Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa

Tenere pulita l’aria di casa

Consigli pratici di buona aria: occhio a sostanze volatili che solo l’olfatto non umano è in grado di cogliere, occhio ai deodoranti per ambiente.
  Di Alessandra Mallarino

Tenere pulita l’aria di casaL’aria di casa è molto importante, poiché in casa possiamo trovare delle sostanze che tanto sane non sono, ed è per questo motivo che è necessario allenare l’olfatto ed annusare l’aria di ogni camera.
Ad esempio se vi pizzica il naso e l’odore attorno a voi è acre potrebbe essere l’ozono, quando invece si sente una specie di odore di nuovo potrebbe essere formaldeide. Quando invece s’installano nuovi apparecchi elettronici una volta accesi si sente un odore caratteristico, che è legato alle vernici o ai solventi usati durante la produzione.

Tenere pulita l’aria di casaLa prima azione da fare è quella di cambiare l’aria in tutte le stanze, spesso tenere una camera chiusa per tanto tempo è negativo per la qualità dell’aria che si concentra al suo interno. In estate è bene evitare però di aprire le finestre in tarda mattinata, meglio la mattina presto, quando i livelli di ozono eventualmente presenti sono bassi.
Non abbiate paura della corrente, perché per il cambio dell’aria è in realtà molto utile, fate solo attenzione se vi sono bambini e piante, che potrebbero invece non giovarne in salute.
In una casa le sostanze volatili negative, o peggio ancora tossiche, per la nostra salute potrebbero essere:

Tenere pulita l’aria di casaI consigli pratici sono quelli di tenere le finestre aperte soprattutto al mattino e alla sera dopo cena, disinfettare le stanze, ma solo in modo naturale (vi può essere utile il mio articolo Profumi per la casa), via libera anche agli incensi, ma usate quelli sicuri e non chimici.
Tenete molte piante, poiché oltre ad arredare e ad avere un ottimo effetto terapeutico, assolvono anche la funzione di assorbire le sostanze negative, inoltre, secondo il Feng Shui, se posizionate sugli angoli schermano le energie negative e favoriscono quelle positive. Tra le piante “mangia sostanze negative” vi consiglio le dracene, l’edera, il bambù, il ficus beniamino e il filodendro.
Attenzione alla naftalina, il cui effetto antitarmico è valido e riconosciuto, ma è anche vero che si stratta di una sostanza chimica, molto meglio allora usare ad esempio la naturalissima e profumatissima lavanda, e se volete intensificarne il profumo aggiungete dell’olio essenziale ai fiori stessi. Ecco qui qualche consiglio per fare in casa ottimi profumi, comodi e originali anche come idee regalo: Lavanda.
Allo stesso scopo producetevi un semplicissimo pomander, ovvero un’arancia infilzata con chiodi di garofano e appesa poi nell’armadio, da cambiare poi dopo qualche giorno. Tutti modi naturali per rendere pulita e profumata l’aria di casa in modo sano.

© Amando.it - Riproduzione Riservata

Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa