Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa

Stitichezza: cause, sintomi e rimedi

La stitichezza è uno dei disturbi più comuni, può colpire sporadicamente o cronicizzarsi. Quando il problema si fa insistente, rivolgersi al medico è indispensabile
  Di Claudia Lemmi

Nell'articolo di oggi ci concentriamo principalmente sulla stitichezza lieve, cioè quella forma di stipsi che colpisce occasionalmente e non compromette in modo decisivo la qualità della vita. La stitichezza cronica infatti, è una patologia vera e propria e come tale deve essere valutata e diagnosticata dal medico curate.
Tutti nella vita abbiamo sperimentato sulla nostra pella cosa significa essere stitici. La "difficoltà ad andare in bagno" è un problema comune e molto dipende da cosa mangiamo e dallo stress accumulato.
Tale disturbo si presenta quando l'intestino non si svuota come dovrebbe e le feci, materiale di scarto, sostano nell'organismo più del dovuto. Più a lungo si protae questa situazione, più i sintomi si faranno sentire.

 

Sintomi della stitichezza 

Il primo campanello d'allarme è il non riuscire a espellere le feci. Questo cambiamento delle abitudini, si porta dietro anche alcuni sintomi più o meno accentuati. Mal di stomaco, gonfiore addominale, senso di nausea, perdita dell'appetito e crampi addominali. Non solo, a livello mentale la stitichezza comporta anche un aumento di stress non indifferente.

Con il termine "stipsi" però non s'intende solo la difficoltà ad andare in bagno. Anche il materiale fecale scarso e particolarmente secco, che causa difficoltà e eccessivo sforzo, può indicare la presenza di questo problema.

 

 

Le cause più comuni

Spesso alla base della stitichezza c'è una cattiva alimentazione. Chi tende a consumare poca frutta e verdura può soffrirne o chi segue una dieta fortemente sbilanciata. Anche l'assunzione di alcuni farmaci può dare questo effetto collaterale.
La stipsi è un sintomo piuttosto comune anche della gravidanza, della disidratazione o di una vita sedentaria. In alcuni casi può essere il campanello d'allarme di una malattia.

 

Rimedi naturali consigliati!
Per prevenire la stitichezza o quanto meno per alleviarne i sintomi, tornando così al più presto a delle abitudini intestinali appropriate, è necessario rivedere la propria alimentazione. Introducete quindi le fibre che devono essere presenti in entrambi i pasti principali della giornata, quindi a pranzo e a cena.Attenzione però a non eccedere perché altrimenti è facile cadere nel problema opposto! In un regime alimentare sano, i grassi devono occupare una posizione di poco conto e si consiglia pertanto di consumare in modo parsimonioso anche formaggi, carne e uova nell'arco della settimana. In pratica, la dieta mediterranea è il perfetto rimedio naturale anti-stipsi.

 

Oltre ad alcuni, semplici rimedi naturali per la stitichezza, questo disagio si combatte anche bevendo molta acqua naturale e succhi di frutta fatti in casa. Abituatevi, infine, a fare ogni giorno un po' di attività fisica, considerando che anche il semplice camminare può essere di grande aiuto!

© Amando.it - Riproduzione Riservata

Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa