Home » Salute » Psicologia » Rilassarsi in vacanza

Rilassarsi in vacanza

Alla parola estate, inevitabilmente, si associa la parola vacanza, con i suoi mille significati: non vuol dire solo prendersi una pausa e riposarsi perché il discorso è molto più complesso. La vacanza, sempre di più, implica viaggiare, andare in posti lontani, spesso alla ricerca di nuove esperienze, avventure di ogni tipo. Non sempre porta relax, riposo, ma può stancare, e necessita di qualche giorno per riprendersi.

Rilassarsi in vacanza

Relax in piscina

Organizzare le vacanze è stressante, si devono far combaciare le ferie dei partecipanti, cercare offerte che contengano il minor costo e i servizi più soddisfacenti, non dimenticando mai di fare i conti con il bilancio ordinario. Arrivati nel luogo prescelto, ci si rende conto che non si può perdere tempo perché bisogna godersi il bel paesaggio, visitare i musei, assaggiare i prodotti locali, farsi travolgere dalla vita notturna, provare sport stravaganti: non ci deve sfuggire proprio nulla.
Inoltre, non sempre tutto è così bello come ci era stato assicurato!


Alcuni consigli per vivere le vacanze al meglio

Vacanza per due

1) Partire con il giusto atteggiamento, predisposti a vivere e ad accettare la novità non già come fattore di disturbo ma come ricchezza. Insomma dobbiamo essere aperti alla conoscenza di realtà diverse, persone nuove e anche agli imprevisti. Se ci troviamo improvvisamente bloccati in un enorme ingorgo autostradale non è il caso di pensare che la vacanza sia già rovinata fin dall'inizio, ma possiamo provare ad imboccare la prima uscita e perderci per le strade di campagna: potrebbe essere l’occasione per scoprire un’incantevole abbazia o un paesaggio inaspettato. Oppure se uno sciopero improvviso dei controllori di volo ritarda la partenza, cerchiamo di rilassarci, prendiamo un bel libro e distraiamoci, guardiamoci intorno e fantastichiamo sulle persone che ci circondano. Inutile arrabbiarsi, fare musi lunghi e prendere a calci la valigia, rovineremmo tutto!


2) Lasciare a casa il lavoro, le abitudini, gli abiti mentali: finalmente possiamo sbarazzarcene e pensare ad altro, in modo nuovo! A volte è bello partire anche con un piccolo bagaglio contenente l’essenziale, e provare a non dover essere sempre vestiti di tutto punto come se andassimo alla cena con il capo.


3) Imparare a conoscere i propri ritmi e le proprie esigenze: attenzione alle abbuffate di cibo, alle notti brave ai ritmi incalzanti e a tutti gli eccessi, se non vogliamo tornare in ufficio più stanchi di quando siamo partiti


Il rientro

Una volta tornati alla nostra vita quotidiana le cose non saranno più le stesse. Questo il giusto proposito affinché la vacanza sia realmente “terapeutica”. Nella piena convinzione che non si è trattato di una semplice parentesi, le Sognando le ferieesperienze vissute in vacanza costituiscono un tassello importante della nostra personalità. Se durante le vacanze avete scoperto di essere degli abili danzatori di tango, non dovrete necessariamente abbandonare la carriera e l’ufficio per dedicarvi alla danza. Tuttavia avrete la consapevolezza di essere persone con una ricchezza aggiunta: non più solo manager, segretarie o maestre ma anche danzatrici di tango. Un consiglio: portate a casa un ricordo, una foto della vacanza da tenere sempre a portata di mano per non dimenticarvi nella vita quotidiana delle vostre capacità e dei vostri sogni.

E per evitare lo stress da rientro, prevedete almeno due giorni di riposo prima di ritornare a lavorare, concedendovi ancora qualche giorno di relax a casa.

Mente e corpo, infatti, hanno bisogno di decompressione per ristabilire senza traumi i ritmi di sempre.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami