Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa

Dieta per il colesterolo: quali cibi ci aiutano a controllarlo?

Il colesterolo, ormai si sa, è un grande nemico per la salute dell'uomo e non solo chi ha dei livelli alti di colesterolo cattivo, ma tutti, devono cercare di avere un'alimentazione il più sana ed equilibrata possibile per contrastarlo. Cosa mangiare e cosa eliminare dalla nostra tavola?
  Di Bianca Fracas - PsicoSessuologa

Ormai è risaputo che alti livelli di colesterolo cattivo o ldl nel sangue, nel tempo, aumentano i rischi cardiovascolari. La prima regola per cercare di controllare l'ipercolesterolemia è avere una alimentazione corretta.
Gli esperti sono concordi nel sostenere che le persone a rischio non dovrebbero introdurre più di 300mg di colesterolo al giorno e per diabetici e cardiopatici la soglia si abbassa a 200 mg quotidiani.
Per questo motivo è importante conoscere gli alimenti da evitare e ricchi di colesterolo e quelli che invece devono essere inseriti nella dieta per il colesterolo.

Quali grassi mangiare?
Tutti, ma soprattutto chi è a rischio ipercolesterolemia, dovrebbero evitare i grassi saturi che tendono a far aumentare i livelli di colesterolo, mentre andrebbero privilegiati quelli insaturi.
Al bando perciò i grassi animali presenti in burro, carni e formaggi, strutto ma anche margarine. Da mangiare molto raramente anche crostacei, latticini e tuorli d'uovo.
Sono, invece, da favorire tutti i grassi insaturi presenti nel pesce azzurro, negli oli vegetali, soprattutto l'olio extra vergine di oliva, e nella frutta secca.


Credits: Foto di @Photoshoptofs | PixabayGli alimenti ok
Tra le sostanze che non dovrebbe mai mancare nella dieta per il colesterolo ci sono gli Omega 3, contenuti soprattutto nel salmone e nel pesce azzurro, e gli Omega 6. Queste sostanze aiutano a ridurre la formazione del colesterolo nel sangue e dei trigliceridi, dannosi per le arterie. Inoltre è meglio privilegiare le cotture delicate per questi alimenti, come quelle al vapore o al cartoccio, oppure a freddo.
Altri cibi che non dovrebbero mai mancare sulla tavola sono frutta e verdura, anche se non bisogna esagerare con la prima perché è ricca di zuccheri e quindi aumenta oltre che il peso la glicemia.
Tra le carni meglio scegliere quelle bianche (pollo, coniglio e tacchino) e tra i latticini meglio quelli di capra; se si scelgono quelli di mucca, l'importante è che siano magri.
Nella dieta per il colesterolo, infine, un paio di volte a settimana, si possono mangiare prosciutto crudo o bresaola

Si al vino rosso
Anche chi ha problemi di ipercolesterolemia può bere del vino, purché sia rosso e non si superino i 40 grammi al giorno per gli uomini e i 20 g. per le donne. È stato confermato che questa sostanza stimola la produzione di hdl, o colesterolo buono. Perciò un paio di bicchieri sono raccomandati!

© Amando.it - Riproduzione Riservata

Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa