Home » Salute » Sport / Fitness » Allenare le gambe: ecco come averle toniche e affusolate - Parte 1 di 2

Allenare le gambe: ecco come averle toniche e affusolate

Anche le gambe si scoprono con l’arrivo dei giorni di sole e le si vorrebbero perfette, l’obiettivo è averle belle e sane. Cosce sode e polpacci affusolati, magari riducendo la fastidiosa cellulite

Allenare le gambe: ecco come averle toniche e affusolate

Forse più in vista di altre parti, le gambe sono le prime a essere scoperte, anche in città, con l'arrivo della bella stagione. Ma come fare con la panniculopatia edemato-fibro-sclerotica? Questo è il nome scientifico della cellulite, che effettivamente incute un po’ di paura.

Chiariamo una cosa, il fattore genetico non si può cambiare, sappiate che più del 95% delle donne di razza bianca sono geneticamente predisposte ad avere la cellulite, e interviene anche il fattore ereditario. Esistono però altri fattori su cui possiamo andare ad agire: vita sedentaria, il sovrappeso, stress, posture non corrette (se si sta troppo tempo in piedi o seduti a gambe accavallate), abbigliamento sbagliato (usare sempre scarpe con tacco troppo alto o abiti troppo stretti).
Il ristagno del flusso sanguigno nei capillari causa la mancanza di nutrimento ai tessuti circostanti facendo infiammare le cellule adipose, il tessuto interstiziale (quello tra una cellula e l'altra) e i vasi sanguigni più piccoli. Quindi nessuna crema è in grado di eliminare il problema. Rimane che fare dei massaggi, così come anche l’automassaggio, serve a tonificare e rassodare.
Per migliorare la cellulite riducendola bisogna aiutare la circolazione per ossigenare i tessuti, facendo attività di tipo aerobico, andando a stimolare l'apparato respiratorio e circolatorio, favorendo l'ossigenazione dei tessuti e andando a consumare le riserve di grasso. La corsa va molto bene, fatta in salita è ancora meglio; per un impatto meno traumatico su piedi e caviglie la bicicletta o lo spinning vanno benissimo, oppure possiamo fare alcuni semplici esercizi per migliorare la cellulite e la muscolatura delle gambe.

Anatomia delle gambe
Alcune informazioni di anatomia. Nella coscia troviamo i seguenti muscoli principali: gli adduttori che servono per avvicinare la coscia al centro del corpo, il tensore della fascia lata che invece porta la coscia all’esterno e flette l’anca, il bicipite femorale che stende la coscia e fa flettere il ginocchio, il quadricipite che estende il ginocchio e flette l’anca. Nella gamba abbiamo il tibiale anteriore, il peroniero anteriore, il muscolo popliteo e il tibiale posteriore che consentono con altri muscoli minori tutta la flessione e rotazione plantare.

Di , © Riproduzione Riservata

PAGINA 1 DI 2
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami