Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa

10 consigli per vivere green

Suggerimenti pratici per una vita quotidiana a basso impatto sull'ambiente
  Di Elisa Gamberi

Il rispetto e la salvaguardia dell'ambiente è un tema attualissimo a cui tutti dovrebbero porre la massima attenzione. Spesso però viene sottovalutato a causa di politiche economiche selvagge e scarsa informazione ai cittadini da parte delle istituzioni.

Ormai è noto che la salute del nostro pianeta e delle sue risorse (che sono limitate!) dipendono fortemente dal nostro stile di vita e soprattutto dagli sprechi apparentemente innocui presenti nella routine di tutti giorni.
Piccoli cambiamenti alle nostre abitudini possono fare la differenza: bastano poche accortezze quotidiane e scelte intelligenti per dare una grossa mano alla nostra madre Terra e questo ci permetterà di evitare sprechi inutili e di vivere nel rispetto dell'ambiente.

vivere green
Ecco 10 semplici regole che possiamo seguire ogni giorno per vivere in modo eco-responsabile: oltre al notevole risparmio economico derivante da queste scelte green si può partecipare attivamente alla salvezza e alla salvaguardia dell'ambiente per un futuro migliore.

1. Evitare lo spreco di energia elettrica
Nelle nostre case c'è spesso un oneroso dispendio di luce a causa di cattive abitudini a cui spesso non si dà particolarmente peso. Bastano invece piccole astuzie per ridurre lo spreco e alleggerire la bolletta, come ad esempio:

vivere green
2. Limitare il consumo di acqua
L'acqua è un bene prezioso e dobbiamo ricordare che molte persone non ne hanno sufficientemente per il loro sostentamento e per quello dei loro figli. Noi che siamo fortunati e disponiamo di acqua corrente ogni giorno abbiamo l'obbligo di rispettare questo nostro privilegio adottando delle misure intelligenti per non sprecarla!

Ecco qualche consiglio:

vivere green

3. Ottimizzare il riscaldamento
La temperatura ideale da avere in casa è di 19°, basta indossare una maglia in più per evitare sprechi e avere comunque un tepore più che piacevole nella propria abitazione. Un modo per mantenere costante il calore evitandone la dispersione è l'installazione di infissi con doppi vetri che garantiscono il massimo isolamento termico. In commercio ormai ci sono tantissime soluzioni in legno, alluminio e anche in pvc, materiale molto isolante che rispetto al legno non ha bisogno di manutenzione. Si può usufruire di incentivi statali per intervenire su muri e tetti per migliorare l'efficienza energetica delle abitazioni. Migliorando l'isolamento della casa si può beneficiare di un notevole risparmio sulle spese di gas e luce, sia in inverno che in estate.

4. Fare la raccolta differenziata
Molte delle nostre città prevedono questa modalità di smaltimento dei rifiuti: differenziando correttamente i vari materiali possiamo veramente dare una grossa mano all'ambiente e favorire il riciclo. È bene informarsi presso il proprio comune o azienda che si occupa di servizi pubblici per l'igiene urbana, per verificare se ci sono delle novità in merito alla raccolta differenziata. Può capitare infatti che si riescano a smaltire separatamente alcuni materiali che fino a poco tempo prima venivano inclusi nella raccolta indifferenziata. Un esempio sono le stoviglie usa e getta: alcuni comuni stanno cominciando a riciclarle assieme alla plastica invece che destinarle all'indifferenziato come poco tempo fa.

vivere green
5. Ottimizzare l'uso dei mezzi di trasporto
Per un'eco mobilità al 100% dovremmo spostarci tutti a piedi o in bicicletta: oltre che non inquinare si beneficerebbe dell'attività fisica durante i tragitti quotidiani verso il posto di lavoro o la scuola / asilo dei propri figli. Siamo purtroppo abituati a ben altri stili di vita e molte volte, a causa della lontananza del proprio ufficio, non ci si può affidare alle nostre gambe come mezzo di trasporto.
Negli ultimi anni però sono state inventate delle soluzioni che riescono a conciliare la vita cittadina con la voglia di rispettare l'ambiente e dare anche una mano al proprio portafoglio, eccone alcune.

Piedubus
Per incentivare un sano stile di vita nei bambini all'insegna dell'attività fisica quotidiana, alcune scuole organizzano il piedibus, un autobus umano formato da una fila di piccoli studenti che si recano a scuola a piedi e da un “autista” e un controllore adulti che li accompagnano e che stanno rispettivamente in cima e in fondo. Il gruppo di bambini passa per un tragitto prestabilito raccogliendo i passeggeri alle varie fermate rispettando gli orari pattuiti, proprio com un autobus vero. Il piedibus “funziona” sempre, anche col freddo e con la pioggia: i bimbi indossano un giubbottino catarifrangente e durante il tragitto chiacchierano con i compagni, imparano nozioni base di sicurezza stradale e cominciano ad acquistare fiducia ed indipendenza facendo una sana attività fisica. Si tratta di una strategia intelligente che fa lasciare a casa le auto a tutte le mamme e papà.

Usare i mezzi di trasporto pubblico
Se possibile si dovrebbe cercare di spostarsi con tram, treni, autobus e metropolitana, anche se risulta sicuramente più scomodo dell'auto sempre pronta a portata di mano. L'uso dei mezzi di trasporto consente di diminuire i costi dell'auto e soprattutto del carburante che incidono in modo considerevole sul bilancio familiare mensile.

Carpooling
Al mattino, in orario di apertura dei posti di lavoro, possiamo vedere che a bordo di quasi tutte le auto c'è un solo passeggero, il guidatore. Si può quindi facilmente dedurre che se ci fossero più persone nella stessa auto si ridurrebbero inquinamento e traffico, cose non da poco!
Questa è l'idea che sta alla base del car pooling, ovvero organizzarsi con amici, parenti e colleghi per fare in modo che più persone usino la stessa macchina per recarsi sul posto di lavoro, a scuola a fare la spesa e per ogni tipologia di tragitto condivisibile.


6. Diventare eco casalinghe
Le donne possono davvero incidere notevolmente sulla vita green della famiglia: acquisti consapevoli e eco faccende sono alla portata di tutte.
In casa tutte possono convertirsi alle pulizie verdi acquistando detersivi ecologici disponibili in gran quantità in commercio anche nei normali supermercati. Altrimenti si possono sfruttare prodotti di uso quotidiano come ad esempio l'aceto bianco, il bicarbonato, l'acido citrico e gli oli essenziali. Con questi semplici ingredienti è possibile fabbricarsi in casa detersivi e detergenti fai da te naturali al 100%.

vivere green
7. Usare assorbenti e pannolini lavabili
Noi donne possiamo veramente dare un aiuto importante all'ambiente: gli assorbenti tradizionali non vengono riciclati e incidono notevolmente sull'accumulo dei rifiuti indifferenziati.
È possibile però convertirsi alle eco mestruazioni usando prodotti che hanno basso impatto o addirittura nessuno, sull'ambiente. In commercio ci sono assorbenti biodegradibili e anche ipoallergenici: una volta usati si possono buttare nei contenitori di umido/organico per la raccolta differenziata.

La vera novità green però sono le coppette mestruali realizzate in silicone anallergico che devono essere inserite come i tamponi interni ma che invece di assorbire il flusso lo raccolgono al loro interno. La coppetta mestruale deve essere svuotata ogni 4/6 ore a secondo del flusso, poi lavata e reinserita. Si può riutilizzare per molti anni (addirittura 15 se si seguono le istruzioni per la manutenzione) ed è il metodo perfetto per avere delle eco mestruazioni con zero rifiuti.

Anche i pannolini dei bambini sono inquinanti, se ne usano molti e vanno a riempire velocemente il sacchetto dell'indifferenziato! Fortunatamente anche qui le mamme possono fare molto: da qualche anno sono disponibili i pannolini lavabili che oltre ad essere ecologici non irritano la pelle del bambino e possono essere lavati più volte in lavatrice e riutilizzati.


8. Bellezza eco bio
Fino a pochi anni fa nessuna donna prestava molta attenzione alla composizione di creme e prodotti di bellezza. Oggi invece fortunatamente quasi tutte danno un'occhiata all'INCI, ovvero alla lista degli ingredienti, e questa consapevolezza ha fatto cambiare atteggiamento anche a molte aziende che si impegnano maggiormente nella scelta delle loro materie prime. Rimanendo green al 100% si possono anche realizzare balsami per capelli, creme viso e corpo fai da te usando ingredienti che si hanno in casa come ad esempio l'olio di oliva ed acquistandone altri come il burro di karité e gli oli essenziali.

9. Alimentazione
Un modo sano e intelligente di mangiare è quello di preferire alimenti freschi di stagione con preferenza per quelli prodotti vicini a noi, lasciando perdere alimenti troppo “esotici” il cui prezzo è maggiorato dai costi di trasporto che come effetto collaterale hanno anche un maggior inquinamento.
Ecco qualche consiglio per essere green anche nell'alimentazione:

vivere green
10. Fare una spesa intelligente
Facendo la spesa possiamo renderci conto di come si riempiono in fretta i bidoni della spazzatura con gli imballaggi usati per confezionare i prodotti: analizzando quello che si compra si può facilmente capire che molti contenitori, scatole di cartone e involucri di plastica sono totalmente inutili. Eliminando i packaging colorati e ammiccanti per attirare l'attenzione dei consumatori e che contribuiscono in larga parte a far lievitare il prezzo finale dei prodotti, si può arrivare addirittura a ridurre del 50% la quantità di rifiuti prodotta da una famiglia media.
Ecco che la soluzione green per fare la spesa sono i prodotti sfusi e alla spina: l'acquirente porta con sé dei contenitori biodegradabili e riutilizzabili, versa la quantità di prodotto desiderata, stampa l'etichetta col prezzo e paga alla cassa. Niente imballaggi inutili e si paga solo ciò che si consumerà veramente.
I prodotti alla spina più diffusi sono sicuramente i detersivi e i detergenti, si cominciano però a trovare anche distributori di vino, acqua, succhi di frutta e latte crudo. Tra quelli sfusi ci sono ad esempio i cereali, la pasta, i legumi e il caffè.

Un'altra buona abitudine che dovremmo prendere tutti quando si va a fare la spesa è quella di portare con sé delle borse riutilizzabili in tessuto impermeabile (così vanno bene in tutte le stagioni) invece di prendere a fine acquisti quelle distribuite dai supermercati. Le borse in tessuto sono più resistenti, comode perché si piegano velocemente e si infilano facilmente in borsa e soprattutto non fanno aumentare i rifiuti.


Modificare il proprio stile di vita e orientarsi verso una filosofia green non è difficile: si sono fatti grandi passi avanti e ogni giorno sono proprio le persone normali, i semplici cittadini a contribuire alla salvaguardia dell'ambiente con i loro piccoli gesti quotidiani. Con un piccolo impegno da parte di tutti si possono ottenere risultati inimmaginabili, provare per credere!

© Amando.it - Riproduzione Riservata

Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa