Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa

Micro Needling contro acne, rughe e smagliature

Contro le rughe, le smagliature e le cicatrici arriva una tecnica conosciuta come micro needling. Non chirurgica, non prevede l'uso di bisturi ma di un "attrezzo" conosciuto come dermaroller
  Di Claudia Lemmi

C'è chi si rivolge a questo nuovo trattamento per paura di quelli più invasivi e chi lo fa per sperimentare una tecnica diversa dal solito. Ciò che invoglia molte persone a pensare al micro needling sono senza dubbio i risultati già ottenuti dai molti che lo hanno testato.


In Italia sta diventando famoso un po' alla volta ma, come è facile immaginare, negli Stati Uniti ha già raggiunto un discreto successo. Nella pratica il micro needling non è altro che lo stadio evoluto del peeling. La pelle del viso e/o del corpo viene stimolata grazie a un macchinario che effettua delle micro punturine, le quali però non provocano dolore.

Alla base nel micro needling c'è un'idea semplice quanto efficace: dobbiamo portare il corpo a una condizione in cui deve attuare i propri meccanismi di riparazione. Attraverso le micro punture il trattamento stimola l'organismo affinché intervenga sulla pelle per riparare "il danno". Tutto questo chiama all'azione collagene ed elastina ed ecco che insieme alle piccole lesioni nella pelle vengono riparate ad esempio le cicatrici dell' acne oppure attenuate le rughe del viso.


Dermaroller, lo strumento usato nel micro needling!
Il micro needling si avvale del dermoroller, il rullo su cui si trovano degli aghi sottili che pungono la nostra pelle così da mettere in atto il processo di riparazione. Esistono vari modelli, anche quelli di uso domestico, tuttavia per effetti duraturi e reali la cosa migliore da fare è rivolgersi a degli specialisti. Gli aghi dei dermoroller professionali sono più lunghi rispetto a quelli domestici, ciò significa che penetrano più in profondità e perciò riescono a stimolare meglio la produzione di elastina e collagene.

La lunghezza degli aghi poi è fondamentale e infatti i dermoroller professionali possono essere regolati. A una lunghezza di soli 0,25 mm (come i roller domestici) si ottiene solo un miglioramento della pelle del viso, per i segni come quelli delle rughe o dell'acne occorrono aghi di mezzo millimetro. Per le cicatrici molto profonde invece, ecco che vanno utilizzati aghi lunghi dai 2 ai 3 millimetri.

Ci sono controindicazioni?
Per evitare "danni" alla pelle chiaramente dovete rivolgervi a un professionista. In questo caso non ci sono particolari effetti collateali. È tuttavia controindicato se soffrite di rosacea, psoriasi o dermatite. Non dovete usarlo nemmeno se soffrite di acne (va bene solo per le cicatrici che lascia) e tanto meno di tumori della pelle. Non usatelo nemmeno se avete problemi di cicatrizzazione o coagulazione. Se siete incinte, aspettate di aver partorito prima di sottoporvi al micro needling.

Dopo il trattamento dovete prendere alcune precauzioni, come ad esempio non esporvi al sole ed evitare di coprire la pelle con il trucco. Dopo il trattamento di micro needling la pelle dopo appare un po' arrossata ma comunque non sanguina.

© Amando.it - Riproduzione Riservata

Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa