Home » Salute » Psicologia » Imbarazzo

Imbarazzo

Provare imbarazzo è normale, per qualcuno più spesso e per altri di meno, ma vediamo come gestire al meglio queste spiacevoli situazioni.

Imbarazzo

A quanti capitano situazioni in cui si prova vergogna, tensione e imbarazzo? Ma se da una parte provare questa emozione ogni tanto è del tutto normale, per altri si tratta di un vero e proprio disturbo. Arrossire davanti a un complimento o perdere facilmente il controllo in certe situazioni può essere imbarazzante, ma ci sono delle soluzioni.

Dove nasce l'imbarazzo?
Sociologi, antropologi e psicologi sostengono che l'imbarazzo sia strettamente legato agli eventi che mettono in crisi l'immagine pubblica di una persona. Affinché ci sia imbarazzo devono essere presenti sia coloro che si imbarazzano, sia chi causa o assiste all'imbarazzo stesso.
Inoltre le situazioni pù critiche in questo senso sono quelle che mancano di regole esplicite di comportamento e quindi quelle in cui non si sa cosa sia accettato socialmente.

Quando si crea imbarazzo?
Non esiste una situazione precisa durante la quale ci si può imbarazzare, perché dipende dalle persone e da ciò che vogliamo dimostrare agli altri. Solitamente però ci sono alcuni casi in cui più di frequente è possibile provare questa emozione. Ad esempio quando c'è un fallimento pubblico, se si perde il contegno o il controllo del proprio corpo e della propria emotività. Ci si può imbarazzare perché qualcuno vicino a noi è imbarazzato, perché ci vergogniamo di quello che ha fatto o detto.O ancora quando si viene valutati non all'altezza della situazione.

Le reazioni
Quando ci imbarazziamo esistono delle manifestazioni tipiche quali rossore, senso di irrequietezza, voce alterata. Inoltre si tende a distogliere lo sguardo da chi ci sta di fronte, si assume uno postura rigida, oppure si ha irrequietezza motoria, cambiando spesso posizione di mani, braccia e gambe. Quando si è imbarazzati poi ci si tocca di continuo i capelli o si giocherella con qualche oggetto e la voce diventa tremula con toni diversi dal normale. Talvolta ci si arrossa in viso, la respirazione diviene irregolare e la bocca si secca.

Cosa fare?
Quando ci accorgiamo di trovarci in una situazione imbarazzante possiamo provare a rimediare seguendo alcuni suggerimenti.

  • Se si tratta di una piccola situazione non grave, la cosa migliore è essere i primi a riderci sopra.
  • Se si tratta di qualcosa di grave, bisognerebbe chiedere scusa immediatamente, senza fare finta di nulla o provare a giustificarsi: sarebbe solo un modo per aumentare l'imbarazzo.
  • Se ci si sente imbarazzati solo per come si è e non per qualcosa che si è detto o fatto, bisognerebbe dire come ci si sente per esorcizzare il nostro imbarazzo, oppure ascoltare gli altri senza intervenire, se non siamo direttamente interpellati.

La ripetizione immaginativa
Un esercizio molto utile può essere quello di ripensare ad un evento che mi ha creato molto imbarazzo, cambiando però il finale, ovvero terminare l'esercizio immaginando di affrontare la situazione. Bisogna ripetere questo esercizio con vari episodi in modo da acquisire sicurezza.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami