Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa

Come dimagrire sulle gambe

I 6 punti base da tenere presenti se volete rimodellare le vostre gambe
  Di Sara

Tutti sogniamo gambe da cerbiatta o da gazzella: scattanti, affusolate, eleganti. Avete presente quell'uscita dall'auto, con la sequenza piede, caviglia, polpaccio e gamba che lascia quel non so che estremamente fascinoso? Avere delle gambe così però per la stragande maggioranza è madre natura a fornirle, magari aiutata anche da sport e allenamento, ma se abbiamo una conformazione degli arti inferiori che varia dall'ippopotamo alla pecora, all'ornitorinco e ad altri animali molto carini, simpatici ma non propriamente eleganti, almeno cerchiamo di curarle il meglio che possiamo e manteniamole in linea con il nostro peso forma.
Come possiamo dimagrire solo sulle gambe e snellirle? Ecco qualche dritta.

Pianificare
Scegliete e fissate di allenarvi 4 giorni alla settimana, valutate voi come ma è meglio alternare un giorno di allenamento e uno di riposo e poi scegliete anche una dieta equilibrata, magari valutate se avete da smaltire grasso o se avete anche tanta ritenzione idrica e in base a questo scegliete la vostra dieta.

Bere
Anche se il problema principale non è la ritenzione, bisogna bere acqua, un paio di litri al giorno e se fate esercizio, dovete reintegrare ulteriormente. Nelle bevande sono concessi integratori, succhi di frutta non zuccherati, acqua di cocco, evitate comunque le bevande gassate.

Esercizi
Bisogna concentrarsi sulla parte bassa, per degli esercizi da fare anche in casa sono perfetti gli squat: quello classico o ballet consiste nel divaricare le gambe tanto quanto le spalle, mantenendo la schiena dritta e le piante dei piedi a terra, scendete verso terra, potete tenere o le mani in vita oppure le braccia dritte davanti a voi. Oppure con lo stesso movimento di abbassamento si possono eseguire gli affondi, fateli portando una gamba in avanti, il piede avanti deve stare per bene a terra e la schiena dritta, in questo caso alternate prima una gamba e poi l'altra.



Sport
Le attività fisiche più adatte sono quelle dove lavorano le gambe come la corsa, la bicicletta (o lo spinning in palestra) e anche il nuoto che modella molto. Se non avete particolari problemi e vi piaciono gli sport di squadra, per le gambe va anche bene la pallavolo o il basket.

Costanza e motivazione
Non aspettatevi che dopo 2 giorni le vostre gambe cambino, datevi del tempo, almeno un paio di mesi di lavoro costante e continuativo per veder dei cambiamenti e non abbattetevi se nella prima settimana non succede nulla, non dovete mollare, bisogna tenere duro.
Se vi serve, trovatevi una compagna di allenamento e tra le amiche (o amici) e conoscenze c'è sicuramente qualcuno che ha la vostra stessa necessità e vuole porvi rimedio, condividete anche i vostri progressi e servirà certamente a spingervi a non fermarsi.

Cosmesi
Le creme non fanno evaporare il grasso, non sono una bacchetta magica, possono però essere un aiuto per modellare o drenare, dipende dal problema principale che hanno le vostre gambe. Un'azione d'urto valida sia per la cellulite che per la ritenzione idrica sono i fanghi, da applicare secondo uno schema prestabilito sono tra i prodotti anticellulite più efficaci. Se non volete spenderci troppo potete anche realizzare da sole quelli a base di cacao e caffè.
Va poi abbinato il giusto prodotto anticellulite, da scegliere in base allo stadio e agli attivi più adatti per la propria situazione.

© Amando.it - Riproduzione Riservata

Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa