Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa

Psicologo per cani

Un valido aiuto nell'educazione del cane, per il suo e nostro benessere
  Di Bianca Fracas - PsicoSessuologa

Anche i nostri amici a quattro zampe possono avere bisogno di uno psicologo! Ed in particolare i cani, che possono aver paura del temporale, dei botti o dei rumori in generale, oppure non riescono a stare soli e se non hanno compagnia si disperano fino a ferirsi. Ancora c'è chi morde, ringhia e chi fa pipì in casa contro tende e mobili.
Insomma, dal momento che oggi i cani sono diventati a tutti gli effetti membri delle nostre famiglie, talvolta abbiamo nei loro confronti richieste e pretese non proprio naturali. Per questo quando non riusciamo ad educare il nostro animale domestico, può venirci in aiuto un veterinario comportamentista, ovvero una specie di psicoterapeuta per animali.
Vediamo chi è lo psicologo per cani e cosa fa.


Medicina veterinaria comportale
La medicina veterinaria comportamentale si interessa delle problematiche del comportamento degli animali, dedicandosi alla loro salute fisica e al corretto inserimento sociale. Il medico veterinario comportamentista è dunque la figura di riferimento per disturbi fisici, psichici e di relazione. Ci sono poi istruttori cinofili, educatori cinofili e istruttori riabilitatori comportamentali, che possono affiancare il veterinario quando il problema del cane è di origine comportamentale.
Il veterinario comportamentista è attivo sia sul piano della prevenzione che in ambito curativo; il lavoro di consulenza riguarda progetti di pet therapy, ma anche di prevenzione e cura dei disturbi comportamentali negli allevamenti e nei canili, per facilitare l'inserimento dell'animale in famiglia.

Come funziona
L'incontro con il veterinario comportamentista dura circa un'ora e durante la visita, oltre al colloquio con il padrone, il dottore osserva l'animale e le sue abitudini: come dorme, mangia, di cosa ha paura, come si rapporta con gli altri animali, con il proprietario e le altre persone.
Alla fine della visita si arriva alla diagnosi e si stabilisce un trattamento mirato che potrà consistere in correzioni del comportamento animale da attuare con i soli proprietari o con la collaborazione di un educatore cinofilo.


A cosa serve lo psicologo per cani
I disturbi del comportamento non guariscono spontaneamente, anzi, spesso peggiorano se non si interviene il prima possibile. Prima si arriva ad una diagnosi e si inizierà un percorso di cura e migliori saranno i risultati ottenuti. I principali atteggiamenti disturbanti che può avere un cane e che richiedono l'intervento dello psicologo, sono i seguenti:

© Amando.it - Riproduzione Riservata

Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa