Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa

Pollo alla cacciatora, una specialità "ruspante"

Un secondo saporito per valorizzare al meglio la carne bianca, usando però ingredienti semplici
  Di Sara

Il pollo alla cacciatora è una pietanza che ha origini semplici, molto ruspanti, nel corso degli anni è però poi stato elaborato in base ai gusti, alle zone e alla disponibilità della dispensa.
Quindi questa sicuramente non è la “vera” ricetta originale, non se la prendano i puristi, ma a me piace e ha sempre successo con i miei ospiti.

Oltre al pollo procuratevi cipolla, sedano e carota, sicuramente andrebbe usata la passata di pomodoro, ma non amo il “troppo rosso” e preferisco usare dei pomodorini che danno sapore e colorano ugualmente.
Io calcolo 2 o 3 pezzi di pollo a testa per il quantitativo delle verdure.

Ingredienti
70gr di pancetta a cubetti
3 pezzi di pollo
1 carota
1 gamba di sedano
1 cipolla (va bene anche bianca, ma la rossa ha più sapore)
10 pomodorini
½ bicchiere di vino bianco
un cucchiaio di olio extra vergine

Preparazione
Iniziate la preparazione del vostro pollo alla cacciatora mettendo in una pentola con il cucchiaio di olio la pancetta e fatela soffriggere. Quando è ben sciolta la parte grassa, mettete i pezzi di pollo a rosolare, facendoli dorare da tutti i lati, e sfumate con il vino bianco.


Tagliate a fette la cipolla, la carota a pezzettini come il sedano e aggiungeteli al pollo partendo dalle carote.


Poi sedano, cipolla e per ultimi i pomodorini tagliati in due. Coprite il vostro pollo alla cacciatore e fate cuocere per 15 o 20 minuti, controllate che non asciughi troppo, in caso aggiungete mezzo bicchiere di acqua.


Ora siete pronti per servire il pollo alla cacciatora, potete accompagnarlo a del purè di patate o anche ad una insalata di patate lesse.

© Amando.it - Riproduzione Riservata

Chiudi | Mostra/Nascondi Immagini | Stampa