Home » Salute » Psicologia » Come vivono coppie e single ai tempi del coronavirus

Come vivono coppie e single ai tempi del coronavirus

La solitudine o la convivenza forzata in questo periodo di isolamento possono per molte persone essere delle gabbie e se da una parte alcuni single pagherebbero oro per avere compagnia, alcune coppie e famiglie aspettano invano il momento di portare il cane fuori

Come vivono coppie e single ai tempi del coronavirus

Il covid19 sta mettendo a dura prova moltissime persone, perché oltre alla paura del contagio, al pensiero di come spiegare ai più piccoli questo virus e a come trascorrere le giornate per superare la noia, ora c'è un'altra situazione: la gestione della convivenza di nuclei familiari e la solitudine di chi invece si trova in casa senza nessuno.
Come vivono coppie e single ai tempi del coronavirus? Se per qualcuno è l'occasione di passare del tempo con se stessi o consolidare rapporti coniugali e con i figli, per qualcun altro è una situazione pesante, fatta di continui litigi e discussioni da una parte e di alienazione dall'altra.

LEGGI ANCHE: Speciale Coronavirus


Credits: @photosforyou |pixabay
L'opportunità per fermarsi e riflettere
La prima cosa da pensare in questo momento è che questo virus ci sta inviando un grande messaggio, ovvero quello di rallentare, pensare e ragionare.
Invita alla lentezza in una società dove siamo sempre di corsa, dove ci si sposa o si fanno i figli perché lo richiede l'orologio biologico o la società, in cui si lavora come se non ci fosse un domani, in cui frequentiamo le persone per non stare da soli.
Ora, invece, siamo costretti a stare tra 4 mura e condividere lo spazio con i nostri figli, compagni, genitori, oppure siamo soli e dobbiamo stare con noi stessi.
Sfruttiamo questo tempo, oltre che riordinando armadi, garage e cantine, sistemando noi stessi, quello che siamo, le nostre priorità. Ascoltiamo i nostri desideri e bisogni più profondi e vedremo che ringrazieremo di aver avuto questa opportunità.

Famiglie e conviventi
A conferma del fatto che probabilmente le persone che risentiranno maggiormente di questa “quarantena” forzata saranno le coppie, c'è un articolo del Global Time che afferma che in Cina nei giorni post coronavirus, le richieste di divorzio sono state in forte crescita.
Soprattutto i rapporti che sono già in bilico vengono messi a dura prova dalla presenza costante dell'altro poiché emergono segreti fino a quel momento taciuti, il disinteresse fisico reciproco e l'incapacità di soddisfare i bisogni altrui.
Inoltre la condivisione degli spazi, la necessità di avere dei momenti personali, l'organizzazione dei figli mettono seriamente a rischio famiglie e conviventi.
Il coronavirus obbliga a guardarsi, cosa che nella nostra società è rara.
I più romantici e passionali vivranno perciò positivamente questa reclusione, ma chi ha relazioni turbolente o chi vive rapporti esclusivamente routinari sarà messo a dura prova.


Credits: @RyanMcGuire | Pixabay Coppie a distanza
Coloro che invece sono costretti a restare a distanza per vari motivi (lavorativi, di residenza, di malattia) molto probabilmente avranno il tempo e l'occasione per riflettere sulla relazione, per capire i reali sentimenti e il tipo di storia che stanno vivendo.
A soffrire di più sono sicuramente le persone simbiotiche, più instabili emotivamente e che faticano a sopportare la solitudine; in questo caso il Covid19 può far insorgere fobie, depressione e ansie.
Diversa la situazione in cui i partner sono autonomi, sicuri di sé e del rapporto; in questo caso la coppia ne uscirà ancora più forte e solida.

E chi è solo?
Infine come vivono i single ai tempi del coronavirus? Anche qui dipende molto da come ognuno percepisce la propria condizione.
Chi sfugge allo stare con se stesso frequentando sempre gente, partecipando ad aperitivi, concerti e spettacoli pobabilmente si sentirà disorientato, ma potrebbe anche scoprire nuovi aspetti di sé ed imparare che la propria compagnia non è così negativa.
I single che invece hanno diversi interessi probabilmente anche in questo momento di “clausura” forzata riusciranno a godere dei propri spazi magari con ritmi più rallentati e alla fine dell'emergenza sentiranno il piacere di frequentare nuovamente le persone.

Ciò che comunque tutti, famiglie, coppie e single impareranno da questo coronavirus è riconnettersi con le proprie emozioni più profonde, i propri vissuti, le priorità e i desideri magari nascosti in un angolo della propria anima.

Di , © Riproduzione Riservata
TAG  coronavirus  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami