Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa

34° settimana di gravidanza

Sei alle settimane conclusive della tua gravidanza, il tuo pancione è diventato ingombrante e il tuo bimbo si muove in modo diverso dalle settimane precedenti perché ha meno spazio a disposizione
  Di Dott.ssa Eleonora Di Gangi - Ginecologa

Sono le settimane conclusive della gravidanza ed il peso della pancia si fa sentire sempre più, rendendoti più difficili anche i movimenti più banali, non ti riesci neanche a guardare i piedi!
Il bambino cresce velocemente ed in maniera esponenziale, si muove ancora tanto ma in maniera diversa dalle settimane precedenti perché comincia ad avere meno spazio a disposizione.


PER LA MAMMA: COME CAMBIA IL TUO CORPO
Da questa settimana in poi il sintomo principale potrebbe essere la facilità a trattenere liquidi e a gonfiare, soprattutto mani, piedi e volto. Questo è dovuto al fatto che la pancia grava sugli arti inferiori e sulla circolazione in generale e gli ormoni della gravidanza fanno sì che tu accumuli più liquidi possibili per mantenere una corretta circolazione del tuo bambino. Se però questi sintomi sono molto evidenti e/o accompagnati da altra sintomatologia come ad esempio cefalea o intense parestesie o improvvisi lampi luccicanti agli occhi, è meglio che tu contatti subito il tuo medico perché in queste settimane conclusive nelle donne a rischio può insorgere la gestosi ossia una patologia che danneggia la circolazione materna e fetale, con attacchi di ipertensione arteriosa e nei casi più gravi anche di crisi convulsive.

La pelle del tuo addome sarà ancora più distesa e ciò potrebbe crearti fastidi come forte prurito e comparsa di antiestetiche smagliature dovute allo stiramento delle fibre di collageno del derma.
Per prevenire e contenere le smagliature è importante massaggiare quotidianamente la pancia usando creme specifiche per le smagliature.

Saprai bene poi che al momento del parto durante il passaggio della testa del tuo bambino potrebbe esserti effettuata l'episiotomia, ovvero un piccolo taglio a livello vulvare necessario per velocizzare il parto e anche nel caso in cui il tessuto epidermico si distenda difficilmente. Per rendere la pelle vulvare più elastica puoi iniziare a massaggiarla con dell'olio di mandorle dolci per renderà più morbida ed elastica.

%INTERRUZIONE[Il tuo bambino]%
IL TUO BAMBINO A 34 SETTIMANE
Il tuo bambino pesa circa 2,5 k grammi ed è lungo circa 38-45 cm.

La maturazione degli organi è completamente avvenuta tranne ancora per i polmoni che stanno completando il loro processo maturativo. La placenta comincia da questo momento in poi ad invecchiare molto lentamente , ed in alcune gravidanze con patologie e quindi già complicate, questo potrebbe indurre modificazioni nella produzione di liquido amniotico , con riduzione o aumento di quest’ultimo.

Il tuo bimbo potrebbe ancora non essersi girato nella posizione corretta e quindi con la testa in basso, ed essere in posizione podalica cioè con i piedi verso la via di uscita, ma ancora è possibile effettuare il rivolgimento, una manovra effettuata dal ginecologo con le mani per cercare di muovere il tuo bimbo, una manovra antica e semplice nell’esecuzione che non ha con sé molti rischi se effettuata in casi selezionati.

Nel video: pancione di una mamma alla 34° settimana di gravidanza

%INTERRUZIONE[Esami e visite]%
CONTROLLI DA FARE
In questa settimana è importante effettuare il tampone vaginale che ricercherà la presenza di Streptococco beta agalactiae, un batterio che risiede normalmente nel retto ma che a volte colonizza la vagina. E’ importante sapere se hai contratto questa infezione vaginale perché in caso positivo ti verrà somministrato un antibiotico al momento del travaglio o nel caso in cui dovessi avere una rottura prematura delle membrane. L'antibiotico servirà come protezione del bambino nel passaggio del canale durante il parto, infatti si è visto che vi è un aumentato rischio di trasmissione di questo batterio tra madre e feto durante il parto e l’antibioticoprofilassi è riuscita a ridurre drasticamente il numero delle trasmissioni matrerno-fetali.

Comincerai ad effettuare visite ostetriche più ravvicinate nel tempo per capire se vi sono state contrazioni e per valutare il tuo stato di benessere e quello del tuo bambino . Basta anche una semplice misurazione della pressione per capire se vi possono essere problemi di pressione alta in gravidanza.

%INTERRUZIONE[Alimentazione e consigli per rimanere in forma]%
DIETA E BENESSERE
Raccomandabile in queste ultime settimane l’utilizzo di poco sale nel condimento degli alimenti: infatti a causa dell’aumento ormonale di queste ultime settimane, avrai una ritenzione idrica sempre più importante con a volte gonfiori alle gambe e alle mani e al volto, quindi se mantieni una dieta iposodica riduci questa ritenzione para fisiologica della gravidanza.

Cerca inoltre inoltre di bere molta acqua così faciliterai anche la diuresi e quindi lo smaltimento di questi liquidi in eccesso.

Se ancora non hai contratto la toxoplasmosi ricordati che devi mantenere tutte quelle norme igieniche e di alimentazioni che ha eseguito fino ad ora per evitare il contatto con il parassita, quindi continua a non mangiare cibi non cotti o verdure crude non lavate bene. Ricordati che il danno fetale da toxoplasmosi è molto più grave se la malattia viene contratta nell’ultimo trimestre di gravidanza, quindi attenzione ancora a ciò che mangi.

%INTERRUZIONE[Consigli]%
I NOSTRI CONSIGLI
Ormai deve essere quasi tutto pronto per l’arrivo del tuo bambino, controlla la lista nascita, i regali che ti hanno fatto e le cose che ancora non ti hanno regalato.
Importante che tu abbia pronta la valigia per essere sempre pronta in qualsiasi momento per un probabile ricovero, dentro di avere la tua roba, come camice da notte, ciabatte, la toelette personale, ed anche la roba per il tuo bambino, vestitini, cappellino se periodo invernale, ciuccio. Ricordati di comprare un reggiseno comodo per l’allattamento da infilare in valigia, vendono in commercio proprio quelli specifici con l’apertura anteriore a livello dei seni, inoltre ricordati di portare delle coppette di cotone para capezzoli per la fuoriuscita di latte che dopo la montata lattea avrai anche senza spremitura o suzione da parte del bambino, ritrovandoti così bagnata di latte.

33° SETTIMANA DI GRAVIDANZA 35° SETTIMANA DI GRAVIDANZA

© Amando.it - Riproduzione Riservata

Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa