Home » Salute » Psicologia » Come guarire dagli attacchi di panico

Come guarire dagli attacchi di panico

Guarire dagli attacchi di panico è possibile, basta rivolgersi ad uno psicoterapeuta competente, che troverà la cura e soprattutto la causa di questo malessere.

Attacchi di panico

Fin dai tempi dell’antica Grecia è stato descritto un disturbo che provoca paure irragionevoli in soggetti sani di mente. La parola panico deriva dal nome Pan, una divinità della mitologia greca, che induceva un improvviso ed intenso stato di terrore nei viandanti. Il panico arriva all’improvviso, colpisce soprattutto le donne e causa senso di soffocamento, vertigini, tremori e aumento dei battiti cardiaci. Guarire e convivere con questo disturbo è possibile, ecco come.

 

Il disturbo da attacchi di panico
Il disturbo da attacchi di panico è caratterizzato da attacchi del tutto inaspettati, anche se in alcune persone possono essere scatenati da situazioni specifiche, come guidare, viaggiare, stare in luoghi affollati. Gli episodi sono ricorrenti e per un mese o più il soggetto vive in preda alla paura di nuovi attacchi. L’attacco di panico è l’amplificazione di una reazione di ansia o paura dovuta al cattivo funzionamento di alcune aree cerebrali e di neurotrasmettitori come la noradrenalina e la serotonina. Da un punto di vista psicologico la sensazione è quella di morire o impazzire, si avverte la paura che capiti qualcosa di tremendo e il timore di perdere il controllo delle proprie reazioni.

Come si risolve il disturbo
Per non peggiorare la situazione mentre l’attacco è in corso, la prima cosa da fare è cercare di stare calmi e di ridurre la frequenza degli atti respiratori, andando all’aperto o aprendo una finestra. Poi se possibile mettersi in contatto con una persona che dà conforto. In seguito chi soffre di questo disturbo deve curarsi, e può scegliere tra varie tipologie di cure.

Attacchi di panico

I farmaci
Il disturbo di panico si cura con gli antidepressivi di ultima generazione come gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina. All’inizio questa cura può essere associata alle benzodiazepine, farmaci contro l’ansia che tranquillizzano in attesa degli effetti degli antidepressivi. La cura va prescritta da un medico e solitamente dura per molto tempo. Inoltre prima si comincia più è facile guarire.

La psicoterapia
Spesso si associano i farmaci ad una psicoterapia, che insegna a ridurre e controllare i sintomi ricorrendo a particolari esercizi. La psicoterapia è utile anche per cercare di capire cosa fa scattare l’attacco di panico, e spesso anche se ci vogliono anni di analisi per capirlo, è molto utile perché mette in evidenza le emozioni che causano l’attacco. Anche la psicoterapia cognitivo-comportamentale serve ad insegnare quali comportamenti mettere in atto per superare il disturbo.

Le cure dolci
Un aiuto contro gli attacchi di panico arriva anche dalla cosiddetta medicina alternativa. Le tecniche di respirazione e rilassamento, oppure attività quali lo yoga hanno un effetto importante. Stesso discorso vale per la fitoterapia, in quanto i preparati a base di valeriana e passiflora possono svolgere un’azione positiva contro l’ansia. Tuttavia tali rimedi da soli non eliminano il problema; possono essere usati insieme ad altre cure, ma sempre su indicazione del medico.

CalmaRisultati
Il successo della psicoterapia e dei farmaci dipende soprattutto dall’impegno del paziente nel seguire il trattamento. I farmaci già nelle prime settimane svolgono una funzione di blocco del sintomo, e la psicoterapia entro un anno porta a dei cambiamenti significativi, portando a una nuova consapevolezza a livello cognitivo ed emotivo.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami