Home » Salute » Sport / Fitness » Benefici della camminata: 7 motivi per cui fa bene spostarsi a piedi

Benefici della camminata: 7 motivi per cui fa bene spostarsi a piedi

Studi e ricerche hanno confermato che 30 minuti, 4 volte alla settimana, sono sufficienti per migliorare la forma psico-fisica, diminuire le tensioni e ridurre le probabilità di sviluppare alcune malattie

Benefici della camminata: 7 motivi per cui fa bene spostarsi a piedi

Che lo sport sia una medicina naturale per il benessere delle persone è risaputo da tempo, ma non necessariamente bisogna praticare attività eccessivamente faticose. Inoltre, mentre molte discipline non sono adatte a tutti o sono eccessivamente dispendiose e non sempre fattibili, il fitwalking è uno di quegli svaghi che tutti possiamo mettere in pratica, a qualunque età. È necessario solo avere costanza, indossare un paio di scarpe adatte e un abbigliamento comodo per trarre benefici dal camminare.
Al di là del passo da tenere, della difficoltà del percorso e della tecnica da usare la salute psico-fisica migliora, stress e ansia si riducono e il sonno migliora.


8 Motivi per cui è importante andare a piedi
Secondo l'Istituto Americano per la ricerca sul cancro, che si tratti di trekking, di passeggiata veloce, marcia o corsa lenta sono sufficienti un minimo di 25 minuti al giorno per trarre diversi benefici dal camminare.
Ecco i principali.

  1. Fortifica il sistema cardiocircolatorio
    La camminata a passo veloce, in cui si tiene il battito cardiaco più alto del normale, è il miglior modo per allenare il cuore e migliorare la circolazione. Si regolano i livelli di colesterolo abbassando quello cattivo (LDL) e innalzando quello buono (HDL) ed infine si tiene sotto controllo la pressione arteriosa.
  2. Regola i livelli di insulina
    Il fitwalking stimola il lavoro dell'ormone insulina metabolizzando gli zuccheri prevenendo così l'insorgere di patologie come il diabete.
  3. Previene l'osteoporosi
    Tra i benefici del camminare c'è anche la mineralizzazione ossea, fondamentale per evitare l'osteoporosi e tutte le patologie osteo-articolari tipiche dell'età anziana.
  4. Diminuisce il rischio di cancro
    Secondo lo studio pubblicato sulla rivista della American For Cancer Research, le donne in menopausa che camminano tutti i giorni 30 minuti riducono il rischio di tumore alla mammella rispetto alle coetanee sedentarie. Inoltre il movimento è benefico anche per il cancro al colon e quello alla prostata, che colpisce molti uomini dopo i 60 anni.
  5. Fortifica il sistema immunitario
    Chi si allena spesso è più sano e in forze perché il sistema immunitario è più attivo, vengono rilasciate endorfine, si stimola il sistema linfatico e ci si sente più riposati.
  6. Aiuta a perdere peso
    La camminata, se abbinata ad una dieta equilibrata, fa dimagrire; mezz'ora ogni giorno aiuterà a bruciare i grassi assimilati, a tonificare e a rimodellare il fisico.
  7. Riduce ansia, stress e depressione
    Uscire all'aria aperta, passeggiare in montagna o in un parco in mezzo alla natura aiuta le persone stressate a rilassarsi. Anche nei casi di ansia e depressione si consiglia di praticare questa attività che stimola la psiche e le abilità cognitive, favorendo anche il sonno e la tranquillità.

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami