Home » Salute » Psicologia » Conseguenze psicologiche dell'aborto

Conseguenze psicologiche dell'aborto

Una gravidanza non cercata e non desiderata può portare alla decisione di abortire. Cosa comporta questa scelta a livello psicologico per una donna?

Conseguenze psicologiche dell'aborto

Gravidanza inaspettataLa scoperta di una gravidanza, soprattutto quando non è cercata, può essere uno shock e rappresentare un momento critico nella vita di una donna. Aspettare un bambino comporta dei cambiamenti sia a livello fisico e ormonale, che a livello psicologico, e la scelta di portare a termine la gravidanza o interromperla spesso causa uno stato di crisi profonda e di vulnerabilità. Qui non vogliamo fare discorsi moralistici, perché ognuno è libero di decidere se portare avanti una gravidanza o meno, ma si vuole solo spiegare quali risvolti psicologici si possono vivere dopo l’interruzione di gravidanza.

L’interruzione di gravidanza
Si può dire che ciò che, durante la gravidanza, fa di una creatura un figlio è il desiderio materno, la capacità della donna di rendere presente e anticipare l'esistenza dell'altro dentro di sé. La decisione di interrompere la gravidanza è comunque un evento traumatico in quanto produce un notevole stress (tale da creare disturbi alla vita psichica), sopprime gli elementi di identificazione con il bambino e nega la gravidanza (negando così quella parte del Sé che si era identificata con il bambino/a).
La decisione di interrompere la gravidanza può avvenire in vari modi:

  • Decisione difficileIstintivamente, presa senza pensare
  • Razionalmente-analiticamente: basandosi su ragioni pratiche, in contrasto con i bisogni emotivi (per esempio: non ho un lavoro stabile che mi consente di garantire stabilità economica al nascituro, vorrei diventare madre, ma non posso)
  • Temporeggiando: la decisione viene continuamente rimandata
  • Nessuna presa di decisione: la donna si rifiuta di prendere la decisione e delega gli altri di decidere per lei

Ciascuna di queste modalità decisionali può cambiare notevolmente l’impatto che l’aborto può avere nella vita psichica della donna, che comunque porta sempre stress e ansia. Sarebbe molto importante che la vera decisione fosse presa dalla donna e, se esiste una coppia, in armonia con il compagno.

Donne interrotte
L’aborto è un evento che segna il vissuto di moltissime donne e può condizionare la loro successiva genitorialità. Ivg con appoggio psicologicoL’interruzione volontaria di gravidanza (ivg) rappresenta un conflitto tra due scelte, accompagnato dalla perdita e dal lutto, condizionando il benessere psico-fisico, sia a breve che a lungo termine perché sono molte le donne che conservano la ferita aperta dell’aborto per molti anni e soffrono intensamente anche dopo decenni.
Come tutti i lutti richiede una notevole capacità di adattamento a di adeguamento alla nuova realtà;
si è più vulnerabili allo stress psicofisico, e si sperimenta per molto tempo un intenso vissuto di colpa. I sintomi più frequenti sono: la depressione, attacchi di panico, disturbi del comportamento alimentare o disturbi da uso di sostanze, confusione, prostrazione, colpa, rabbia, vuoto. Se poi manca il supporto di qualcuno, la fase di elaborazione sarà ancora più difficile.

Il sostegno psicologico
Il sostegno psicologico nel post aborto ovviamente non cancella ciò che è stato, ma restituisce una continuità di crescita e ricostruisce l’identità, rendendola forte e non più ferita dalla perdita. I consultori o gli psicologi privati offrono un’accoglienza discreta, non giudicante, accogliente e aperta all’ascolto con il compito di:

  • Prevenire ulteriori ivg
  • Favorire il benessere psicofisico e sessuale
  • Favorire il benessere relazionale con l’altro sesso e con la famiglia

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

3 COMMENTI   Vuoi lasciare un commento?

  1. Inviato da catanesetriste
     

    è vero.. di tutto ciò.. io ho dovuto abortire perchè mio/a figlio/a non si era formato il cervello.. quindi ho avuto un aborto terapeutico.. aa distanza di 2 anni la ferita è aperta,anche se adesso leggermente mi sono ripresa grazie al mio ragazzo attuale,che nel senso di umore.. ma la ferita che ho rimanerà aperta.. cmq il mio ragazzo mi sta aiutando tanto..

  2. Inviato da papaincerto
     

    Da una settimana ho saputo che mia figlia 14enne aspetta un bambino. Io e mia moglie le abbiamo offerto da subito il nostro appoggio incondizionato, qualunque cosa decidesse di fare. Il papa' del bambino e la sua famiglia premono affinche' si pratichi l'aborto, cosi' come altri membri della nostra famiglia, ma mia figlia ha deciso di portare avanti la gravidanza.
    Nonostante io sia contrario all'aborto come soluzione e ammirando la scelta coraggiosa di mia figlia, mi domando se sto facendo la scelta giusta nell'assecondarla.
    Mi piacerebbe sapere quali sono le conseguenze psicologiche di un aborto in un'adolescente in una situazione familiare di pieno sostegno. Grazie

  3. Inviato da biancafracas
     

    Buongiorno papaincerto , le conseguenze psicologiche per un aborto sebbene si sia appoggiati e sostenuti possono essere comunque molte e le ferite che una scelta comporta restano per tutta la vita. Chiaramente anche un figlio rimane tutta la vita, per questo la decisione va sempre presa dalla donna, anche nel caso in cui questa sia molto giovane e bisognosa di sentire che i genitori le stanno vicina. Il mio consiglio è comunque quello di far parlare vostra figlia con uno psicologo, anche se ha già preso la sua decisione, ma la aiuterà ad avere davanti un quadro più preciso.
    Un suggerimento: datele il vostro appoggio incondizionato soprattutto se arriverà questo bambino; a 14 anni si è ancora molto giovani e immaturi, ma probabilmente vostra figlia e il suo bimbo cresceranno insieme !

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami