Home » Salute » Sport / Fitness » Jump fit, brucia calorie saltando la corda - Parte 1 di 2

Jump fit, brucia calorie saltando la corda

Il jump fit è una delle nuove specialità che troviamo nelle palestre, semplice, adatta a tutti, può dare molti benefici che neanche vi immaginate

Jump fit, brucia calorie saltando la corda

Tra le nuove discipline che spesso vediamo inserire nel programma corsi nelle palestre, è una delle più diffuse, stiamo parlando del jumpfit o anche jump fit, ovvero un allenamento fatto con la musica e la corda come attrezzo.
Per chi ha avuto la possibilità di giocare in cortile, è come tornare bambini quando si passava il tempo a saltare la corda. Questo allenamento ha poi avuto, ma solo come esercizio, ulteriore notorietà quando nei film della serie Rocky, Sylvester Stallone o i suoi avversari si allenavano usando questo tipo di esercizio.
Ma non stiamo parlando di andare a menar pugni, ora si parla del salto con la corda associato al ritmo della musica per rendere più piacevole, stimolante e più semplice dare dei ritmi diversi dai saltelli sul posto.

Cose da sapere
Partiamo subito col dire, questo vale per le ragazze, che se avete tanto seno vi dovete attrezzare per bene perché questo tipo di movimento sollecita molto la parte dando anche fastidio. Altro punto del corpo che viene sollecitato molto sono le ginocchia, attenzione quindi a chi ha problemi collegati a loro.

Detto questo, pensiamo che le scarpe devono avere un buon sostegno per le continue sollecitazioni che diamo al piede e alla caviglia. E ora serve l’attrezzo principale, la corda che non deve essere né troppo corta perché rischieremmo di avere una postura sbagliata e di dover saltare sempre molto in alto oppure troppo lunga e non riusciremmo a farla girare correttamente.
Dimenticavo un consiglio, si suda molto, pensate a una fascia che eviti il colare del sudore dalla fronte. Può essere molto fastidioso.


Quali benefici si ottengono?
Non ci crederete ma sono molti, innanzitutto il jumpfit migliora la frequenza cardio-respiratoria, si impara a fare fiato regolando la respirazione, poi rafforza la muscolatura di gambe e polsi per il lavoro di salto più o meno intenso, questo serve anche ad aumentare la resistenza dei nostri muscoli.
Altri benefici sono il miglioramento in flessuosità e il coordinamento dei movimenti grazie al lavoro con il tempo e il ritmo che si può svolgere gestendo la velocità di rotazione della corda.

Di , © Riproduzione Riservata

PAGINA 1 DI 2
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami