Home » Salute » Psicologia » Problemi di concentrazione: le migliori soluzioni!

Problemi di concentrazione: le migliori soluzioni!

Nello studio, sul lavoro o a casa è importante avere concentrazione per non sprecare inutili energie e riuscire a fare le cose nel miglior modo possibile. Ecco alcuni suggerimenti per stimolarla!

Problemi di concentrazione: le migliori soluzioni!

Ci sono momenti della vita in cui ci sentiamo stanchi e affaticati non solo fisicamente ma anche mentalmente; in queste situazioni si possono manifestare disturbi della memoria, problemi di concentrazione e difficoltà nel pensiero.
Le cause il più delle volte sono da ricercare nello stress e nell'ansia, anche se talvolta la difficoltà a stare attenti può essere il sintomo della sindrome da stanchezza cronica o la spia di malattie più serie ed alcune patologie neuropsichiatriche.
Ma cosa si intende quando si parla di problemi di concentrazione? E quali sono i trucchi e le soluzioni per cercare di non essere troppo distratti?

Una capacità mentale
Lo studio, il lavoro, lo sport e la vita quotidiana in generale richiedono attenzione se si vogliono ottenere dei risultati in un tempo adeguato; tuttavia possono esserci giorni o periodi in cui si presentano problemi di concentrazione e si fatica a mantenere un costante interesse su uno stimolo preciso.
Il più delle volte la difficoltà a concentrarsi è causata dalle preoccupazioni, dalla stanchezza fisica e mentale, ma anche dalle cattive abitudini come cercare di fare più cose contemporaneamente (pare che sia un problema tutto al femminile che provoca carico mentale), distrarsi continuamente con internet, tv e telefono, dormire poco e fare uso pesante di alcol.



Soluzioni per i cali di attenzione
La prima cosa da fare quando ci si accorge di avere problemi di concentrazione è capire da quanto tempo si presentano e se stiamo attraversando un periodo di intenso stress psicofisico.
Se dopo un consulto medico e alcuni esami si capisce che la scarsa attenzione non ha origini neurologiche allora è possibile tornare ad essere vigili e attenti seguendo questi semplici consigli.

  1. Dormire un tempo sufficiente
    La mancanza di sonno causa stanchezza, irritabilità e difficoltà a focalizzarsi sulle cose importanti. Bisognerebbe dormire almeno 7 ore e mezza per riuscire ad affrontare la giornata con energia e concentrazione.
  2. Non focalizzarsi sulle preoccupazioni
    Molto spesso tendiamo ad ingigantire i problemi, a fare pensieri negativi e a preoccuparci eccessivamente per cose che in fondo non sono sotto il nostro controllo. Tutto ciò non fa altro che renderci distratti e disattenti.
  3. Dedicare almeno 10 minuti di rilassamento al giorno
    Quando si ha difficoltà a stare attenti sul lavoro, a scuola o anche nelle semplici cose quotidiane significa che abbiamo bisogno di rilassarci. Se non si riesce a fare qualche ora di yoga alla settimana almeno bisognerebbe prendersi 10 minuti di totale silenzio, in un luogo tranquillo, dove sdraiarsi, respirare profondamente e ascoltare suoni rilassanti.
  4. Fare l'esercizio della candela
    Questo utile esercizio per chi ha problemi di concentrazione deriva dalle tecniche di purificazione dello yoga; consiste nel fissare per qualche minuto la fiamma di una candela senza sbattere le sopracciglia. Dopo questo periodo di tempo è importante chiudere gli occhi e il bagliore colorato causato dal fuoco riflesso sulla retina produrrà un effetto di relax e serenità; soprattutto con questo esercizio si allevierà l'ansia e la tensione che spesso impediscono di essere concentrati.
  5. Imparare ad osservare
    Si tende sempre di più ad affidarsi alla tecnologia se dobbiamo girare per la città o a fare le cose in automatico, senza fermarsi e guardarsi intorno.
    Un ottimo modo per allenare l'attenzione è quello di riuscire ad osservare le cose, anche quelle che ci sembrano conosciute per scorgere ogni volta nuovi particolari. Infine di fronte alle cose nuove bisogna imparare ad affidarsi all'istinto e al proprio intuito.
  6. Aiutarsi con prodotti naturali
    Quando il carico di lavoro mentale è eccessivo e si capisce di non farcela, un aiuto può arrivare anche dalla natura. Piante come il ginseng e il guaranà stimolano e migliorano la capacità di restare attenti più a lungo.

Di , © Riproduzione Riservata
TAG  ansia  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami