Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa

4° settimana di gravidanza

Nella quarta settimana di gravidanza cominciano a formarsi i tessuti per l'embrione e comincerà lo scambio nutrizionale tra te e il tuo bambino. Potresti cominciare ad avvertire i sintomi classici di inizio gravidanza come nausea e vomito
  Di Dott.ssa Eleonora Di Gangi - Ginecologa

In questa settimana cominceranno a formarsi i tessuti dell’embrione, dalla massa centrale si differenzierà un tessuto adiacente al trofoblasto (detto epiblasto) ed uno sottostante endoderma o ipoblasto. Nel mezzo si formerà il tessuto detto mesoderma che darà origine a tutti i tessuti di sostegno, centralmente le cellule del mesoderma daranno origine alla corda dorsale (futura colonna vertebrale del tuo bambino).
Il trofoblasto comincerà a formare i villi placentari dando il via alla circolazione utero-placentare e quindi è da questo momento che ha inizio collegamento fra te ed il tuo bambino: il tuo sangue bagnerà i villi e comincerà lo scambio nutrizionale con i tessuti appena formatesi.

PER LA MAMMA: COME CAMBIA IL TUO CORPO
Da questa settimana l'ormone della gravidanza aumenterà in maniera esponenziale fino a raggiungere il suo massimo entro le 12-14 settimane per poi scendere e mantenersi ad un livello stabile. A causa di questo aumento inizierai ad avvertire i primi sintomi di gravidanza, infatti oltre al mancato ciclo mestruale (amenorrea), comincerai ad avvertire un malessere mattutino accompagnato o meno da capogiri, iniziale nausea, riduzione dell’appetito, e/o vomito ripetuto.

La causa sembra proprio risiedere nell’aumento degli estrogeni e dell’ormone della gravidanza. Inoltre la motilità gastrica è diminuita e lo sfintere esofageo, muscolo adibito alla chiusura dello stomaco, risulta essere rilasciato al termine dei pasti, con conseguente senso di pienezza e reflusso gastrico tipico della gravidanza.

Ora anche il test sulle urine risulta più affidabile. Che emozione!! Su quelle 2 linee che si vanno a delineare sul test di gravidanza si pongono tutte le tue fantasie di bambina, tutte le tue aspettative, tutti i tuoi sogni…ma anche tutte le tue paure, le tue angosce.
Sarai presa da un vortice di sentimenti contrastanti e sia che tu cercassi o meno questo bambino, quando vedrai il test positivo, il tuo cuore comincerà a battere fortissimo, sarai felice, ma nello stesso tempo è normale che tu provi sensazioni di paura e angoscia per quello che ti sta capitando.
Ti senti già un’altra persona e soprattutto senti già che qualcosa sta crescendo dentro di te. Se il tuo primo sentimento è quello della paura e dello sconforto non ti sentire in colpa, questo è uno dei più grandi cambiamenti della tua vita e in quel momento non sai che sarai in grado e capacissima di affrontarlo.

Quarta settimana di gravidanza
%INTERRUZIONE[Dedicato al papà]%
QUALCHE CONSIGLIO PER I PAPA'
Quando riceverai la notizia dalla tua compagna, forse ancora di più che per lei, ti sentirai stravolto dalle più disparate emozioni. Questo perché a differenza della mamma che sente cambiare piano piano il proprio corpo, realizzerai meno all’inizio che siete già in tre. Infatti tu rimarrai fisicamente uguale a prima, porterai gli stessi jeans, le stesse camice, le stesse magliette. Sarà il tuo stato d’animo ad essere diverso.

Alcuni di voi papà saranno subito felici ed entusiasti della notizia. Ma magari altri di voi, soprattutto se la gravidanza non era stata programmata, potrebbero reagire in maniera diversa, con molta preoccupazione, paura a sconforto. Alcuni paà potrebbero addirittura all’inizio rifiutare questo cambiamento nella coppia.
Non ti devi sentire una persona insensibile, la tua reazione potrebbe essere data dal fatto che questo stravolgimento di vita anche se bello, era inaspettato. Comunque in ogni caso capirai che la tua figura sarà importante per tutta la gravidanza.

Oltre a curare la tua compagna e il tuo futuro bambino dal punto di vista fisico, magari adottando il il suo stesso regime alimentare, aiutandola con passeggiate o massaggi rilassanti, dovrai essere il suo sostegno psicologico: quando lei avrà paura per un esame alterato, un’ecografia o perché sente muovere meno il bambino, tu dovrai essere la mente razionale della coppia cercando di razionalizzare il più possibile quello che le sta capitando senza aumentare le ansie che lei già prova.

Non ti preoccupare, sappi che sarai capacissimo di prenderti cura di lei e del vostro bambino, perché già prima di essere in tre, tu la proteggevi e riuscivi a darle conforto.

Quarta settimana di gravidanza%INTERRUZIONE[Esami e visite]%
CONTROLLI DA FARE
Se hai già fatto un test di gravidanza e sai già di essere incinta, il tuo ginecologo può eseguire un’ecografia e vedrai sullo schermo che, dentro al tuo utero, sarà comparsa una formazione ovulare più scura, che il dottore chiamerà camera gestazionale: questa sarà la futura “dimora” dove crescerà il vostro bambino! Di solito in questa settimana la camera gestazionale misura 20 mm.
E’possibile talvolta individuare anche un abbozzo dell’embrione, il polo embrionario, di circa 5 mm. Se ancora non è visibile, non ti preoccupare! Può darsi che compaia fra qualche giorno, quindi stai tranquilla e ripeti un’ecografia dopo circa una settimana.

Una volta che la diagnosi di gravidanza è certa è importante che il tuo ginecologo effettui la prima visita ufficiale, accertandosi che tu non abbia fattori di rischio che potrebbero richiedere un iter diagnostico e terapeutico della gravidanza leggermente diverso dal normale.
Inoltre ti spiegherà e ti prescriverà gli esami da eseguire ad inizio gravidanza che si eseguono tramite prelievo del sangue per esaminare i parametri iniziali di:

Sempre tramite il prelievo di sangue si testano anche:


Potrai eseguire anche un esame delle urine per accertarsi dell’assenza di batteri che potrebbero darti fastidio in gravidanza.

Alcune regioni consegnano alle donne in dolce attesa un libretto di gravidanza , un vademecum contenente le richieste di tutti gli esami periodici consigliati durante la gestazione. Le prestazioni previste dal libretto sono gratuite e assicurano il monitoraggio della gravidanza fisiologica. Informati se nella tua regione è previsto, ritiralo e portalo al tuo ginecologo che provvederà a firmarti le richieste e ad illustrarti come usarlo. %INTERRUZIONE[Consigli]%
I NOSTRI CONSIGLI
Se i sintomi della nausea e del vomito si fanno sentire, puoi usare qualche piccolo accorgimento. Sono consigliati pasti piccoli e frequenti, preferendo alimenti secchi e salati facendo però attenzione a idratarti adeguatamente con piccoli sorsi, ma ravvicinati.
Come alimenti, dai preferenza al pane o, anche meglio a dei crackers salati, evitando alimenti dolci e liquidi che potrebbero favorire l’insorgenza della nausea o addirittura del vomito, compromettendo così l’assorbimento di nutrienti importanti per te e per il tuo bambino.

Ci sono alcuni rimedi naturali per combattere la nausea in gravidanza e in primis un alimento molto utile è lo zenzero, disponibile in commercio sotto forma di radice o eventualmente, anche in capsule che si trovano in farmacia.
Un altro rimedio per combattere nausea e vomito è l'agopuntura , un metodo che adotterai volentieri pensando al bimbo che sta crescendo dentro di te.

Se i sintomi permangono, rivolgiti al tuo ginecologo che ti farà eseguire dei test per escludere cause particolari responsabili (ad esempio l’alterazione della funzione della tiroide può provocare nausea e vomito) e provvederà a somministrarti delle terapie farmacologiche ad hoc per aiutarti a stare meglio.
Comunque, non preoccuparti! La nausea ed il vomito sono generalmente non associati ad eventi avversi della gravidanza e che si risolvono generalmente spontaneamente entro le 16-20 settimane.
Sei all’inizio di un lungo e meraviglioso viaggio, goditi insieme al tuo compagno questo momento così particolare e magari così tanto atteso e condividetelo con chi volete e quando ve la sentite!Auguri e buona fortuna!

3° SETTIMANA DI GRAVIDANZA 5° SETTIMANA DI GRAVIDANZA

© Amando.it - Riproduzione Riservata

Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa