Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa

Come pulire il microonde, le soluzioni più semplici e veloci

Elettrodomestico ormai diffusissimo, è fondamentale saper pulire il microonde per garantirne l'efficienza
  Di Sara

Tutti gli elettrodomestici necessitano di manutenzione per averli sempre ben funzionanti e allungarne la durata. Dunque è importante sapere come pulire il microonde al meglio essendo uno tra gli ultimi elettrodomestici entrati quasi stabilmente nelle normali dotazioni di una cucina.
Pratico e comodo per scongelare, veloce a scaldare ma anche strumento di cottura quasi, e per alcuni completamente, in sostituzione del forno tradizionale: con il microonde il tempo di preparazione si riduce notevolmente e si ottengono sfiziose preparazioni dolci e salate in grado di soddisfare anche i palati più esigenti!
È necessario sapere come pulirlo correttamente, usando le tecniche e i prodotti giusti per non danneggiarlo e  mantenerlo in perfetta efficienza. Ecco come procedere, in modo pratico e semplice.


Perché pulire il microonde
Per capire come pulire il microonde, meglio sapere bene perché. Anche se il suo funzionamento prevede una minore possibilità, ma solo all'apparenza, di generare sporco, il cibo che noi inseriamo può in ogni caso produrre incrostazioni, cattivi odori e macchie di vario genere. Può anche accadere inavvertitamente di rovesciare qualsiasi cosa all'interno dell'elettrodomestico che non sempre si riesce subito a pulire correttamente e fino in fondo. Sicuramente il primo consiglio è quello di una pulizia tempestiva subito dopo il suo uso, ma non sempre è possibile. Spesso, poi, non si usano le giuste tecniche. In generale va detto che una pulizia più attenta e precisa una volta al mese è sempre consigliabile per la modalità di funzionamento del forno. Il microonde non usa delle fonti di calore come la fiamma del gas o le serpentine riscaldate tramite l'elettricità, ma la cottura del cibo è generata da onde magnetiche che devono ben agire sul cibo da cuocere. L'irraggiamento delle onde avviene all'interno della struttura e più è pulita, meglio le onde si diffondono permettendo una miglior cottura.


Come pulire il microonde
Esistono due semplici tecniche di pulizia con due tra gli agenti naturali che sono disponibili spesso nelle dispense: aceto (o limone) e bicarbonato. Serve poi una ciotola (per microonde), un po' di acqua, una spugna e un panno morbido, possibilmente in microfibra.

Pulizia con aceto
Smontate e togliete il piatto così come le altre parti smontabili interne (secondo piatto o supporto in metallo) e se di vetro o di acciaio potete tranquillamente lavare con del detersivo per piatti e una spugna, anche quelle con la parte lievemente abrasiva per rimuovere al meglio qualsiasi incrostazione e residuo di cibo.
In una ciotola adatta all'inserimento nel microonde aggiungete mezzo bicchiere di acqua e mezzo di aceto (o il succo di un limone) e posizionatela all'interno del forno, accendetelo ad una potenza medio-alta e per un tempo di 4 o 5 minuti. Si creerà del vapore all'interno del microonde, è normale. Finito il tempo, attendete un minuto prima di aprire. Ora grazie all'aceto o al limone, il vapore sgrassante ha ammorbidito residui e macchie di sporco che ora si possono facilmente rimuovere utilizzando una spugna. Passate anche più di una volta e risciacquate se necessario. Asciugate con un panno, meglio in microfibra, e rimontate le parti che avere rimosso e pulito separatamente.


Pulizia con bicarbonato
Se il forno non è particolarmente sporco, è anche possibile usare il bicarbonato e procedere “a freddo” senza far funzionare il forno. È necessario sempre smontare e togliere quanto possibile dall'interno del forno e procedere ad un lavaggio separato con detersivo per piatti (se vetro e acciaio). È importante creare una soluzione di acqua calda (non bollente) e bicarbonato, molto fluida, da utilizzare con una spugna per pulire l'interno del microonde ed anche tutto lo sportello (potete anche usarla per la parte esterna). Sciacquate poi con acqua per non lasciare eventuali residui di bicarbonato all'interno. Il bicarbonato, in casa, risulta un vero e proprio jolly e non solo dal punto di vista gastronomico! Oltre a sugerirci come pulire il microonde infatti, è perfetto per rimuovere macchie negli oggetti d'argento, pulire la piastra del ferro da stiro e far tornare a brillare il lavandino in acciaio!

© Amando.it - Riproduzione Riservata

Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa