Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa

Acquario

L'acquario è l'ultimo tra i segni d'aria. I nati sotto il segno dell'acquario sono persone fortemente indipendenti e dotati di una mente straordinariamente aperta e creativa. Odiano le costrizioni, gli ordini ed i pregiudizi
  Di Maria Santucci

ACQUARIO (20 gennaio - 18 febbraio)
L’Acquario è un segno fisso, maschile, che nasce in un periodo particolare dell’anno, quando pur essendo ancora in piena stagione invernale, si comincia a percepire che questa sta finendo.
Ogni giorno la luce cresce sempre più, le tenebre regrediscono e si pregusta l’arrivo di quelle nuove energie che esploderanno nella primavera. Si avverte che si sta uscendo da un periodo di rigore per andare incontro ad un altro di maggior benessere ed apertura. E tutto questo è nel temperamento dell’Acquario che è proiettato al domani, al futuro, a ciò che è possibile costruire per star meglio sia come persone singole che come collettivo.

Simbolicamente rappresenta l’uscita da un lungo letargo: quello invernale, ma riguarda anche il risveglio della coscienza, perché chi nasce in questo segno comincia ad avere un miglior contatto con la sua interiorità ed è portatore di nuovi valori e ideali, tra i quali quello della “fratellanza”. Inizia dunque a comprendere che la propria individualità, per evolversi, ha bisogno del contatto e della collaborazione con gli altri.

Questo è uno dei segni più evoluti, quello che si propone di trainarci in una nuova era di consapevolezza.
Naturalmente ci saranno vari modi di esprimere le sue potenzialità ma il vero Acquario sarà sempre un innovatore, una persona che non si pone limiti né li pone agli altri. La sua mente è aperta, libera da preconcetti, originale e curiosa (come quella di tutti i segni d’aria).

Non è però una persona molto loquace, sta bene insieme agli altri, nel gruppo sa spiccare, però ci sono parti di se stesso che preferisce tenere per sé e non rendere note, appunto per questo non è facile per lui aprirsi a meno che non abbia la certezza di essere in perfetta sintonia con chi l’ascolta.
Il concetto che ha della vita non sempre collima con quello della maggior parte delle persone perché la sua mente è arrivata a concepire pensieri che altri ancora non sono pronti ad accettare, si trova quindi abbastanza spesso un passo avanti rispetto al pensare comune e questo lo rende poco comprensibile o condivisibile.

%INTERRUZIONE[L'elemento di appartenenza]%Aria
L’Acquario è l’ultimo dei segni d’aria ma qui da lui questo elemento è più raffinato, la sua aria è limpida e cristallina come quella di montagna. Si dice che la sua atmosfera sia quella degli spazi interstellari ed essa fa sì che la sua mente sia quella degli scienziati, dei filosofi, di quelle persone che hanno un’ampia visione della società e del mondo in cui viviamo.

Come l’aria del suo segno è una persona molto libera anche intellettualmente. Ama l’indipendenza e si sente a disagio quando è costretto in uno schema o in una regola. Di solito fugge da tutte quelle situazioni in cui dovrebbe assoggettarsi a un qualcosa di prestabilito, questo perché ama reinventare la sua vita e indirizzarla verso l’interesse del momento. Non gli piace essere statico ed è sempre alla ricerca di nuovi orizzonti verso cui dirigersi.
L’elemento aria è collegato alle facoltà della mente e per un Acquario queste sono beni preziosi da coltivare e curare attraverso le informazioni che ricerca usufruendo anche delle nuove tecnologie.
Il glifo che lo rappresenta è costituito da due onde e ricorda quelle elettromagnetiche. Il segno è collegato quindi alla comunicazione e alla trasmissione del pensiero. L’intuizione è spesso alta negli acquari.
Così come l’aria è mutevole, anche l’umore di chi nasce in Acquario può cambiare e rendersi imprevedibile, altrettanto è per il suo entusiasmo che può essere alto nella fase di progettazione di un’idea, nella quale riesce a coinvolgere l’interesse di altre persone che poi saranno abbandonate a loro stesse quando il suo entusiasmo si sarà spento. I suoi momenti di euforia creativa si alternano, quindi, ad altri di forte disinteresse e questo malgrado ci siano anche altri impegnati a portare avanti quella che sembrava una magnifica idea.

%INTERRUZIONE[Il pianeta governatore]%Saturno e Urano
Ha due pianeti governatori: Saturno ed Urano. Due pianeti in apparenza piuttosto differenti tra loro ma che in questo segno si esprimono con un tipo di energia non troppo dissimile.

Il Saturno dell’Acquario non è il dio avaro e distruttivo che conosciamo ma è quello che governa con saggezza perché agisce al di sopra degli istinti ed egoismi.
Urano funge da elemento innovatore, capace di capovolgere gli schemi e portare ad altri livelli di comprensione.
Entrambi questi pianeti consentono all’Acquario di poter essere un osservatore distaccato ma questo può andare a detrimento di un coinvolgimento emotivo, come infatti molto spesso accade.
E’ facile per un Acquario non capire i bisogni emozionali degli altri e questo per un eccesso di raziocinio e logica. La sua mente tanto acuta non entra in sintonia con l’irrazionalità di un comportamento emotivo e allora si difende con l’ironia della quale è padrone perché questa appartiene ai processi mentali.
Urano è il pianeta dei grandi sovvertimenti e un Acquario è capace di fare cambiamenti anche drastici nella sua vita, specialmente quando si trova da troppo tempo in una situazione che limita la sua indipendenza e la sua libertà. Può chiudere da un momento all’altro con una persona senza sentirne la mancanza né il rimpianto.
Altro dono di Urano è l’idealismo ed è possibile che un Acquario possa appassionarsi ad un’idea, un’utopia. Lui comunque ha idee proprie e non vuole che altri cerchino di fargliele cambiare, è disposto ad accettare altre tesi ma deve essere una sua scelta. La flessibilità che gli dona Urano s’interrompe quando qualcuno vuole forzare la sua volontà e questa sua forma di rigidità può essere una componente dell’influenza di Saturno.
E’ importante per lui anche il concetto di fratellanza e gli piacerà condividere con altri le sue aspirazioni di un mondo migliore e i suoi progetti. Vorrà formare gruppo attorno ad un interesse comune ma non si lascerà di certo intrappolare in forme di organizzazione troppo rigida perché vorrà mantenere comunque una sua indipendenza.

%INTERRUZIONE[Caratteristiche del segno]%L’esperienza nella vita pratica
Per un Acquario è contro la sua stessa natura sentirsi sacrificato in occupazioni che non gli consentano una certa autonomia e una flessibilità negli impegni e negli orari. Se proprio deve occuparsi di un lavoro che gli richieda una certa regolarità troverà comunque il modo di disimpegnarsi da quelle attività troppo ripetitive che metterebbero a repentaglio la sua serenità.
L’Acquario è il segno degli inventori perché ha una mente che superando i limiti del raziocinio arriva ad avere idee non comuni. Questa qualità è utile anche nel disbrigo delle incombenze quotidiane perché unita alla logica gli consente di trovare soluzioni pratiche ai suoi problemi e a quelli delle persone con le quali è in contatto.
Può avere una certa abilità nell’uso delle nuove tecnologie e spesso è buon fruitore dei mezzi di comunicazione più moderni. Inoltre, per quanto riguarda la comunicazione, la sua sensibilità può consentirgli forme di telepatia.
Nell’ambito dei suoi interessi, o delle sue propensioni, può esserci anche la medicina olistica e può sentirsi attratto da questo genere di cure ed usarle su di sé oppure una delle varie specialità di tale disciplina, può diventare la sua professione.

Non ama essere conforme alla massa
e può esprimere questo piacere per l’originalità con atteggiamenti stravaganti ed anticonformisti. Di fondo però la sua natura non è così provocatoria, lo diventa soltanto se l’ambiente che frequenta è troppo pesante e conservatore oppure se ha motivi più profondi per esprimere una contrarietà ad un ordine che forse gli è stato imposto.

E’ una persona molto creativa e può manifestare questa sua dote scegliendo una delle varie forme d’arte. Nel quotidiano la sua creatività si può vedere nel suo modo di impostare la giornata, che sarà comunque diverso da quello delle altre persone che non sono nate nel suo segno.
Può trovarsi bene in attività che lo mettano in contatto con un pubblico e magari lo portino in giro per il mondo. La capacità di restare distante dalle emozioni mantenendo un’obiettività, gli consente di guardare ai problemi delle persone con una buona dose di distacco, questo lo facilita sia nei rapporti personali che in quelle professioni che richiedano un ascolto.

%INTERRUZIONE[Amore e interazione con gli altri]%Le relazioni
Nel rapporto con gli altri l’Acquario è molto riservato e difficilmente lascia trapelare i suoi veri sentimenti. I motivi di questa sua scelta possono essere tanti ma spesso è una forma d’orgoglio a stimolarla o un desiderio di libertà personale.
Conosce tante persone, ha vari amici, ma per diventare intimo con lui è necessario condividere la sua visione del mondo e non riesce a comunicare con persone che stiano su una lunghezza d’onda troppa distante dalla sua.
Nei rapporti di amicizia sa comportarsi in modo leale e non dimentica gli amici quando questi hanno bisogno. Ma questo comportamento non appartiene a tutti gli Acquari, ci sono infatti tra loro persone che sono profondamente concentrate su se stesse incapaci di vero spirito fraterno.
A volte una logica estrema può tenerlo distante dai suoi sentimenti e incapace di indagare nel profondo delle sue emozioni, queste sono le dinamiche che nascono in quelle persone che hanno permesso alla razionalità di governare le pulsioni del cuore. Un Acquario può essere molto individualista e mettere le proprie esigenze prima di quelle degli altri. Lo fa in modo naturale e non si accorge del disagio che crea in chi gli sta accanto.
Nelle relazioni d’amore può dimostrarsi piuttosto ingenuo perché tende a crearsi un suo ideale amoroso trasferendolo poi sulla persona che appare più vicina a questa sua chimera. Da questa trasposizione derivano spesso delle delusioni. Di solito non è molto passionale però vive le sue storie con partecipazione e coinvolgimento. Non conosce forme di inibizione.
 Saprà uscire da un rapporto affettivo nel momento in cui si accorgerà che il partner non corrisponde a quell’immagine che aveva di lui o se questi tende a limitare troppo la sua libertà. Se al contrario decidesse di cedere alla sua volontà, nel tempo la costrizione cui si è adattato troverà sfogo nella sua psiche o nel corpo, perché un Acquario limitato nella sua indipendenza, o privato dei suoi ideali, prima o poi somatizza.
Non cerca un’unione di tipo tradizionale e spesso decide di averla solo per accontentare l’altra persona. L’Acquario vuole che nell’amore ci sia un sentimento di amicizia e, nel rispetto della comune libertà, gli piace dividere con la persona amata interessi e pensieri. Inoltre vuole che nella relazione ci sia un’equa distribuzione delle responsabilità.

%INTERRUZIONE[Salute]%La salute
L’Acquario ha una forte vitalità ma una scarsa resistenza psicofisica. Il suo pianeta reggente, Urano, governa il sistema nervoso e quindi chi nasce in questo segno può lamentare problemi di tipo neurologico.
Anatomicamente è associato agli arti inferiori (dal ginocchio in giù esclusi i piedi), alla circolazione venosa ed ai processi elettrochimici dell’organismo.
Le patologie possono essere a carico di: polpacci, caviglie, vene delle gambe, sistema nervoso, fibre nervose. Possibili le aritmie cardiache, i problemi circolatori (ipertensione compresa).

Il chakra a questo segno collegato è il settimo che è sotto il dominio di Urano. E’ il chakra che ci mette in comunicazione con l’energia cosmica e che a livello mentale favorisce l’intuizione e la trasmissione del pensiero.

Uriel è l’arcangelo dell’Acquario
. E’ l’angelo che custodisce le energie invisibili: elettricità, magnetismo, gravitazione. E’ abbinato all’astrologia e allo studio dei fenomeni paranormali. Protegge l’essere umano nella sua ricerca spirituale.


Vuoi saperne di più sul segno zodiacale dell'Acquario?

© Amando.it - Riproduzione Riservata

Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa