Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa

15° settimana di gravidanza

Durante la 15° settimana si attenuano i sintomi che ti hanno dato fastidio nel periodo precedente. La tua pancina comincerà a farsi vedere, il tuo bimbo ha tutti gli organi formati ma alcuni dovranno finire di maturare
  Di Dott.ssa Eleonora Di Gangi - Ginecologa

Finalmente inizia il periodo in cui riesci a sentirti un po’ meglio, ti senti più carica di energie e il malessere iniziale tende a diminuire, per esempio si fa sentire di meno quella fastidiosa nausea che ti accompagnava durante la giornata nei primi mesi, infatti l’ormone della gravidanza , la betaHCG, imputato nella genesi di nausea e vomito durante il primo trimestre, da questo momento non aumenterà in maniera esponenziale come ad inizio gestazione ma tenderà ad assestarsi e a rimanere stabile.
Il tuo umore di conseguenza ne trarrà giovamento e le tue forze ritrovate ti permetteranno, proprio in questo periodo, di cominciare a pensare ai probabili nomi per il nascituro, e iniziare ad organizzare la tua casa ad accogliere il tuo bambino.

D’ora in poi, soprattutto se hai già partorito, potrai avvertire i movimenti del tuo bambino, che all’inizio potrebbero essere paragonabili alla sensazione di farfalle nello stomaco o ad una sensazione di “piccoli movimenti intestinali” che imparerai a riconoscere con il tempo. Per una mamma alla prima gravidanza la percezione dei primi movimenti fetali si verifica spesso dopo la 19° settimana di gravidanza.


PER LA MAMMA: COME CAMBIA IL TUO CORPO
D’ora in poi il tuo pancino comincerà a farsi vedere: l’utero si trova a qualche centimetro al di sotto dell’ombelico ed il tuo ginecologo sarà in grado di poter misurare la cosiddetta “Sinfisi-Fondo”, misura indiretta ma utile per la valutazione dell’accrescimento fetale. Si può misurare usando anche un semplice metro da sarta posizionato sopra il pube e poi allungato sino al fondo del tuo utero, darà un idea del corretto sviluppo del tuo bambino (parametro che poi verrà confermato dalle ecografie che farai).

La gravidanza risulta caratterizzata da un aumento del volume del sangue sin dalla 10a settimana ma è soprattutto dalla 15esima settimana che questo aumento si verifica fino ad arrivare a circa quasi il 40% in più. Questo aumento si verifica perché vi è una maggiore necessità di aumentare il fabbisogno energetico sia per la mamma che per il bambino, questo farà sì che il tuo sangue si “diluirà” perché i vasi sanguigni avranno richiamato a loro interno una maggiore quantità di acqua e ciò farà calare fisiologicamente il contenuto della tua emoglobina: poiché il liquido nel sangue sarà aumentato, il contenuto di emoglobina tenderà a “disperdersi” dentro di esso, dando un’iniziale parvenza di anemia che entro certi valori potrà essere il risultato del tuo adattamento fisiologico alla gravidanza.

Quando non avviene la diluizione del sangue nel secondo trimestre, questo deficit può essere un indicatore indiretto di un mancato adattamento alla gravidanza e di un possibile futuro quadro di gestosi ed eventuale aumento della pressione sanguigna. Per questo è importante che d’ora in poi tu beva tanta acqua, almeno 2 litri al giorno.

Il numero dei globuli bianchi tenderanno ad aumentare per l’aumento degli estrogeni, così potrà succedere anche per il fibrinogeno per cui se vedrai un lieve aumento di questi parametri non dovrai spaventarti.

Quindicesima settimana di gravidanza
Nella foto: feto di 15 settimane
%INTERRUZIONE[Il tuo bambino]%
IL TUO BAMBINO A 15 SETTIMANE
Il tuo bambino cresce velocissimamente in queste settimane, ormai ha tutti gli organi formati, ma alcuni dovranno finire di maturare come ad esempio il cervello e i polmoni. Misura circa 10-12 cm e pesa circa 80 grammi. Nel maschio si formeranno definitivamente i genitali esterni: d’ora in poi è possibile ipotizzare il sesso del feto, anche se il ginecologo non potrà fornirti la certezza assoluta.

Il corpo del tuo bimbo è già coperto da un sottile strato di pelle, perciò sotto si possono vedere tutte le vene.

E’ importante far sentire la propria voce al bambino perché l’orecchio è già formato anche se per completare tutte le sue capacità uditive il bimbo avrà bisogno di arrivare al terzo trimestre. Abituarlo alla tua voce e a quella del papà lo rassicurerà una volta nato, quando si ritroverà in un mondo nuovo e inesplorato.
%INTERRUZIONE[Esami e visite]%
CONTROLLI DA FARE
E’ importante in questo periodo eseguire l’esame delle urine (esame fondamentale per questa settimana), infatti molto spesso si può andare incontro ad infezioni delle vie urinarie che possono a volte risultare pericolose per la gravidanza stessa.

Potrebbero cominciare ad esserci delle perdite vaginali bianche, fisiologiche in gravidanza perché gli ormoni possono far aumentare le secrezioni vaginali (leucorrea gravidica), ma se queste sono accompagnate da cattivo odore e/o da sintomi come prurito o bruciore è meglio effettuare una visita dal ginecologo; infatti questo è il periodo in cui aumentano gli episodi di infezioni vaginali che, insieme al manifestarsi di un aumento di infezioni urinarie, devono portarti all’esecuzione di semplici test per non sottovalutare questi problemi che potrebbero portarti a complicanze peggiori. Quindi, oltre ad una corretta idratazione, è importante un'igiene personale adeguata.
%INTERRUZIONE[Alimentazione e consigli per rimanere in forma]%
DIETA E BENESSERE
Oltre a bere tanta acqua, è utile iniziare (se non è stato già fatto) a modificare lo stile di vita precedente al concepimento. Mangiare tanta verdura, pesce e carne (soprattutto bianca) in modo da non aumentare oltremodo il tuo peso, visto che da questo momento in poi accumulerai più facilmente chili. Oltretutto una sana alimentazione porterà beneficio non solo alla salute del tuo bimbo ma anche a te e ti farà arrivare alla fine della tua gravidanza in forma, senza troppi chili in eccesso che poi saranno difficili da eliminare nel post-partum.
Potresti smettere di fumare se non l’hai già fatto, ora il tuo bimbo ha bisogno di più ossigeno possibile e il fumo di sigarette potrebbe ridurgli l’apporto energetico fondamentale per il suo accrescimento.

Inoltre integra la tua alimentazione con le fibre che ti aiuteranno nella regolazione intestinale dato che potresti avere problemi a volte di stitichezza e di emorroidi, quindi cerca di mangiare regolarmente yogurt, legumi e verdure a foglia larga.

Fai tante passeggiate a passo lento ma senza stancarti troppo e quando cominci ad affaticarti è meglio che ti fermi per riprendere le forze e poi ricominci a camminare.
%INTERRUZIONE[Consigli]%
I NOSTRI CONSIGLI
Da questa settimana in poi potresti provare fastidio a dormire a pancia in giù perché la pancia comincerà a premere, la posizione migliore quindi risulterà essere quella di fianco e servirà anche per l’adeguata irrorazione della placenta.

E’ importante cominciare ad applicare la crema sulla pancia tutte le sere, ad esempio utile è quella a base di olio di mandorle, perché con l’andare avanti della gravidanza i tessuti cutanei si stireranno e sulla pelle potrebbero formarsi le famose e antiestetiche smagliature: la crema ti aiuterà a rendere la tua pelle più forte ed elastica e a combattere le smagliature durante tutta la gravidanza.
Potresti far partecipare anche il tuo compagno a questa abitudine serale, chiedendo a lui di spalmarti la crema, questo gesto aiuterà, tramite il contatto, ad instaurare il rapporto padre-figlio e aiuterà anche voi genitori nella vostra vita di coppia ad abituarvi al nuovo arrivo che si avvicina.

Comincia a fare ascoltare al tuo bimbo la musica di qualsiasi genere, è importante però che sia una melodia rilassante e armoniosa. Numerosi studi hanno dimostrato che far ascoltare musica classica al proprio bambino durante i mesi di vita intrauterina, in particolar modo quella di Mozart, abbia un impatto positivo sullo sviluppo cerebrale del feto soprattutto delle aree cerebrali adibite alla creatività e all’intelligenza del nascituro.

14° SETTIMANA DI GRAVIDANZA 16° SETTIMANA DI GRAVIDANZA

© Amando.it - Riproduzione Riservata

Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa