Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa

36° settimana di gravidanza

Hai un bel pancione e il tuo bimbo ha tutti gli organi formati compresi i polmoni: sarà quindi in grado di respirare da solo appena nascerà
  Di Dott.ssa Eleonora Di Gangi - Ginecologa

Ormai se veramente una panciona! Il tuo bel bimbo è cresciuto e la tua pancia anche, rendendo molto più impegnativi anche i movimenti più semplici, come ad esempio allacciarti le scarpe.
Forse cominceranno anche le ansie su quanto riguarda il parto ma non ti spaventare! Dare la vita ad un figlio è la cosa più entusiasmante del mondo e questo ti ripagherà di tutto quello che potrà succedere.

PER LA MAMMA: COME CAMBIA IL TUO CORPO
La pancia è ormai molto ingombrante e questo oltre limitarti in molti movimenti, ti impedirà anche di assumere determinate posizioni. Dormirai distesa con la schiena lievemente innalzata e di fianco perché sarà la posizione più comoda per te perché sentirai meno il reflusso di acidi proveniente dallo stomaco che è sollecitato in alto dalla pancia, sia per il tuo bambino perché non andrai a comprimere con la pancia sui grossi vasi che portano il sangue alla placenta.

Le mani e i piedi saranno sempre più gonfi soprattutto a fine giornata e capiterà che l’anello che portavi sempre al dito ti starà stretto e non riuscirai facilmente a toglierlo, oppure potresti avere il viso gonfio con le labbra più gonfie del solito, tutti segni di un’aumentata ritenzione idrica che soprattutto in questa fase finale di gravidanza è più evidente. Se questi segni sono sempre presenti, tendono ad aumentare o sono accompagnati da altri sintomi come mal di testa forti o dolori a barra a livello dello stomaco, contatta il medico per una visita perché nelle ultime settimane di gravidanza il rischio della gestosi aumenta e questi potrebbero essere dei segnali importanti.

Potresti avere più episodi di stitichezza perché l’utero pesa molto sul retto ostacolando il passaggio delle feci: è molto importante però che tu tenga l’intestino più pulito possibile per essere pronta al parto e facilitare la fuoriuscita della testina del tuo bambino. Per questo aiutati bevendo tanta acqua e mangiando fibre per smaltire i liquidi in eccesso.

A volte sentirai dei crampi in fondo alla pancia come strizzoni di intestino: questi dolori possono essere sia dati dalla stitichezza ma sono confondibili anche con iniziali contrazioni dell’utero, tieniti monitorata!

36 settimana di gravidanza
%INTERRUZIONE[Il tuo bambino]%
IL TUO BAMBINO A 36 SETTIMANE
Il tuo bambino pesa circa 2,5 k grammi ed è lungo circa 38-45 cm.

La maturazione degli organi è completamente avvenuta e anche i polmoni sono completamente sviluppati: il tuo bambino sarà capace di respirare da solo una volta nato!

La placenta comincia da questo momento in poi ad invecchiare molto lentamente , ed in alcune gravidanze con patologie e quindi già complicate, questo potrebbe indurre modificazioni nella produzione di liquido amniotico , con riduzione o aumento di quest’ultimo.

Ormai il tuo piccolino ha assunto la posizione in cui rimarrà per il resto delle settimane, anche se in alcuni casi i verifica un cambiamento della posizione fetale. Se è ancora in posizione podalica e quindi con la sua testa rivolta verso il tuo stomaco, sarà necessario espletare il parto mediante un taglio cesareo programmato . Se invece il tuo bambino è girato correttamente, quindi con la testa rivolta in basso, potrai partorire per via vaginale.

In queste ultime settimane è fondamentale sentire i movimenti del tuo bambino, è il parametro più importante per capire il benessere del tuo piccolo.

%INTERRUZIONE[Esami e visite]%
CONTROLLI DA FARE
A fine gravidanza hai ormai completato tutti gli esami che erano necessari. Adesso sono importanti la misurazione della pressione e la visita ostetrica per monitorare i cambiamenti del collo dell’utero; inoltre fondamentale per la valutazione del benessere fetale, è la misura ecografica del liquido amniotico. Anche se il valore del benessere del bimbo lo dai tu mamma, attraverso la percezione giornaliera dei movimenti del tuo piccolino.

Nella foto: ecografia 4D alla 36° settimana di gravidanza
%INTERRUZIONE[Alimentazione e consigli per rimanere in forma]%
DIETA E BENESSERE
Raccomandabile in queste ultime settimane l’utilizzo di poco sale nel condimento degli alimenti; infatti a causa dell’aumento ormonale, avrai una ritenzione idrica sempre più importante con a volte gonfiori alle gambe, alle mani e al volto. Se mantieni una dieta iposodica riduci questa ritenzione para fisiologica della gravidanza, inoltre bevendo molta acqua faciliterai anche la diuresi e quindi lo smaltimento di questi liquidi in eccesso.

Se ancora non hai contratto la toxoplasmosi, ricordati che devi mantenere tutte quelle norme igieniche e di alimentazioni che ha eseguito fino ad ora per evitare il contatto con il parassita, quindi continua a non mangiare cibi non cotti o verdure crude non lavate bene, infatti il danno fetale da toxoplasmosi è molto più grave se la malattia viene contratta nell’ultimo trimestre di gravidanza, quindi attenzione ancora a ciò che mangi!

%INTERRUZIONE[Consigli]%
I NOSTRI CONSIGLI
Tutto deve essere pronto per partire e recarsi in ospedale in qualsiasi momento, quindi la valigia con le tue cose e quelle del tuo bambino deve essere fatta e messa in un punto della casa facile da recuperare in qualsiasi momento e soprattutto con qualsiasi stato emotivo.

Nella valigia dovrai avere almeno due camicie da notte comode, il reggiseno da allattamento con le aperture sulle coppe, mutandine comode, anche quelle monouso che puoi trovare in farmacia, gli oggetti per la toelette e le cose utili per il bambino, ciuccio, le prime tutine e canottierine tipo body.

35° SETTIMANA DI GRAVIDANZA 37° SETTIMANA DI GRAVIDANZA

© Amando.it - Riproduzione Riservata

Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa