Home » Salute » Psicologia » Prevenire la depressione

Prevenire la depressione

La depressione, il male oscuro sempre più diffuso e dannoso. Ma si può prevenire!

Depressione

 

Nel 2020 la depressione sarà la seconda causa di morte e di invalidità nel mondo; le donne ci sono già arrivate, perché secondo le stime dell’Oms, tra i 15 e i 44 anni la depressione è la prima causa di infermità, senza differenze sociali né di razza. Le donne si ammalano di più e vengono curate peggio, tanto che le ricadute sono frequenti. Tuttavia la depressione, secondo numerosi psicologi e psichiatri, si può prevenire.


Lo stress è la porta di accesso al corpo, il limite tra interno ed esterno. Diventa patologico quando si prolunga nel tempo e non si hanno risorse sufficienti per reggerlo. La pressione degli eventi produce modificazioni fisiche e psichiche che si possono affrontare agendo all’interno del corpo, con i farmaci, o all’esterno, alleggerendo la pressione. Tuttavia quando si parla di prevenzione l’unica possibilità proviene dall’esterno, lavorando sugli stili di vita.

La depressione è una patologia interclassista, legata a una funzione sociale che la donna svolge in tutte le situazioni. Lo stress diventa depressione quando oltre a portare carichi eccessivi, ciò che si è e che si fa, non viene riconosciuto, producendo un attacco all’autostima.

Chi rischia di più

Un tempo la società era meno individualista, si poteva contare su una rete famigliare numerosa, e sulla condivisione dei ruoli. Le madri avevano una certa distanza dai figli, mentre oggi vengono educate a non mettere paletti. Quando si parla di depressione spesso si parla di maternità: la madre con figli piccoli è quella che rischia di più, segue poi la madre di figli adolescenti e postadolescenti. La personalità depressiva è quella di chi non sa fare per se stesso

Depressione

Cosa fare

Ciò che fa ammalare è non sapere perché si sta male. L’idea del male oscuro genera un circuito perverso. Sapere invece che se non si riesce ad alzarsi dal letto è perché il datore di lavoro non gratifica, il compagno insulta e la gente pretende troppo da noi, significa che non bisogna più pensarsi come malati, ma come oberati e non gratificati e ci si può togliere di dosso almeno una parte di peso. Per prevenire la depressione c’è una tecnica: dedicare a se stessi mezz’ora al giorno, preferibilmente tutti i giorni, fuori dai rapporti famigliari. Se è così semplice perché non ci viene insegnata questa tecnica? La risposta sta nel genere; si è detto che la depressione è più un affare femminile, e quindi la medicina preferisce associarla alla vita biologica, ai cicli riproduttivi e agli ormoni, come se fossero un destino ineluttabile. Meglio sostenere che le donne sono depresse a causa di squilibri endocrini, che sottolineare che lo sono perché non hanno tempo per se stesse e non vengono mai gratificate.

Prima della depressione Manuale di prevenzione dedicato alle donne Elvira Reale

 

Un libro

La dottoressa Elvira Reale, mossa dall’idea che la depressione si può prevenire e che un approccio “di genere” sia decisivo per aiutare le donne a non ammalarsi e a guarire, ha scritto un libro Prima della depressione - Manuale di prevenzione dedicato alle donne, edito da Franco Angeli. All’interno è possibile trovare anche delle schede di approfondimenti e autovalutazione.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami