Home » Salute » Psicologia » Imparare la lentezza

Imparare la lentezza

Come riuscire a vivere con più lentezza, assaporandosi il momento

Imparare la lentezza

Quante volte vi ripetete e sentite dire anche dagli altri frasi come “non ho tempo!” o “avrei bisogno di una giornata di 30 ore !” e simili? In una società come la nostra, sempre più ricca di impegni e stimoli, si corre tutto il giorno e si ha poco tempo per riposare e rilassarsi.

Ma non sarebbe forse il caso di rallentare un attimo e vivere con più lentezza? Quali sono i trucchi per imparare a tirare il freno a mano?


La prima cosa da fare per rallentare i ritmi frenetici è capire perché compiamo certe azioni: ogni tanto fermiamoci a riflettere se ciò che stiamo facendo è per noi o per gli altri e se subiamo l'azione o abbiamo piacere nel farla. Quindi ascoltiamoci e diamo retta ai nostri sentimenti per capire cosa ci vogliono dire; talvolta la malinconia o la tristezza non sono un capriccio, ma possono essere segnali che qualcosa non ci soddisfa e va ascoltato.

Spegniamo il cellulare
Uno dei problemi maggiori è quello di voler vivere connessi 24 ore su 24; ormai sembra che non si viva senza social network e telefoni e anche quando siamo in compagnia di altre persone e potremmo socializzare rilassandoci, tiriamo fuori il telefonino per controllare mail e messaggi.
Ci siamo mai chiesti cosa potrebbe succedere se una sera spegnessimo o togliessimo la suoneria al telefono? Sicuramente non accadrebbe nulla, ma siamo tutti vittime del bisogno di controllare ogni cosa in ogni momento, pur sapendo che è impossibile controllare la realtà. Quindi ogni tanto scolleghiamoci dalla tecnologia e godiamoci il presente, che sia un film da soli o una serata in compagnia di amici.

Dire no
Un altro problema di chi va sempre di corsa è accollarsi anche gli impegni altrui. Ma se iniziassimo a dire qualche no? Non bisogna aver paura di essere egoisti perché a volte è importante tirare il freno; così come ogni tanto è basilare delegare, lasciare che gli altri facciano qualcosa per noi. In questo modo perderemo un po' di controllo, ma avremo arricchito i nostri rapporti, gratificato gli altri e noi stessi.

Ma sapremmo gestire davvero il nostro tempo libero?
Tutti pensano di aver bisogno di ore in più per fare qualcosa; che cosa? Siete sicuri che se anche riusciste ad avere del tempo a disposizione lo sapreste riempire?
Vorremmo avere tempo per noi, ma quando riusciamo ad averlo ci affrettiamo a riempirlo di impegni; si cerca tempo per se stessi, ma si fa fatica a liberarsi dalla logica del correre e tutto ciò fa sì che si perdano di vista i contenuti importanti.

Per recuperarli incominciamo a distinguere tra cose importanti e cose urgenti e sarà sorprendente vedere quante volte le due liste non coincidano e quanto tempo dedichiamo alle cose urgenti e non importanti.


Vivere il presente
Esistono diverse discipline che praticano la meditazione e possono aiutare a rallentare i ritmi. Una di queste è la mindfulness e fa della lentezza il punto cardine. Si basa sul principio del prestare attenzione al presente. Inutile catapultarsi nel futuro, ma viviamo e godiamoci ogni momento senza pensare troppo al domani.

Di © Riproduzione Riservata
TAG  stress  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami