Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa

35° settimana di gravidanza

Manca veramente poco al parto, sarai stanca e appsantita ma non mollare proprio adesso! Continua a mangiare in modo equilibrato per non aumentare ancora di peso
  Di Dott.ssa Eleonora Di Gangi - Ginecologa

Mancano veramente poche settimane al parto. Il tuo peso sarà aumentato a questo punto di circa 10 -13 chili e questo cambiamento si rifletterà sulla tua stanchezza, difficoltà nei movimenti e avrai la sensazione di essere più gonfia del solito.


PER LA MAMMA: COME CAMBIA IL TUO CORPO
Ormai sei giunta alle tappe conclusive della gravidanza, il tuo peso è notevolmente aumentato soprattutto in queste ultime settimane. Dovrai stare quindi molto attenta a non aumentare ulteriormente di peso, continuando una dieta corretta e bilanciata che non integri né zuccheri in eccesso né grassi aggiuntivi e inutili che possono solo aumentare i chili e non nutrire il bambino.

Ti sentirai più gonfia e questo è normale dato l’aumento della ritenzione idrica che vi è in tutta la gravidanza ma soprattutto in queste ultime settimane; per contrastarlo è necessario che tu beva tanta acqua povera in sodio e che tu faccia del movimento, come camminate all’aria aperta, corsi di acquagym per gestanti, yoga o comunque fare del movimento che migliori la circolazione e che faciliti la diuresi con la conseguente riduzione di liquido in eccesso.

Da questo momento in poi il tuo piccolo comincerà a scendere con la testa verso il perineo, questo perché comincia a prepararsi alla nascita iniziando a farsi spazio nel canale del parto. Questo abbassamento del bimbo ti provocherà un po’ più di fastidi giornalieri come dolore su tutto il cingolo pelvico cioè schiena, pube e anche, inoltre la compressione sulla vescica sarà ancora più pressante causandoti fastidi nell’urinare come difficoltà nello svuotamento completo della vescica, sia ti porterà a avere necessità di minzioni più frequenti.

Per ridurre questi fastidi è necessario che ti riposi molto più frequentemente sdraiandoti sulla schiena e alzando le gambe per sollevarti dal peso della pancia scaricano scaricando così cingolo pelvico e gambe.

%INTERRUZIONE[Il tuo bambino]%
IL TUO BAMBINO A 35 SETTIMANE
Il tuo bambino pesa circa 2-2,5 k grammi ed è lungo circa 45 cm.

La maturazione degli organi è completamente avvenuta ed anche i polmoni sono maturati a sufficienza per permettere una respirazione fuori dall'utero , quindi i bambini che nascono da questa settimana in poi sono per la stragrande maggioranza capaci di respirare autonomamente e sopravvivere al di fuori del tuo corpo.

La placenta comincia ad invecchiare molto lentamente ed in alcune gravidanze con patologie e quindi già complicate, questo potrebbe indurre modifiche nella produzione di liquido amniotico, con riduzione o aumento di quest’ultimo.

Il tuo piccolo a questo punto è nella giusta posizione per il parto ossia con la sua testa rivolta verso il basso, se invece fosse ancora nella posizione iniziale, ovvero con i piedi verso il basso il tuo ginecologo potrebbe tentare una manovra esterna per indurlo a girarsi. Se il tuo medico ha deciso di non effettuare questa manovra allora vuol dire che dovrai prenotare il taglio cesareo dato che il parto podalico è ormai universalmente sconsigliato.

Nel video: movimenti di un pancione di 35 settimane di gravidanza

%INTERRUZIONE[Esami e visite]%
CONTROLLI DA FARE
Il tuo medico di fiducia ti chiederà di vederti più spesso, circa una volta a settimana, fino alla fine gravidanza, perché le settimane conclusive sono molto delicate è necessitano di un monitoraggio più frequente .

Il medico valuterà con la visita ostetrica la tua preparazione al parto , tramite la valutazione manuale della consistenza, pervietà e lunghezza del collo dell’utero. Tramite un’ecografia di base valuterà i movimenti fetali del tuo bambino , la posizione del bimbo, e soprattutto la quantità di liquido amniotico che nelle fasi finali riflette il benessere fetale cioè la funzionalità della placenta .

Importante è la misurazione della pressione arteriosa che deve non superare livelli di 140/90 (max e min)

%INTERRUZIONE[Alimentazione e consigli per rimanere in forma]%
DIETA E BENESSERE
In queste settimane conclusive è molto facile aumentare ulteriormente di peso, quindi non devi cedere a voglie o a peccati di gola pensando che ormai quel che fatto è fatto e che sei ormai alla fine della gravidanza; infatti ora i chili messi saranno quelli più difficili da eliminare nel puerperio e soprattutto sono quelli che ti fanno aumentare velocemente di peso e che vanno ad affaticare ulteriormente il tuo corpo che è provato da settimane da un peso eccessivo non fisiologico per la tua corporatura e per la tua schiena. L'aumento di peso inoltre facilita la ritenzione di liquidi e quindi il gonfiore alle gambe e in tutto il corpo.

Mangia inoltre tanta verdura e fibre perché aiuterai il transito intestinale che in questo periodo è ulteriormente ostacolato dal peso dell'utero sull'intestino retto. Continua a bere molta acqua, questo ridurrà la ritenzione dei liquidi, aiuterà l'intestino e aumenterà la produzione di liquido amniotico da parte del bambino.

%INTERRUZIONE[Consigli]%
I NOSTRI CONSIGLI
La valigia con tutto l'occorrente dentro per il parto deve essere pronta e in macchina, infatti da ora in poi potresti avere le doglie, perdere liquido e avere un precoce ricovero all'ospedale, quindi devi essere pronta all'evenienza.

Oltre alla valigia devi avere sempre con te tutti gli esami della gravidanza e messi in ordine di data, così che chi ti visiterà al momento del parto saprà come è andata la tua gravidanza, e potrà aiutare nel migliore dei modi sia te che il tuo bambino.
La culla, il passeggino e il fasciatoio con i primi vestitini del tuo bambino devono essere pronti e già utilizzabili, o almeno devono essere già stati acquistati e se non vuoi metterli in camera per scaramanzia lo farà il tuo compagno, nei giorni in cui sarai all'ospedale con il tuo bambino.

Queste settimane sono fondamentali e anche se so che sei stanca e magari non hai più voglia di fare sacrifici o di stare attenta alle cose a cui facevi attenzione prima, non ti scoraggiare, ricorri alle tue ultime forze rimaste e tieni duro, non mollare proprio ora!

34° SETTIMANA DI GRAVIDANZA 36° SETTIMANA DI GRAVIDANZA

© Amando.it - Riproduzione Riservata

Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa