Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa

Anna Karenina

Un altro film tratto da uno dei classici della letteratura internazionale è in programmazione nelle sale cinematografiche in questi giorni, riuscirà a conquistare il pubblico?
  Di Sara

Il panorama cinematografico dell'inizio di questo 2013 è impegnativo. Certamente i film di contenuto sono apprezzabili, ma andare a prendere dai classici della letteratura porta a una scelta certamente di alto livello. Dalla Francia con Les Misérables passiamo alla Russia con uno dei capolavori della letteratura russa, il romanzo di Tolstoj, Anna Karenina. Nel cast sempre di nomi internazionali ci sono dei grandi ritorni di attori che ultimamente si sono defilati dalle grandi produzioni come Jude Law e Keira Knightley. Anche questa pellicola rientra nelle candidature agli Oscar e vede uno dei pochi italiani in lizza.



Trama
La storia è un intersecarsi di personaggi che però ruotano tutti attorno alla personalità di una donna.
Anna Karenina, sposata con un ufficiale del governo Aleksei Karenin da cui ha un figlio
. A questa coppia si aggiunge quella del fratello di lei che ha tradito la moglie così Anna cerca di intervenire per evitare la separazione. Questa iniziativa però le farà conoscere l'uomo per cui perderà la testa, il Conte Vronskj.
Si inserisce nella storia un'altra coppia di amici con difficoltà di relazione. In questo turbinio Anna cerca di resistere all'amore ma non riuscirà e comincerà una relazione clandestina con il Conte. Finalmente si rivelerà questo amore a causa di un incidente. Gli amanti seguiranno il loro destino che ad Anna costerà non vedere più il figlio. Dopo un periodo di serenità, dopo aver scoperto di essere incinta, a causa delle tensioni e della gelosia generata dalle maldicenze che la relazione tra Anna e Vronskj genera, portano la donna in uno stato psicologico difficile nonostante la nascita della figlia. Per questo arriva a riconciliarsi con l'ex marito, ma questo non la salva dal suicidio. Karenin chiederà l'affido della figlia della ex moglie morta e anche gli altri rapporti tra le coppie della storia ritornano sereni. Quasi che il sacrificio di Anna abbia aiutato tutti gli altri a riconciliarsi.



Cast
Il regista Joe Wright ha voluto ricreare la coppia di Orgoglio e pregiudizio, suo film di qualche anno fa, ma in veste diversa. Ora l'attrice Keira Knigthtley e Matthew MacFadyen non sono più amanti ma fratello e sorella, rispettivamente nei ruoli di Anna e di Stiva. Il ruolo di Karenin è invece stato affidato a Jude Law che vediamo in una veste non da bello e tenebroso ma viene disegnato anche con la calvizie, un ritratto decisamente non abituale per lui. Lascia la parte del bello e impossibile ad un attore inglese emergente Aaron Johnson.



Il film

L'approccio a questo classico è decisamente una riproduzione dell'epoca in modo fedele. Nessuna rielaborazione, nessuna modernizzazione ma uno spaccato della realtà nella Russia degli zar e della nobiltà. Anche la critica ha accolto con favore una riedizione di un classico che ha visto in passato attrici del calibro di Marlene Dietrich e anche di Sophie Marceau in tempi più recenti (1997). Grandi scenografie, costumi ricercati e attori all'altezza della situazione.

Premi
Ha già vinto al Bafta (British Academy of Film and Television Arts), l'Oscar inglese, il premio per i migliori costumi. E' in lizza per i premi Oscar alla fotografia, scenografia, costumi e colonna sonora. Per quest'ultima è candidato uno dei pochissimi italiani in nomination, Dario Marianelli.

© Amando.it - Riproduzione Riservata

Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa