Home » Salute » Sport / Fitness » Affondi laterali per allenare glutei e gambe - Parte 1 di 4

Affondi laterali per allenare glutei e gambe

L’aspetto estetico è una buona molla motivazionale, ma gli esercizi per i glutei migliorano anche la forza e la resistenza di altri muscoli coinvolti. Gli affondi laterali possono tonificare i glutei per modellarne la forma, ma l’effetto benefico sulle gambe è generalizzato

Affondi laterali per allenare glutei e gambe

Gli affondi laterali sono esercizi funzionali per i glutei. Rientrano nella categoria del training buono per l’estetica e quasi ininfluente per la salute. Falso! Questo è un mito da sfatare perché il training contempla il coinvolgimento degli estensori dell’anca, degli adduttori, dei quadricipiti e in minima parte degli addominali. Tutti questi distretti muscolari vengono sollecitati con un solo esercizio.
Pochi minuti di allenamento in uno spazio davvero ridotto e a beneficiarne non sarà solo l’aspetto esteriore, ma anche la salute delle gambe potrà riportare notevoli benefici. L’azione ritmica degli affondi laterali sfrutta l’effetto aerobico che aiuta a consumare adipe e richiama nella parte interessata un maggior flusso sanguineo, facilitando la microcircolazione. Effetti vantaggiosi non secondari all’estetica.

Cosa serve
Indumenti comodi (tuta, body, maglia e pantaloncini), un tappetino (o materassino) tecnico e un solo peso da uno o due chili (in alternativa una bottiglia d’acqua in plastica, sigillata).

Di Francesco Santoro, © Riproduzione Riservata

PAGINA 1 DI 4
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami