Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa

29^ giornata di serie a: la sfida continua

Ormai sembra diventato un tormentone: Juve che gioca di sabato sera, vince e si avvicina alla capolista. Inter che gioca di domenica, vince ristabilendo i sette punti di distacco dai bianconeri. Il campionato prevede una sosta per dar spazio alla Nazionale.
  Di Daniele

Una Juventus scatenata come una furia si sbizzarrisce con un poker di reti in casa della Roma. Risultato inequivocabile in una partita mai messa in dubbio dalla squadra di Spalletti, malgrado la Roma abbia giocato alla pari dei bianconeri per circa un’ora ed il pareggio raggiunto ad inizio ripresa.
Poi è iniziato il crollo romanista e l’unica attenuante della Roma è stata il grande numero di assenze importanti dovute ad infortuni o squalifiche.
Giovinco e Iaquinta
Dall’altra parte del campo una Juventus certamente favorita dalle assenze degli avversari ma implacabile che ha ritrovato un Iaquinta in gran spolvero, autore di una doppietta, ed un Giovinco sempre più convincente e sempre più determinante con le sue giocate nell’economia del gioco bianconero. Bellissimo il suo assist che ha permesso a Iaquinta di sbloccare il risultato.

Nell’altro anticipo del sabato, il Catania ha disputato una grande gara contro la Lazio che gli ha permesso di guadagnare tre punti preziosi in classifica.
Primo tempo nettamente a favore dei siciliani in cui si dimostrano micidiali nei confronti degli avversari; hanno un gioco dove si trovano a memoria e riescono ad arrivare nell’area avversaria con relativa facilità. Primo tempo chiuso in vantaggio meritatamente per il Catania.
La ripresa vede una Lazio diversa, propositiva che si rende pericolosa in alcune circostanze. I laziali avrebbero avuto pure l’occasione di pareggiare se Zarate non si fosse fatto parare un rigore dal portiere avversario. Inutile forcing finale dei laziali, alla seconda sconfitta consecutiva.

Anche l’Inter, come la Juventus, non ha nessuna difficoltà di sbarazzarsi dell’avversario. Come sempre a fare la differenza, indipendentemente dal tasso tecnico nettamente superiore dei nerazzurri, è stato Ibrahimovic, autore di una splendida doppietta. Stupendo pallonetto in occasione del suo secondo gol.
Partita già chiusa dopo appena dieci minuti: la capolista era già sul due a zero. La Reggina ha provato qualche timido attacco con Cozza, ma con scarsi risultati.
Ibrahimovic
Il sogno di poter giocare la Champions League la prossima stagione è uno stimolo incredibile per il Genoa che continua ad inanellare successi.
Ultima vittima l’Udinese. Partita molto contestata dai bianconeri friulani per alcune decisioni arbitrali giudicate ingiuste per loro. Comunque vittoria sofferta per i grifoni contro un avversario ben disposto in campo e per nulla affaticato dalla partita infrasettimanale di Coppa Uefa.
Ritorno al gol per Milito dopo due mesi di astinenza.

La Fiorentina fa suo il derby toscano col Siena. Un primo tempo avaro di emozioni con i giocatori del Siena attenti a difendere. Meglio la ripresa con alcune occasioni avute dai viola e col ritorno alla rete di Mutu dopo un lungo digiuno e che riporta la Fiorentina al quinto posto, scalzando la Roma.
Milito
Il Chievo Verona ottiene una vittoria importantissima per la propria classifica e se il campionato fosse finito oggi, sarebbe salvo. Battuto col minimo scarto il Palermo. Rete realizzata dal brasiliano Luciano che sfrutta un errore di un difensore avversario. Siciliani condizionati dal fatto che hanno disputato più di un tempo in dieci, causa l’espulsione a Cassani, reo di aver commesso un fallo da ultimo uomo.
Chievo che non gongola per il successo roboante della scorsa settimana ed un Palermo sottotono che permette di far vincere meritatamente gli avversari.

Lecce ed Atalanta danno vita ad una partita al cardiopalma che al termine di un tira e molla continuato e nervoso alla fine si accontentano del pari. A decidere la gara le doppiette di Padoin e Caserta. Partita fondamentale per i salentini che con una vittoria avrebbero potuto dare una svolta determinante alla loro stagione. Sfortunatamente l’assenza del loro bomber principe, Tiribocchi, ed un’Atalanta non certamente intimorita dall’intraprendenza degli avversari, ha fatto sì che la partita si sia conclusa col pareggio.
Caserta
Un gol di Acquafresca regala la vittoria al Cagliari mettendo sempre più nei guai il Bologna, in una partita in cui proprio i felsinei avevano la possibilità di racimolare punti preziosi per la loro deficitaria classifica. Cagliari autoritario e tranquillo che tiene in pugno la gara, cercando in varie occasioni anche il raddoppio ed un Bologna più preoccupato di sapere i risultati dagli altri campi con la tensione che lo blocca. Solo nel finale cerca di rendersi pericoloso, ma il portiere avversario è stato una saracinesca.

Il Torino è stato affossato dalla premiata ditta “Cassano&Pazzini”. Ormai i due giocatori si trovano a meraviglia e sembrano, calcisticamente parlando, fatti l’uno per l’altro. Avvio disastroso per i granata ed blucerchiati che ne approfittano. Dopo 24 minuti la gara era già nelle mani della Sampdoria dopo le reti di Pazzini e Sammarco. Il Torino ha evidenziato delle lacune piuttosto gravi nel proprio gioco che hanno avvantaggiato gli avversari. Ora per i granata lo spettro della retrocessione si avvicina sempre più con Novellino che rischia la panchina.
Lavezzi
Pareggio a reti inviolate fra Napoli e Milan. Partita non giocata bene dai milanisti, ma che nel primo tempo tentano di dominare la gara approfittando di un Napoli timoroso. Partita comunque piuttosto gradevole con parecchi rovesciamenti di fronte. Verso il termine del primo tempo il Napoli prende coraggio e comincia a prendere l’iniziativa. Annullato ingiustamente un gol a Hamsik. Nella ripresa si è visto quasi esclusivamente il Napoli che ha sprecato alcune clamorose occasioni con Lavezzi e Zalajeta. Milan senza segnare gol da 29 gare e Napoli che ha raccolto quattro punti nelle ultime 11 partite.

RISULTATI

- Bologna - Cagliari 0 - 1
45° Acquafresca ( C)
- Catania - Lazio 1 - 0
24° Paolucci ( C)
- Chievo - Palermo 1 - 0
46° Luciano ( C)
- Fiorentina - Siena 1 - 0
72° Mutu (F)
- Genoa - Udinese 2 - 0
60° Sculli (G), 94° Milito (G)
- Inter - Reggina 3 - 0
6° Cambiasso (I), 10° e 58° Ibrahimovic (1rigore, I).
- Lecce - Atalanta 2 - 2
9° e 91° Caserta (1 rigore, L), 29° e 48° Padoin (A)
- Napoli - Milan 0 - 0
- Roma - Juventus 1 - 4
34° e 55° Iaquinta (J), 48° Loria ( R), 68° Mellberg (J), 74° Nedved (J)
- Torino - Sampdoria 1 - 3
8° Pazzini (S), 24° Sammarco (S), 29° Bianchi (T), 69° Cassano (S).

CLASSIFICA

Inter 69
Juventus 62
Milan 55
Genoa 51
Fiorentina 49
Roma 46
Cagliari e Palermo 42
Lazio 41
Atalanta 40
Catania e Napoli 37
Sampdoria e Udinese 36
Siena 31
Chievo 30
Bologna 26
Lecce e Torino 24
Reggina 20

PROSSIMO TURNO - 30^ GIORNATA - 05/04/2009


- Atalanta - Fiorentina
- Cagliari - Catania
- Juventus - Chievo
- Milan - Lecce (ore 21.00)
- Palermo - Torino
- Reggina - Genoa
- Roma - Bologna
- Sampdoria - Napoli
- Siena - Lazio
- Udinese - Inter (ore 19.00)

© Amando.it - Riproduzione Riservata

Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa