Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa

Torta di compleanno a forma di tartaruga

Per fare una torta di compleanno a forma di tartaruga non è necessario avere grandi conoscenze di pasticceria, basta seguire qualche semplice consiglio
  Di Viola Mariani

Quando si dice compleanno la prima immagine che viene in mente è la classica torta con le candeline accese da soffiare.
Il momento più fotografato infatti è proprio quello in cui il festeggiato soffia ed esprime un desiderio, e la torta in primo piano resta immortalata per le generazioni future.

Ai bimbi piacciono moltissimo le torte decorate e se vogliamo ordinarne una in pasticceria prepariamoci a farci svuotare il portafoglio perché spesso hanno prezzi da capogiro.
Possiamo allora preparare una torta in casa, spendendo poco e personalizzandola per i gusti del festeggiato, anche se non siamo esperte pasticcere? Certo! A volte basta un’idea o un suggerimento per trasformare un semplice zuccotto in una simpatica tartaruga. Ecco come.

Fare questa torta di compleanno a forma di tartaruga è semplicissimo e il vantaggio è che può essere preparata il giorno prima e lasciata in freezer, così il giorno della festa non dovremo far altro che scongelarla qualche ora prima e terminare la decorazione!

Ingredienti
Pan di spagna
1 vasetto di crema alle nocciole
1 kg circa di gelato (io ho scelto cioccolato e stracciatella)
1 bicchiere circa di sciroppo di zucchero
2 panini al latte (per testa e zampette della tartaruga)
1 stampo da zuccotto (o un’insalatiera di misura media)

Procedimento
Il pan di spagna può essere preparato seguendo questa semplice ricetta: Pan di spagna. Oppure senza glutine se tra i bimbi invitati c’è qualcuno che soffre di celiachia: Pan di spagna per celiaci.
Preparare il rotolo inumidendo il pan di spagna con un pò di sciroppo e farcendolo con (abbondante) crema di nocciole.
Prima di tagliarlo è consigliabile lasciare il rotolo qualche ora in frigorifero per poter fare fette più precise senza schiacciarlo o deformarlo.

Foderare uno stampo da zuccotto (o insalatiera) con pellicola trasparente per alimenti.
Tagliare a fette alte circa 1 cm il rotolo e disporle per tappezzare internamente tutto lo stampo. La forma stessa delle fette del rotolo di pan di spagna sarà sufficiente a ricreare l’effetto del carapace della tartaruga.


Lo spazio interno, tra una fetta e l'altra, rimasto vuoto andrà riempito di gelato per comporre lo zuccotto. Se il gelato è un po’ duro bisogna tirarlo fuori dal freezer un po’ prima e mescolarlo energicamente per renderlo cremoso. Se abbiamo previsto una torta con due diversi gusti di gelato cominciamo distribuendo il primo gusto (ad esempio stracciatella) su tutta la parete dello zuccotto. Lo spazio che rimarrà vuoto al centro ospiterà il “cuore” della torta con il secondo gusto di gelato (per esempio cioccolato).

Una volta riempito completamente lo stampo bisognerà chiuderlo bene con pellicola per alimenti e riporlo in freezer almeno per una notte.


Per non ridurci a servire a tavola un blocco di ghiaccio è necessario ricordarsi di passarlo in frigorifero qualche ora prima di mangiarlo!

All’ultimo momento non resta che tagliare i panini al latte e disporli nel piatto per formare la testa, le zampe e la coda della tartaruga. Con un taglio faremo la bocca e con uno stecchino e un po’ di cioccolata possiamo disegnare gli occhi della tartaruga per darle maggiore espressività.

© Amando.it - Riproduzione Riservata

Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa