiestetica pelle a buccia d'arancia.

Evitate il junk food! I cibi dolci come i biscotti, le torte, le creme al cioccolato, i gelati o anche le bevande zuccherate sono fonte di calorie “vuote”, che non vi danno energia ma andranno solo ad accumularsi sotto forma di grasso nel punti deboli. Stesso discorso per gli alimenti pronti o i cibi salati, che bloccano una corretta idratazione cutanea, favorendo la ritenzione idrica. Provate ad eliminarli totalmente dalla dieta per almeno un mese, per disintossicarvi, in seguito concedetevi qualche strappo ma non di frequente.

Secondo step – allenamento facile
Camminare ogni giorno è un toccasana per il corpo intero. Procuratevi delle scarpe comode ed un contapassi ed assicuratevi di fare quotidianamente almeno 10.000 passi. Vi sembrano tanti? Niente affatto! Vale camminare per andare a lavoro, far la spesa, portare a spasso il cane, scaricare la tensione post ufficio o come riscaldamento per la palestra. L'importante è che lo facciate con costanza e che camminiate a passo sostenuto.

Chi ama la corsa come antistress o come sport avrà sicuramente ottimi vantaggi anche da questa attività. Piuttosto che gli scatti o una corsa veloce è però meglio fare jogging lento e costante, in modo che i muscoli non si irrobustiscano troppo.

Anche la bicicletta è un ottimo rimedio per tonificare i muscoli di gambe e glutei, quando possibile approfittatene ed abituatevi a prenderla in sostituzione alla macchina. Nel fine settimana godetevi una bella scampagnata pedalando nei parchi o le zone verdi della vostra città o, meglio ancora, di campagna. Un'ora in sella permette di bruciare fino a 600 calorie!

Se amate la ginnastica a casa o in palestra, focalizzate l'attenzione sui movimenti delle gambe: affondi, piegamenti, salti o calci sono l'ideale. Anche il Pilates aiuta a tonificare e stendere i muscoli, permettendovi di ottenere gambe sode e sinuose.

 
Credits: Foto di @engin_akyurt | Pixabay

Terzo step – Consigli generali
Seguendo i precedenti consigli potrete dimagrire in modo uniforme e tonificarvi efficacemente, tutto il vostro metabolismo ne gioverà, ma la vostra intera silhouette cambierà. Se per costituzione avete la parte sotto più robusta della parte sopra, accettatevi per come siete: miglioratevi e curatevi, non sarete perfette (chi lo è?), ma vi piacerete di più e sarete più sicure di voi stesse.

Non cercate di arrivare al peso che vi siete prefissate seguendo diete da fame: mangiando troppo poco il metabolismo rallenterà e il vostro corpo, vedendosi privare dei nutrienti, farà in modo di conservare i grassi per avere riserve in caso di necessità. Inoltre, riprenderete peso non appena mangerete qualcosa di più. Sbalzi repentini di peso lasciano spesso pelle poco tonica e smagliature, perché l'epidermide, per quanto elastica, non ha sufficiente tempo di riadattarsi alla nuova forma. È proprio l'atteggiamento più sbagliato!

Date tempo al tempo e non smettete di prendervi cura di voi non appena vedete il primo risultato, perché cantereste vittoria troppo presto: ci vuole costanza per consolidare i miglioramenti ottenuti.


Credits: Foto di @solomia2006shoping | Pixabay

Come hai potuto vedere snellire la gambe si può, serve costanza e un po' di astuzia per rendere l'allenamento divertente e adottare degli accorgimenti che possono favorire il mantenimento dei risultati e non solo ad esempio in preda all'ansia della prova costume.

Di seguito troverai altri nostri articoli dedicati alle gambe, con utili consigli su allenamento, esercizi e strategie per dimagrirle e renderle toniche e sode.
Buona lettura!


© Amando.it - Riproduzione Riservata

Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa