Home » Salute » Psicologia » Imparare a farsi valere

Imparare a farsi valere

Fare bene e mettere in luce il proprio operato non è sbagliato, anzi è una cosa da imparare!

Imparare a farsi valere

A chi non piacerebbe fosse riconosciuto il proprio merito?
Perché molte persone, pur valendo, non riescono a far valere le proprie capacità?
Qual è il problema: queste persone si sottovalutano e non sanno imporsi?

Tuttavia essere riconosciuti per le proprie capacità è possibile: partendo da se stessi e facendo del sano self-branding, costruendosi un network di supporter e allenandosi a pensare da leader.


Non rimanere in un angolo
Per prima cosa non bisogna aspettare che siano gli altri a riconoscere i nostri meriti, ma dobbiamo essere noi a fare in modo che siano evidenti. Molte persone, soprattutto le donne, tendono ad aspettare che le proprie competenze vengano automaticamente riconosciute perché le ritengono oggettive ed evidenti, quindi non fanno nulla per enfatizzarle. È però un atteggiamento sbagliato aspettare che siano i superiori a riconoscerci dei meriti: bisogna imparare a fare self branding, ovvero costruire una strategia di marketing applicata a noi stessi, come se fossimo un prodotto. E per non sembrare presuntuosi è importante chiedere dei feed back a capi e colleghi sul nostro lavoro, sul nostro impegno e sulle nostre attività. In questo modo ci si fa un'idea di ciò che gli altri pensano di noi.

Credits: Foto di @ivanovgood | Pixabay
Essere consapevoli delle proprie capacità
Non sempre chi è solerte, assertivo, chi risolve i problemi e non disturba ottiene dei riconoscimenti. Anzi! Quindi bisogna avere chiari i propri obiettivi e imparare a chiedere in modo strategico; il primo passo è riconoscere i propri meriti e il proprio valore. Siamo noi a dover essere consapevoli di chi siamo e quanto valiamo.

Pensare da Leader
A questo punto, dopo aver capito quanto valiamo, proviamo a cambiare il modo di guardare gli eventi: smettiamo di vedere le cose in negativo e cominciamo a pensare che tutto è possibile. Proviamo a pensare da leader, sforziamoci di avere una prospettiva positiva e risolutiva rispetto ai problemi, in questo modo si creano le prime condizioni psicologiche per avere successo nel lavoro.

Scopri il tuo valore di mercato
Eccoci arrivati all'ultimo step: prima di avanzare richieste informiamoci che cosa offre il mercato ad un professionista come noi, in questo modo simo pronti a farci valere!
Ovvero qual è il nostro prezzo sul mercato? Possiamo autovalutarci con l'aiuto del sito www.my-pay.it. Solo quando lo sappiamo possiamo avanzare delle richieste, sapendo che dovremo giustificare le nostre richieste. Se per esempio si chiede un avanzamento di carriera, un aumento, dobbiamo motivarlo elencando i risultati che abbiamo raggiunto, le responsabilità ricoperte e le nostre aspettative di crescita. L'importante è ricordarsi che il giusto compenso e valore è dato da un mix che consiste sia in un compenso economico, ma anche tutto ciò che migliora la vita professionale.
Infine siamo diretti e diciamo esattamente cosa vogliamo, andando diritti all'obiettivo!

Di © Riproduzione Riservata
TAG  assertività  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami