Home » Salute » Psicologia » Sei una persone velcro o teflon? Scopri come reagisci allo stress

Sei una persone velcro o teflon? Scopri come reagisci allo stress

Siete persone che assorbono lo stress come delle spugne o vi fate scivolare tensioni e problemi quotidiani? Scopritelo nel nostro articolo

Sei una persone velcro o teflon? Scopri come reagisci allo stress

In psicologia si parla spesso di persone “velcro” e di persone “teflon” per indicare il modo in cui gli individui vivono e reagiscono alle situazioni stressanti. I primi, proprio proprio come i tessuti che chiudono rapidamente le cose, sono soggetti a cui restano attaccati addosso i problemi, le tensioni, lo stress, e faticano a liberarsene.

I secondi, invece, come accade al materiale teflon che non assorbe nulla, le preoccupazioni scivolano via di dosso molto facilmente.

Attenzione però! È importante imparare a gestire lo stress perché alcune ricerche sul comportamento umano stanno scoprendo che a seconda del tipo di reazione alle tensioni corrisponde lo sviluppo di determinate patologie.


Credits: Foto di @1553824 | Pixabay

Studi e pubblicazioni
La ricerca nazionale svolta dal MIDUS (Midlife in the United States) e pubblicata sul numero di “Annals of Behavioral Medicine” ha indagato quanto una maggiore reattività emotiva ai fattori di stress quotidiano si associasse al rischio di sviluppare alterazioni croniche di salute nel giro di 10 anni.

Gli studiosi hanno confermato che le persone velcro, a cui le tensioni si appiccicano di continuo, nel lungo termine rischiano di soffrire di patologie croniche come quelle cardiovascolari e gastrointestinali.
La ricerca ha anche evidenziato che gli ultrasessantacinquenni reagiscono allo stress più delle persone giovani probabilmente perché ne sono esposti in forma maggiore. Anche chi ha livelli culturali inferiori e capacità cognitive minori tende ad essere maggiormente una persona “velcro”.
Pertanto secondo gli scienziati è importante che le persone imparino tecniche di rilassamento e atteggiamenti quotidiani corretti così da apprendere una regolazione emotiva.

Come tenere lontane le tensioni

Se vi rendete conto di essere delle persone “velcro” ma vorreste imparare a diventare un po' più “teflon” facendovi scivolare maggiormente le cose, è importante mettere in pratica alcuni suggerimenti.


Credits: Foto di @3552488 | Pixabay

  • Coltivate relazioni sociali positive
    Frequentare persone che vi buttano addosso le loro problematiche è quanto di più sbagliato, mentre avere rapporti interpersonali positivi è uno degli ingredienti base per stare bene e alleviare lo stress. Pertanto iniziate a variare le vostre amicizie e a coltivare le relazioni a doppio senso.

  • Condividete le cose da fare
    Molto spesso gran parte dello stress nasce dal dover gestire una quantità di impegni quotidiani. Se vi rendete conto che è così anche per voi imparate a chiedere aiuto, a coinvolgere anche gli altri familiari, a dividere i compiti. In questo modo avrete anche più tempo per voi.

  • Delegate sul lavoro e datevi degli orari
    Se volete evitare di assorbire completamente le tensioni lavorative rischiando il burnout imparate a condividere con i colleghi le varie incombenze e scadenze e imponetevi degli orari, delle pause e dei momenti per ricaricarvi, soprattutto se lavorate in smartworking.


Infine se volete essere meno persone “velcro” e più “teflon” dedicatevi con regolarità a pratiche quali lo yoga e la mindfulness che aiutano ad avere una maggiore consapevolezze di sé, della propria emotività e consentono di diminuire lo stress.

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami