Home » Salute » Psicologia » Quanto ci facciamo influenzare dalla prima impressione?

Quanto ci facciamo influenzare dalla prima impressione?

La prima impressione è quella che conta si sente dire molto spesso! Ma è proprio così? Che cosa ci porta a farci un'idea immediata di situazioni e persone?

Quanto ci facciamo influenzare dalla prima impressione?

Una frazione di secondo spesso è sufficiente perché nel nostro cervello scatti qualcosa che ci fa dare un giudizio immediato alle persone e alle situazioni. In alcuni casi questa prima impressione si rivelerà veritiera anche nel futuro, mentre in altri dovremo ricrederci e rivedere le nostre posizioni.

Se non possiamo comandare con i meccanismi del cervello, dobbiamo comunque ricordarci che l'istinto è un buon consigliere, ma talvolta può andare in tilt a causa dei nostri filtri mentali.
In base a cosa ci facciamo influenzare dalla prima impressione?


Voce, postura, sguardo
Feeling immediato o al contrario senso di antipatia molto spesso sono condizionati da pregiudizi e stereotipi che abbiamo impressi nella nostra psiche. Il più delle volte il nostro giudizio sugli altri è influenzato da alcuni elementi come la postura, lo sguardo e il modo di presentarsi a noi.

  • Quando sentiamo la voce di qualcuno per la prima volta questa può immediatamente trasmetterci simpatia e affidabilità oppure antipatia e diffidenza e l'impressione che ci faremo in quel momento sarà poi difficile da sradicare.
  • Anche l'atteggiamento ha un grosso impatto sul giudizio che ci facciamo: persone fredde, distaccate ed altezzose probabilmente ci ispireranno antipatia (anche se con il tempo potremmo scoprire che è solo un comportamento causato dalla timidezza), al contrario socievolezza e cordialità avranno su di noi effetti positivi.
  • Sebbene sia sbagliato giudicare qualcuno per gli abiti che indossa, sono molte le situazioni dove questo elemento ha un forte impatto su di noi: un abbigliamento trasandato e sgradevole creerà un'idea negativa della persona che ci sta di fronte, mentre chi ha un aspetto gradevole e ben curato apparirà ai nostri occhi come una persona piacevole.

É giusto ascoltare il proprio intuito?
Le sensazioni che si hanno quando incontriamo una persona per la prima volta hanno sicuramente importanza perché non sono filtrate dai giudizi che arrivano con la conoscenza. In quel momento ci basiamo sulle nostre capacità empatiche e istintive. Tuttavia non sempre queste sono corrette perché ci sono individui che per timidezza o eccessivo controllo di sé non si lasciano andare subito e solo con il tempo mostrano il loro vero essere.
Per questo motivo è importante da una parte fidarci della nostra prima impressione, ma non basarci esclusivamente su quella; piuttosto è bene rimanere in una zona neutra prima di sentenziare un giudizio, positivo o negativo che sia.


Non basarsi solo su alcuni elementi
Dare troppo ascolto alla prima impressione molto spesso ci porta a eliminare persone che in realtà varrebbe la pena conoscere e relazionarci solo in base a simpatie e antipatie. Inoltre alcune volte ci prendiamo delle “cantonate” enormi perché chi abbiamo davanti è molto bravo a fingere e con il tempo si rivela una pessima persona.
La cosa migliore perciò è dosare il proprio intuito con un po' di saggezza e conoscenza.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami