Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa

39° settimana di gravidanza

Sei veramente agli sgoccioli: riposati e cerca di dormire il più possibile, il travaglio e i primi giorni di vita del tuo bimbo ti richiederanno molte energie
  Di Dott.ssa Eleonora Di Gangi - Ginecologa

Sei pronta? Eh sì, il tuo bambino potrebbe nascere in qualsiasi momento, e le contrazioni quindi potrebbero partire all'improvviso, sia di giorno che di notte. Preparati psicologicamente e fisicamente all’arrivo del tuo bambino: valigia pronta ed esami pronti per l’ospedale!

MAMMA: COME CAMBIA IL TUO CORPO
La pancia ormai è diventata ingombrante e il peso del tuo bambino si fa sentire sulle tue gambe e sulla tua stanchezza. Hai un bimbo ormai pronto per nascere dentro di te e pesa almeno 3 kg, che sommati al peso della placenta circa 500 grammi e del liquido amniotico si arriva ad una pressione sulla tua schiena e sul tuo sistema circolatorio maggiore di 5 kg rispetto al tuo peso fuori gravidanza.

I seni hanno ricominciato a farti male, perché si stanno preparando alla lattazione e i capezzoli si faranno ancora più sensibili. Potresti anche cominciare a perdere un po’ di colostro dalla mammella, ma non ti preoccupare perché in questa fase di gravidanza diventa normale.

Se non hai mai sofferto di emorroidi, purtroppo in questa fase potrebbero formarsi dato l’aumento del peso sul retto che facilita la stasi venosa nelle vene dell’ano, dandoti fastidio e a volte prurito o sanguinamento. Con delle creme topiche specifiche potresti provare del sollievo a questa sintomatologia, per questo consulta il tuo medico. Ci sono anche dei rimedi verdi per le emorroidi: se preferisci puoi provare qualcuno di questi.

%INTERRUZIONE[Il tuo bambino]%
IL TUO BAMBINO A 39 SETTIMANE
Il tuo bambino pesa circa 3 chili ed è lungo circa 48-52 cm.
E’ ormai talmente grande che occupa tutto lo spazio a sua disposizione, i movimenti quindi saranno meno forti rispetto alle precedenti settimane, ma sempre presenti durante l’arco della giornata.
Se avverti una riduzione dei movimenti la prima cosa da fare e mettersi sdraiata sul fianco sinistro e mangiare qualcosa di zuccherato, dopo lo stimolo glicemico il bambino dovrebbe ricominciare a muoversi; se così non fosse è meglio andare in ospedale per una visita e per capire se il bambino sta bene.

Nel video: la crescita della pancia in 94 secondi!

%INTERRUZIONE[Esami e visite]%
CONTROLLI DA FARE
A 39 settimane hai ormai eseguito tutti gli esami della gravidanza, dal tampone vaginale, all’emocromo, agli esami infettivi. Importante in questa settimana sarà la misurazione della pressione arteriosa , per monitorare l’eventuale manifestarsi di patologie presenti soprattutto a fine gravidanza, come la gestosi e la preeclampsia, patologie a volte molto pericolose se non riconosciute in tempo.

Diventa importantissimo l’esame cardiotocografico per valutare il benessere fetale a fine gravidanza: i l test viene effettuato con uno strumento dotato di due sonde che monitorizzano contemporaneamente le contrazioni uterine e il battito cardiaco del tuo bambino.

%INTERRUZIONE[Alimentazione e consigli per rimanere in forma]%
DIETA E BENESSERE
Soprattutto nelle ultimissime settimane è necessario che mangi cibi leggeri, non grassi, e poche quantità alla volta, senza fare grandi abbuffate. Ormai il peso della pancia comprime lo stomaco e la tua digestione sarà veramente difficile: aiutati quindi mangiando poco e spesso e prediligi cibi sani che non richiedano uno sforzo digestivo importante.

L’idratazione giornaliera rimane cruciale in queste settimane finali sia per l’eliminazione dei liquidi corporei in eccesso sia perché dalla tua idratazione dipende anche la quantità di liquido amniotico del tuo bambino, molto importante in questa fase in cui vi è una sua riduzione fisiologica.

39° settimana di gravidanza
%INTERRUZIONE[Consigli]%
I NOSTRI CONSIGLI
La valigia e gli esami della gravidanza devono essere pronti e posizionati in un posto agibile facilmente e conosciuto anche dal tuo compagno, questo per far in modo che in qualsiasi momento tu abbia con te l’occorrente per l’ospedale.
Prepara anche le cose necessarie per i primi giorni del bambino in casa, quindi pronti i pannolini, biberon, ciuccietti, vestitini e soprattutto la carrozzina per la prima uscita all'esterno del tuo bambino.

Non seguire il famoso e antico consiglio antico che dice che puoi anticipare l'arrivo delle contrazioni e del parto se ti affatichi negli ultimi giorni salendo le scale, lavando i pavimenti, o facendo camminate stressanti. Questo è un consiglio scorretto perché non facilita l'arrivo delle contrazioni ma ti affatica soltanto, rendendoti pesanti e faticosi gli ultimi giorni di gravidanza.
La cosa migliore invece è rilassarsi e dormire il più possibile perché durante il travaglio e nei primi giorni di vita del tuo bambino ci sarà bisogno di tutte le tue forze e di tutto il riposo accumulato.

38° SETTIMANA DI GRAVIDANZA 40° SETTIMANA DI GRAVIDANZA

© Amando.it - Riproduzione Riservata

Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa