Home » Salute » Psicologia » Stressati a causa del lavoro? Ecco alcune riflessioni da fare

Stressati a causa del lavoro? Ecco alcune riflessioni da fare

Da tempo vi ripetete di continuo che non ce la fate più e ogni giorno siete sull'orlo di dare le dimissioni mandando tutti a quel paese? Prima di farlo cercate di tenere in considerazione alcuni aspetti e seguire alcuni consigli

Stressati a causa del lavoro? Ecco alcune riflessioni da fare

Quante volte avete immaginato di fare una scenata epocale in ufficio dicendo tutto ciò che pensate al vostro superiore e ai vostri colleghi? E quanto spesso vi è capitato di pensare “mollo tutto” e “me ne vado su un'isola ad aprire un barettino e a vivere senza che nessuno mi comandi e mi dica cosa devo fare”?
Probabilmente se fate questi pensieri è perché siete arrivati al culmine della tensione e siete stressati a causa del lavoro che vi fa sentire rabbiosi e frustrati.
Tuttavia prima di fare azioni di cui poi vi pentireste, come dare le dimissioni senza un piano B, è importante cercare di reagire ai momenti di stress professionale mettendo in pratica alcuni consigli.


Credits: Foto di @PublicDomainPictures | Pixabay
6 Suggerimenti per gestire l'esaurimento lavorativo
Vivere la professione nel migliore dei modi è fondamentale dal momento che gran parte della vita la si trascorre in questo ambito.
Se si è molto stressati a causa del lavoro, le ripercussioni negative anche nella sfera privata e sociale sono molte, pertanto decidere di cambiare attività può essere una buona idea.
Tuttavia è importante gestire la cosa con i giusti tempi per evitare di trovarsi a piedi ed avere problemi economici.
Ecco perché quando si è sull'orlo di mandare all'aria tutto è importante fare una pausa, respirare, ridurre la tensione mettendo uno spazio tra voi e la professione.
Prendersi qualche giorno di ferie arretrate o un permesso è l'ideale per riuscire a riflettere con più calma su alcune cose.
Il consiglio, è provare a pensare ai seguenti punti.

Credits: Foto di @RobinHiggins | Pixabay

  1. La tensione è solo in ambito lavorativo?
    Per capire se siete stressati dal lavoro o se ci sono altre questioni che possono inficiare sul vostro umore dovreste chiedervi se la rabbia che provate la state manifestando nell'attività professionale ma in realtà proviene da frustrazioni personali di altro tipo.
  2. Quali emozioni stanno emergendo ?
    Provate a pensare alle sensazioni che provate, se nel passato le avete sperimentate anche in altri ambiti e come avevate reagito.
  3. Vi siete confrontati con qualcuno?
    Avete parlato con qualcuno di questa situazione? Trovare ascolto e conoscere il punto di vista di un amico, uno psicologo o del partner sulla situazione che state vivendo (purché non sia eccessivamente critico) può aiutarvi a vedere le cose da altre angolazioni.
  4. Vi state ritagliando momenti destressanti?
    La professione è importante ma se vi accorgete di essere stressati a causa del lavoro dovreste interrompere la routine facendo attività sportiva, incontrando amici, prendendovi del tempo per voi e aiutarvi con dei rimedi naturali.
  5. State rimuginando?
    Se vi accorgete che l'unico pensiero è quello relativo al lavoro dovete cercare di arginarlo dandovi un tempo definito in cui riflettere sulla questione. Per esempio obbligatevi a pensare alla cosa solo dalle 12 alle 13, dopodiché basta.
  6. Avete valutato pro e contro?
    Provate a fare una lista degli aspetti positivi e negativi del lasciare il lavoro nel giro di poco tempo e poi aggiungete un elenco di piani B.


Infine se faticate ad essere obiettivi, a elaborare la rabbia e la frustrazione la cosa migliore è rivolgervi a un terapeuta, psicologo o psicoterapeuta, che potrà aiutarvi a gestire le emozioni negative e a lavorare sui vostri punti di forza facendovi trovare una soluzione ponderata e non dettata da scelte impulsive.

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami