Home » Salute » Sport / Fitness » I muscoli addominali alti - Parte 1 di 2

I muscoli addominali alti

Impariamo ad individuare questa fascia muscolare per allenarla al meglio

I muscoli addominali alti

I muscoli addominali iniziano da sotto i pettorali e terminano alla base del pelvi. Rimangono parzialmente riparati dall'apparato scheletrico, ovvero da costole e sterno della gabbia toracica e dal bacino, hanno quindi un'importante funzione protettiva dei sottostanti organi dell'addome.

A comporre questa fascia muscolare troviamo l'addominale obliquo e il retto addominale.

Considerando soltanto il retto addominale, il nome stesso lo suggerisce: è una fascia di fibre muscolari lunga e piatta e si estende verticalmente per tutta la lunghezza della regione addominale, dal pube alla cartilagine della quinta, sesta o settima costola. Le sue due metà, destra e sinistra, sono composte entrambe da tre muscoli, separati uno dall'altro da iscrizioni tendinee trasversali superficiali e, in mezzo, da una forte guaina tendinea, la linea alba.

Per parlare in maniera più comprensibile anche da chi non si intende affatto di anatomia, guardando un corpo allenato e muscoloso si potrà individuare la cosiddetta “tartaruga”, composta da 6 “quadretti”, a cui ci si riferisce solitamente con i termini addominali alti e addominali bassi. Questo è il muscolo addominale retto.

Di Ilaria, © Riproduzione Riservata

PAGINA 1 DI 2
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami